Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 14:05 - 20/5/2019
  • 455 utenti online
  • 21475 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
 0
Sono disponibili 7 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: Esempi di malasanità

In risposta a: del
Esempi di malasanità
AUTORE: Gabriella Gori
email: -

8/8/2015 - 5:47

Ieri,ho subito,come immagino altri utenti,l'ennesima ingiustizia della malasanità !il medico,avendo visto che nelle feci ho sangue,ha ritenuto opportuno,ordinarmi la colonscopia,sottolineando sulla richiesta medica il sangue occulto,visto che io,sono un soggetto a rischio !!Risposta del cup:"non c'è posto fino al 2017 !!

Allora,vi racconto cosa accadde ad un mio amico nel 2011:avendo il suo medico,trovato sangue occulto,ordinò la colon urgente(era giugno),al cup dissero che l'avrebbe potuta fare ad ottobre !Conclusione,il medico fece ricovero urgente e dopo 9 ore di PS,fu ricoverato e fatti tutti gli esami necessari ,fu operato dal dott.Cecconi e,salvato per il rotto della cuffia!!(adenocarcinoma al sigma) !!!

ora,io cosa devo fare?Pagarmi una colon? Io un utente esente per reddito?ma non è finita qui,io soffro di bpco(bronchite cronica ostruttiva)ok?Avevo la richiesta anche per la pneumologia ok? Risposta del Cup:"non abbiamo ancora il calendario per gli appuntamenti"

A voi sembra tutto normale? Allora,secondo la nostra ASl,chi ha i quattrini,si cura,gli altri,possono anche crepare !!Tanto perché forse non hanno capito bene l'articolo 32 della Costituzione !!!!

In italia e per la ASL di Pistoia,esistono pazienti di serie A e pazienti di serie B!!
Mi piacerebbe davvero conoscere il Presidente della regione....Il sign.Rossi,mi piacerebbe davvero e fare a lui qualche domandina in proposito !!!!
Ora basta con queste ingiustizie sociali basta !!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Esempi di malasanità del 8/8/2015 - 5:47
la 2 risposta di Rossi presidente!!
AUTORE: gabriella gori
email: [protetta]

26/8/2015 - 6:15

Gentile Signora Gori,

sono nuovamente a risponderle perché ritengo importante fare chiarezza e darle informazioni più complete su cosa fa la Regione per la prevenzione
oncologica del tumore dell'intestino.
La Regione Toscana ha attivato la prevenzione per il tumore dell'intestino su tutto il territorio regionale dall'inizio degli anni 2000. Questa attività è svolta dalle Aziende USL e prevede l'invio di una lettera a casa del cittadino che viene invitato a fare un test per la ricerca del sangue occulto nelle feci. Tale invito viene fatto ogni 2 anni ai cittadini in età dai 50 ai 70 anni perché la ricerca scientifica ha dimostrato che fare regolarmente il test riduce la mortalità per questo
tipo di tumore. Se il test risulta negativo, il cittadino riceve la lettera di risposta per posta e viene invitato a ripetere il test alla scadenza programmata.
Se il test risulta positivo l'utente viene invitato a fare una colonscopia.
La maggior parte delle persone che ha un test positivo risulta essere sana, mentre ad una quota più piccola può essere diagnosticato un tumore,
o più spesso, un adenoma (più comunemente chiamato polipo). L'adenoma è una lesione ancora benigna che può essere asportata durante la colonscopia: l'asportazione dell'adenoma impedisce lo sviluppo di una
malattia più avanzata.
Nella nostra Regione viene invitato oltre il 90% delle persone che ne hanno diritto. Ogni anno nella nostra regione, grazie allo screening, vengono
individuati circa 250 tumori e 2.500 adenomi. La ricerca scientifica condotta sul nostro territorio ha confermato quello che era già stato studiato a livello internazionale, cioè che si muore meno per questo tumore rispetto al periodo in cui lo screening non c'era.
Questo non significa che tutto sia perfetto, è infatti necessario porre sempre attenzione a quello che si fa e a come lo si fa. La nostra Regione
è una fra le prime, e purtroppo ancora fra le poche, ad aver attivato azioni di controllo per poter verificare che quello che si fa lo si fa
bene e con continuità. I risultati sono costantemente valutati e sono effettuate visite alle singole Aziende USL con lo scopo di risolvere eventuali difficoltà e di migliorare la qualità del servizio offerto.
A questo proposito e come dimostra la sua segnalazione, dei professionisti
esperti hanno condotto nel mese di maggio 2015 una visita al programma di screening per il tumore del colon-retto nell'Azienda USL 3 consapevoli
delle difficoltà esistenti. Insieme agli operatori dell'Azienda sono state analizzate le difficoltà organizzative e individuate le soluzioni migliorative. La Direzione Aziendale sta predisponendo quindi un piano di
miglioramento che ha lo scopo di garantire a tutti i cittadini pistoiesi, di età compresa tra i 50 e i 70 anni, l'invito a questa importante attività di prevenzione.
Come vede, l'attività di screening per la prevenzione oncologica del tumore dell'intestino viene fatta anche da noi e ci teniamo a
migliorare quegli aspetti che mostrano delle criticità. Mi auguro di avere fatto chiarezza in merito e la ringrazio per avermi scritto.
Con i miei più cordiali saluti,
Enrico Rossi
----------------  RISPONDI





