Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 00:06 - 17/6/2019
  • 436 utenti online
  • 21380 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
PODISMO

Oltre 600 podisti hanno dato vita alla trentatresima edizione della <<Stranotturna di Agliana>>,gara podistica in notturna di km 10 e ludico-motoria di km 6 e organizzata dalla Podistica Misericordia Aglianese, con il patrocinio dell'amministrazione comunale.

PODISMO

Stiamo per entrare nel mese della PISTOIA-ABETONE, gara-leggenda del podismo italiano (giunta alla 44^ edizione), al via Domenica 30 Giugno con la consueta partenza alle ore 7.30 dalla storica Piazza del Duomo di Pistoia ed arrivo alle celebri “Piramidi” della famosa stazione sciistica montana

ATLETA DELL'ANNO

Quest’anno il titolo principale è andato Giulia Gabbrielleschi, una nuotatrice già bronzo mondiale e argento europeo, attualmente convocata nella nazionale italiana per le qualificazioni al mondiale del prossimo luglio

MTB

I ciclisti della decima edizione saranno invitati a fermarsi ai ristori, situati in sette punti lungo i quattro percorsi Strada e uno Mountain Bike, per reintegrare i liquidi persi e assaggiare prodotti locali, ma non finisce qui...

SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

MUSICA

Al teatro Mascagni si esibiranno Daniele Donadelli e Michele Marini, Jimmy Villotti, Tchavolo Schmitt, Davide Riondino e Note Noire. Sabato pomeriggio al Maeba è in programma un corso di ballo swing

 
TEATRO

Terza edizione per il Pistoia TEATRO Festival: un ricco cartellone che animerà vari spazi, in giugno e luglio, con una vivace programmazione all'insegna dei diversi linguaggi artistici del nostro tempo, tra musica, teatro e danza.

STORIA

31 MAGGIO 2019 Presentazione del libro “O vivo morto dovrà ritornar, dovrà ritornar. Le vicissitudini di una comunità trentina nella Prima Guerra Mondiale” di  Gianfranco Molteni, Ore 17:30 – Pistoia, Libreria Lo Spazio, via dell’Ospizio 26-28

DIALOGHI SULL'UOMO

Vandana Shiva, fisica ed economista indiana, è tra i massimi esperti internazionali di ecologia sociale. Dirige la Research Foundation for Science, Technology, and Natural Resource Policy di Dehradun, in India.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Quarrata
Montale
Serravalle Pistoiese
Pistoia
Montale
Pistoia
Quarrata; Serravale
Quarrata
 5
Sono disponibili 142 articoli in archivio:
 [1]  ...  [3]   [4]   [5]   [6] 
In risposta a: del
Oceano
AUTORE: M.M.
email: -

4/11/2012 - 13:14

Resta
Implacabile
Come
Oceano è
Ricco
Di acqua
Occulto, a volte opprimente




In risposta a: del
Scoiattolo
AUTORE: D.C.
email: -

4/11/2012 - 13:13

Veloce lo scoiattolo
dagli occhi furbi e lesti
vive nel magico silenzio del bosco,
tra il profumo delle foglie secche
nasconde il suo mangiare
con la coda sbarazzina,
al suo apparire è sempre un allegria.
sale veloce gli alberi
per entrambi è un divertimento,
e il sorriso dell'intero bosco.
marrone
grigio
o nero
e dolce e tutti lo amano
evviva lo scoiattolo!




In risposta a: del
SARA' LUCE
AUTORE: Alessandro Orlando
email: [protetta]

5/10/2012 - 5:04

Scende la sera,
lungo le mura della città,
sulla giostra dei giardini,
e sugli affetti delle donne polacche
isolate agli estremi del parco.
Si raccontano la vita di ieri
mentre cala la luce
sulla nebbia e dentro i cuori.
Caduche piccole particelle d’argento
per uno spazio esiguo
seguono la linea dei sogni,
ed i tratti sinuosi dei monti
si confondono col buio infinito del cielo.
Gli storni verseggiano suoni
sulle antenne di tetti lontani,
immemori di una dignità perduta
tra filari di vigne, oliveti e distese di stoppie,
distanti da un’aria tersa,
ormai sconfitta.
Un ubriaco parla a se stesso
e guarda la sua dolce tristezza
riflessa sul cristallo lucido di una vetrina
c’è nascosta la voglia di carezze.
Piove,
ed io che metto un passo dietro l’altro,
su questo marciapiede sporco,
bagnato,
scuro,
silente,
pensandomi e trovandomi nuovamente solo
nelle vie malinconiche e spente di questa città.
Poche ore ancora
e di nuovo sarà luce
di nuovo mattino.




