Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 12:04 - 22/4/2019
  • 461 utenti online
  • 24433 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

SPADA

Grandissima impresa dello spadista della Chiti Fabio Mastromarino che a Caserta ha vinto la seconda prova del circuito nazionale under 14 Kinder + sport. Fabio ha vinto la gara con grande autorità, riscattando così la prima delle due gare del circuito nazionale in cui aveva reso al di sotto delle sue possibilità

BASKET

Dopo aver bagnato il suo secondo esordio sulla panchina biancorossa con  la vittoria del PalaDozza, Paolo Moretti cercherà il "raddoppio", domani, nel delicatissimo scontro diretto contro Torino

SCI

Il ricavato della manifestazione, 4.000 euro, andrà all’associazione Zeno Colò per l’ospedale Pacini di San Marcello Pistoiese

BASKET

I biancorossi si impongono in casa della Virtus con il punteggio di 78-67 e rispondono alla vittoria di Torino, attesa domenica al PalaCarrara in quello che si preannuncia come un vero e proprio spareggio per rimanere in serie A

SCHERMA

Grande la prova di Nicol Foietta, alle qualificazioni per i campionati italiani assoluti disputatesi a Caorle. La seconda prova di qualificazione, utile per individuare (all’esito delle due prove) le migliori 24 qualificate per le finali in programma a giugno a Palermo, ha visto Nicol issarsi fino al 3° posto grazie a una grande gara

SCI

Si è conclusa in Toscana all’Abetone sotto uno splendido sole la Fase Internazionale della 37° edizione di Pinocchio Sugli Sci, la rassegna giovanile di sci alpino fondata nel 1981 in onore del celebre burattino collodiano, la più amata d’Italia e tra le 5 più importanti al mondo.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

LIBRI

Ivan Raversi è un quarantenne ancora costretto a vivere con i genitori, a mendicare affetto e a barcamenarsi nella ricerca di un’occupazione. Un nuovo impiego è l’occasione per risolvere tutti i suoi problemi. Ma a che prezzo?

TEATRO

Sabato 6 e 27 aprile vanno in scena al Teatro Moderno di Agliana due commedie avvincenti per la regia di Dora Donarelli e prodotte dalla Compagnia Il Rubino

MOSTRA

Inaugura sabato 30 marzo, alle 16.30 nelle sale Affrescate del Palazzo comunale l’installazione artistica site – specific Conflitti e Armonie di Luigi Petracchi a cura di Laura Monaldi, che resterà aperta fino al 28 aprile

MOSTRA

Villa Smilea ospita dal 30 marzo al 14 aprile “Anime vaganti”, la retrospettiva dell’artista pistoiese Riccardo Baldini, classe 1954, che ripercorre la china di una pittura dedicata all’indagine dell’interiorità umana

POESIA

In occasione della Giornata Mondiale  Unesco della Poesia, il 22 marzo al Consiglio Regionale della Toscana, la poeta Kathleen Jamie terrà la Ceppo Piero Bigongiari Lecture 2019 alla presenza di Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana in Palazzo Bastogi a Firenze

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PISTOIA
Fermati e Ascolta per dire NO alla violenza di genere: serata di letture, musiche e immagini11

21/11/2018 - 16:05

Una serata per sensibilizzare contro il maltrattamento delle donne. Si intitola «Fermati e Ascolta per dire NO alla violenza di genere».

Sarà ospitato venerdì, alle 21.15, al Melos Lo Spazio delle Musiche a Pistoia. L’evento, gratuito, è organizzato da Fondazione Un Raggio di Luce Onlus e compartecipato dal Comune di Pistoia.
Il 25 novembre è la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne. Una data scelta non a caso. In questo stesso giorno del 1960, furono uccise le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche della Repubblica Dominicana. È una data importante, per ricordare a tutti che il rispetto è alla base di ogni rapporto e che non possiamo continuare a veder crescere il numero delle donne che subiscono violenza.
Fondazione Un Raggio di Luce Onlus ha scelto di celebrare questa ricorrenza attraverso varie forme di arte: la pittura, la musica e la lettura di storie e testimonianze di donne che hanno subito violenza e discriminazione. Storie diverse,  intrecciate tra loro, riprese dai testi di Serena Dandini e Jacqueline Monica Magi, e testimonianze che vengono da lontano, dal Nepal, dove la Fondazione è impegnata da oltre dieci anni con progetti per l’emancipazione femminile e l’uguaglianza di genere nelle aree più isolate e remote del Paese.
 
Il tema della discriminazione e della violenza sulle donne sarà trattato attraverso una serie di letture, musiche e immagini allo scopo di riflettere insieme su questo fenomeno ormai in continuo aumento.

Saranno gli attori Stella Paci, Laila Maffei, Italo Papini e il musicista Giulio Cecchi a dare voce alle tante donne che nel mondo sono vittime di discriminazione e ad accompagnare il pubblico in un viaggio fatto di sofferenze, lotte, pensieri e riflessioni. Ospite d’onore della serata sarà la scrittrice e magistrato pistoiese Jacqueline Monica Magi.
 
Per l’occasione il Melos sarà arricchito dalle opere della pittrice pistoiese Rossella Baldecchi i cui dipinti danno forma a temi sociali e di attualità, in questo caso le drammatiche vicende e storie di donne e bambine che riempiono le nostre cronache quotidiane e che non devono essere dimenticate.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




25/11/2018 - 15:02

AUTORE:
Aldo

Dobbiamo dare merito sia alla Onlus che alla giunta Tomasi per questa compartecipazione. Anche il governo centrale effettivamente sta dando il suo contributo affinché non venga abbassata la guardia su questa piaga sociale.

25/11/2018 - 14:00

AUTORE:
Lorenzo

Iniziative come queste sono da lodare. La onlus ed il comune hanno dato prova di essere particolarmente sensibili rispetto a questo problema.