In risposta a: Esempi di malasanità del 8/8/2015 - 5:47
risposta al presidente 2
AUTORE: gabriella gori
email: [protetta]

26/8/2015 - 6:10

caro presidente,io non ho mai,dico mai!ricevuto una lettera che mi invitasse a fare lo SCREENING,mai! E non solo io!Altre persone che conosco,non hanno mai ricevuto la fantomatica lettera per la prevenzione !Anni fa,lo avevate iniziato,ma poi? Più niente! Io,sono da anni in controllo,dai tempi del dott.Torelli,che fu il primo a raccomandarsi che ogni 3 anni facessi il controllo,perché spesso mi venivano trovati dei polipi e ,siccome ho una storia familiare predisposta a questo tipo di tumore e anche del tumore all'esofago,io sono un soggetto a rischio! Tutte le sue belle parole non cambiano la realtà di Pistoia,dove avere un appuntamento per un qualsiasi esame diventa un'impresa! Lo lasci dire ai cittadini che vivono questa amara realtà! Parli con i medici di famiglia, che sanno bene come stanno le cose e sono abbastanza arrabbiati perché tutto vien scaricato su di loro! Controlli meglio sign. Rossi. Le parole, le promesse...sono solo aria fritta
La saluto
Gabriella Gori
----------------  RISPONDI





In risposta a: Esempi di malasanità del 8/8/2015 - 5:47
risposta al presidente rossi
AUTORE: gabriella gori
email: [protetta]

13/8/2015 - 9:12

noterete che ho risposto al presidente,spero d' aver fatto tutto corretto.Meno male esiste questo giornale.Grazie da parte mia e di tutti !!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Esempi di malasanità del 8/8/2015 - 5:47
Lettera di Rossi
AUTORE: Gabriella Gori
email: [protetta]