In risposta a: del
Una prece
AUTORE: by poeta
email: -

1/10/2012 - 15:51

se mi amate davvero
cessate dal pianto
datevi pace
nè invidiate la beata mia sorte.

Ho compiuto il difficile
e rischioso viaggio
all'eternità,
sono giunta alla meta,
sono felice
e qui dal Cielo continuo ad amarvi
e vegliare su di voi
meglio che non facessi
giù in terra.

Frenate le lacrime,
cercatemi in Dio...
mi troverete.




In risposta a: del
L'ottobre
AUTORE: Michele Prenna
email: -

19/9/2012 - 14:58

Ama ottobre i colori
accesi di aceri e viti
prodigo di frutti buoni
le castagne, i pomi e le noci.

Viene mese di primi freddi
coi maglioni sui giorni corti
si raccoglie il mais nei campi
è tappeto di foglie nei boschi.

Ed il Sole dalla Bilancia
alla fine in Scorpione declina
quando il mese dei morti avvicina
tristi gli alberi brulli di fronda.

Però ore sa regalare
da gustare in sereno tepore
e una luce di tenue chiarore
calmo il vento per quieto amore.




In risposta a: del
CERTE DOMENICHE
AUTORE: Nilo Negri
email: -

2/9/2012 - 12:55

Omaggio a Nilo Negri

Rivedo certe domeniche
piene di sole e di nulla
con la gente
che giocava a carte
le strade vuote e silenziose
le ragazze
floride e sudate
che ridevano di chissa' cosa
e i giovanotti
baldanzosi e scamiciati
in vena di bravure.
Noi ragazzi
andavamo nel fiume
dal fondo secco e sassoso
dove non c'era
nulla da fare
ma dove tutto
sembrava meraviglioso
e li' giocavamo
e facevamo sera.
Poi qualcuno ci chiamava
e la domenica
era finita.




In risposta a: del
GIOVANI IN CAMMINO
AUTORE: ANDREA GUIDICELLI
email: [protetta]

21/8/2012 - 13:22

Siamo giovani in cammino
in un mare di ragioni,
il sorriso del mattino
scrive le nostre canzoni.

Uniti nelle diversità
cerchiamo il nostro cuore,
voliamo nell'immensità
di un piccolo grande amore.

Alziamo gli occhi a cielo
per vedere le stelle,
non lasciamoci mai
miei fratelli e sorelle.

Un sorriso è amore,
è il silenzio del cuore,
una lacrima è fonte
di un profondo amore.

Non possiamo cercare
la ragione di vita,
pensiamo ad amare
che non sarà mai finita.




In risposta a: del
risveglio
AUTORE: ely
email: [protetta]

15/8/2012 - 12:09

Sono seduta quì a questo tavolo, i pugni chiusi. Mattino pieno di sole nella mia testa e sulle strade nulla è cambiato.... nè scordato ,la voce parla in silenzio,il viso bianco cerca la sete sete di non sentire ,di non vedere ,di non essere. Fuori senza sosta il sole tramonterà di tutto questo giorno,niente è risolto.




In risposta a: del
a mio padre
AUTORE: ely
email: [protetta]

9/8/2012 - 19:34

Adesso, vivi voli d"aquila,
spazi il cielo conquisti il sole e parli alla luna.
Io sono rimasto qui dove ogni cosa mi parla di te.

E quando il sole scende
sottoterra chiudo la porta ai
miei pensieri , mi distendo in chiari abissi e dopo il buio
viene il tuo viso....niente é più
bello del tempo vissuto con Te.




In risposta a: del
TU SI'
AUTORE: Paola Bonetti
email: -

9/8/2012 - 14:57

Tu sì
tu sì che sei un poeta

Per notti e notti
fino all’ora dell’allodola
ho trascritto i tuoi sensi
sulle pagine dei miei singhiozzi

Oggi
ne bevo il nettare e il veleno
Io
ventre custode di memorie
vaso innamorato
dei tuoi petali
e del profumo di mele bianche
io,
oggi,
stringo tutto sul petto
e bacio
gli inchiostri e i fogli




In risposta a: del
SEI
AUTORE: Barbara
email: -

1/8/2012 - 10:19

Sei
una gazzella che fugge
Sei
un lupo che mi azzanna al collo
Sei
una grattugia contro la mia guancia
Sei
un'occhiata prolungata in mezzo alla gente
e il sorriso che ne sboccia
Sei
il cuscino che batte sotto la mia testa
Sei
il bambino che volta la schiena per dormire
e mi chiede di abbracciarlo.