25/11/2018 - 12:06

AUTORE:
bibi

Quale merito ad accettare una iniziativa internazionale che provoca lustro a chi la abbraccia.
Ma poi, il sociale del Comune , cosa fa per limitare questo fenomeno ?
Il governo centrale cui la giunta sembrerebbe interfacciarsi, riduce il contributo per le case di accoglienza ed i centri destinati a sostenere le vittime.
Ma di questo , un silenzio assordante

BRAVI , PROPRIO BRAVI

25/11/2018 - 11:55

AUTORE:
Tommaso

Fermati e ascolta...Un evento con gran significato contro la violenza di genere.
Brava la giunta Tomasi che ha compartecipato all'evento.

25/11/2018 - 9:53

AUTORE:
bibi

"Sono d'accordo sulla necessità di mettere al bando le culture che alimentano la violenza e che considerano la donna un oggetto di proprietà dell'uomo"
Buon Matteo , perché non precisi meglio quali sono le culture cui fai cenno ?
Solo quelle di importazione ?
Sei sicuro di questo ?
Oppure quelle differenze che esteriormente sono verificabili , non albergano a pieno titolo anche nella nostra mente di maschietti italici ?
Troppo facile identificare il nemico negli altri . Le forme di violenza e sopraffazione nei confronti dell'altra metà del cielo , sono in tutti noi. Pensiamo alle botte ed all'uccisione . Concetto estremamente riduttivo e sostanzialmente marginale. Violenza economica sia in famiglia sia nella società , violenza nell'organizzazione domestica etc...
Non pensiamo a Pakistani , marocchini , albanesi . Pensiamo prima di tutto a noi stessi , impauriti maschi con il complesso della progressiva sopraffazione femminile.

24/11/2018 - 19:01

AUTORE:
Matteo

C'è bisogno di parlare molto di questo argomento. Il comune ha fatto bene ad appoggiare l'iniziativa e a partecipare in maniera attiva a questo evento.
Sono d'accordo sulla necessità di mettere al bando le culture che alimentano la violenza e che considerano la donna un oggetto di proprietà dell'uomo.

24/11/2018 - 15:42

AUTORE:
bibi

Guicciardini parlava di "realtà effettuale" . Ossia ci dobbiamo muovere nel presente e misurandoci sulla "realtà" e quindi con i piedi piantati in terra.
Certamente che certe abitudini pistoiesi precedenti l'inurbamento dalla montagna , oppure dalla mmigrazione da Sud degli anni 50 e 60.
Apparentemente il tempo sembra aver risolto certi problemi , ma indubbiamente ha cambiato profondamente la società pistoiese.
Negli ultimi venti anni , abbiamo fra noi persone che vengono da società diverse e valori diversi . Niente di nuovo . Solo un fatto nuovo dopo 50 0 60 anni . Queste persone vivono fra noi ed hanno il vantaggio (sic) di non essere neri o gialli , lavorano , fanno figli che parlano toscano e sono lontane dalle loro origini .
PERO'...... se solo questo apporto di sangue non Pistoiese fosse la ragione dei guai dei maschi nei confronti delle donne, ci dovrebbe essere una divisione manichea fra buoni e cattivi secondo le origini
LA REALTA' EFFETTUALE è bugiarda

23/11/2018 - 20:27

AUTORE:
Gregorio

Questi eventi sono uno spunto di riflessione importante. Partecipare significa cercare di comprendere un problema che in questi anni sembra aver avuto una recrudescenza.
Certe culture "importate" non aiutano certo alla risoluzione di questa piaga sociale.
Il comune e la onlus dimostrano con questo evento la giusta sensibilità alla questione.

23/11/2018 - 15:55

AUTORE:
bibi

Certo che il cambiamento della nostra società conseguente a circa 6.000.000 di cittadini non nativi ed a quelli nati in Italia, porta a conseguenze cui non eravamo preparati .
Però..... leggo i giornali , seguo la tele , NON SEGUO I SOCIAL , e leggo le statistiche ufficiali .
Le affermazioni "Non aiuta purtroppo l'afflusso indiscriminato e incontrollato di persone provenienti da paesi con culture molto differenti" non solo non è esatto , ma trasuda un becero razzismo di cui non riesco a capire se dettato da insipienza o malafede.
Dire che il maschio doc nostrale è sostanzialmente diverso dalle categorie indicate da aldo è DEMENZIALE.
Affermare senza argomentare è il portato dell'ignoranza.
Un certo zani bianchissimo e autoctono , ha ucciso un figlio , il tutto perché la moglie , come le pecore , era un suo possesso.

22/11/2018 - 14:03

AUTORE:
Aldo

Contrasto alla violenza in ogni sua forma e genere è sempre più necessario ed ineludibile.
Non aiuta purtroppo l'afflusso indiscriminato e incontrollato di persone provenienti da paesi con culture molto differenti da quelle occidentali e che affermano una chiara supremazia dell'uomo sulla donna negandole i più basilari diritti civili e subordinandola all'autorità del padre o del marito.
Ancora una volta una bella iniziativa da parte di questa ONLUS e molto apprezzabile la compartecipazione del Comune di Pistoia.

21/11/2018 - 17:00

AUTORE:
bibi

Una grande tentazione .
La destra, ma destra tosta , di Salvini , sarà la sicurezza per le donne ?
Quando la politica diviene sbrigativa , mi viene da pensare all'uomo che sessualmente fa i suoi comodi e via.
La scena politica è dominata dal "decisionismo" che non discute ma agisce.
Per agire , occorre liberarsi da lacci e lacciuoli . Le donne vengono considerate come ostacoli
La destra non ha mai portato gran fortuna alle donne.