In risposta a: del
Sere di veglia
AUTORE: Nilo Negri
email: -

26/7/2012 - 14:22

Da la raccolta: La Lunga giornata

Era bello
nelle sere d'inverno
vegliare vicino al fuoco.
Il tepore
dava un quieto stordimento
che si perdeva
nel mormorio delle parole,
nel sibilo lieve del vento
dentro il camino,
in un lontano abbaiare,
nel rumore di un carro.
La sveglia
ma dove?
tictava.




In risposta a: del
Fugace svanisce
AUTORE: Silvia
email: -

13/7/2012 - 13:51

Cade l'attimo
veloce e fugace
come sasso
si sgretola
scompare
nel baratro dell'esistenza.
Vola l'attimo
foglia matura
soffiata dal vento
figlia
di un pioppo spoglio.
Svaniscono gli attimi
scorrono via
come gocce
impercettibili
di un fiume in piena




In risposta a: del
La voce della pioggia
AUTORE: Michele Prenna
email: [protetta]

6/7/2012 - 13:20

E' muto oggi il cielo
dopo i tuoni di notte
prende campo la pioggia.

Con monotona voce
riempie il meriggio
e l'aria rinfresca.

Prepara il ferragosto
di chi non può andare
neppure in breve vacanza.

Fa respirare con piacere
dal casermone in città
con vista sul traffico.




In risposta a: del
Ricordi
AUTORE: Pier
email: -

24/6/2012 - 17:05

Cammino
la sabbia infuocata
è ricordo
di estati più dolci
quando bambino
il mare era premio

I monti lontani
i pini raccolti
vegliavano
i dolci ricordi
di quando mia madre
vestita di festa
sorrideva felice
negli anni più dolci

Il mare era calmo
sembrava sentire
la pace, il silenzio
i progetti ambiziosi
di un piccolo uomo
che viveva felice
nel piccolo mondo
cullato dal sogno

Mia madre rideva
felice del sogno
il giorno era luce
di mille colori
la sabbia era calda
tremolante lontano
mi prese la mano
e mi baciò piano piano




In risposta a: del
Utopia
AUTORE: Anonimo
email: -

24/6/2012 - 17:02

Di che colore può essere domani il giorno.
Siamo in estate
se ti fermi a pensare
se metti insieme tutte le ore della tua vita
forse riuscirai ad immaginare gli odori dell'alba
il canto di qualche uccello smarrito
gli occhi di colui che verrà a bussare alla tua porta.

Nessun giorno è uguale e tu lo sai
ma vuoi che domani
e tutti i domani di domani
si assomiglino a un giorno di tempo fa
magari non per tutto il giorno, neanche per un'ora
solamente per quel minuto, il secondo preciso,
in cui hai potuto vedere, come in un sogno
l'azzurro intoccabile di quell'Isola




In risposta a: del
Sospiro
AUTORE: Joy
email: -

18/3/2012 - 0:05

Tremano di gioia le prime foglie.
Sono emozionate:
da una leggera brezza sono state accarezzate.
Stormiscono, fremono.
Sono solleticate dal contatto:
e in quel delicato primo impatto
si confidano timidamente sogni e desideri.
Turbate dai molteplici pensieri,
si proiettano verso l’immediato futuro.
Sospirano. Come la monotonia del tamburo,
la voglia di esplorare le tartassa;
chiedono alla creatura che passa
cosa c’è al di là dell’orizzonte.
Un brivido le scuote; perle sulla fronte
ne tradiscono l’incontenibile frenesia.
La giovinezza, la speranza, l’euforia
la forza, il coraggio, le aspettative…
sono felici e malinconiche d’essere vive.
All’improvviso cambiano di umore,
consapevoli d’aver cambiato già colore.
Una si compiace ma non è più florida e rigogliosa
l’altra in disparte, medita scontrosa…
avvertono il mutevole capriccio del tempo.
C’è scompiglio. Un pizzico di sgomento
scuote l’inafferrabile quiete.
Un brusio, e come svalutate monete
giacciono ai margini in attesa
di coronare un’ultima impresa.




Sono disponibili 142 articoli in archivio:
 [1]  ...  [3]   [4]   [5]   [6]