13/8/2015 - 9:09

Gentile Signora Gori,

ho ricevuto la sua email e ho chiesta all'Azienda sanitaria 3 di
verificare quanto mi scrive in merito ai tempi di attesa per la
colonscopia. Innanzitutto l'Azienda le esprime il suo rammarico per il
fatto che lei non sia stata correttamente informata sul percorso, ormai
noto, di prevenzione del tumore al colon, che prevede l'’accesso diretto
alla prestazione di colonscopia nel momento in cui ad un paziente viene
trovato sangue occulto nelle feci.
Infatti, nel caso di un sospetto clinico solitamente è il medico
prescrittore, specialista o il medico di medicina generale, che se lo
ritiene opportuno segnala il paziente telefonando ai centri endoscopici
ospedalieri, sia di Pistoia che Pescia, per una valutazione insieme ai
colleghi specialisti e per decidere se è necessario, in base alla presenza
di eventuali ulteriori fattori di rischio clinico, accelerare
l’appuntamento dell’esame. Solo in assenza di sintomi particolari e
preoccupanti l’indagine colonscopica è inviata a prenotazione al Cup.
Per quanto riguarda invece i tempi di attesa per visita pneumologica,
l'Azienda mi informa che gli utenti che afferiscono al servizio
ambulatoriale con richiesta del medico di medicina generale (MMG) di
prestazioni, come la visita pneumologica, sono con gradi di priorità
diversi: U (urgente) B (breve) D (differita) P (programmata).
Per l'erogazione di tali prestazioni l'Azienda 3 prevede che le
visite con priorità U (urgente) siano indirizzate e valutate
immediatamente al Pronto Soccorso; le visite con priorità B e D siano
prenotabili al CUP e garantite entro 10 - 15 giorni dalla presentazione
della richiesta; le visite programmate siano erogate secondo le
disponibilità dei calendari CUP nelle sedi ospedaliere di Pistoia, Pescia
e San Marcello. Le visite di controllo, ove necessario, sono programmate
direttamente dalla Pneumologia secondo le indicazioni dello specialista.
Per le malattie respiratorie croniche come la BPCO esistono percorsi
territoriali, fortemente voluti anche dalla Regione, che spostano sul
territorio la gestione del paziente affetto da tale patologia (chronic
care model). Nell'Azienda 3 sono stati elaborati e condivisi con i MMG
i percorsi, riservando allo specialista ospedaliero un'attività di II
livello dedicata alla gestione dei casi complessi o non controllati o
laddove si presentino dubbi sulla diagnosi, e una stretta collaborazione
con i medici del territorio nel garantire la diagnostica funzionale.
Infine, in merito ai calendari della Pneumologia, vengono periodicamente
riaperti (con apertura per l'intero anno solare) dopo attenta
valutazione delle criticità emerse nel corso dell'anno precedente e
con le modifiche necessarie a ottimizzare il servizio.
Spero avere contribuito a fare chiarezza e la ringrazio per la sua
segnalazione perchè è grazie alla partecipazione dei cittadini che posso
tenere il polso della situazione nella sanità toscana.
Le faccio i miei migliori auguri per la sua salute e le invio cordiali
saluti.

Enrico Rossi
----------------  RISPONDI





In risposta a: replica alla ASL del 11/8/2015 - 7:53
opinioni tra Rossi e Gori
AUTORE: gabriella gori
email: [protetta]

13/8/2015 - 9:05

Gentile Presidente,la mia,scritta ai giornali,non era la prima protesta,lo sappia !!
Sono 5 mesi che ho fissato un esame per le carotidi(placche),andata al CUP
nel mese di aprile per fissare,mi hanno dato l'appuntamento per novembre !|!
Tutto normale?Secondo lei ?Ho lavorato a Bologna,ospedale Bellaria in endoscopia,ebbene,lì fanno la prevenzione per il colon retto!
Chiamano i cittadini da una certa età in poi,con lettere a casa! SCREENING !!
Da noi non esiste,lei mi può dire ciò che vuole,anche che Cristo è morto di freddo,ma si ricordi,Il casino di Pistoia,non ha uguali per quanto riguarda la Sanità!
Un mio amico,con richiesta di colonscopia URGENTE richiesta a giugno,gli fissavano l'appuntamento a ottobre!
Salvato per il rotto della cuffia perché il medico fece allora,richiesta di ricovero urgente !!Dopo 9 ore di PS,fu ricoverato,operato(adenocarcinoma sigma e retto)!
Le dice nulla questo ?No caro presidente,non ci siamo e stia attento a non tagliare oltre la Sanità Toscana ! Questo paese è stanco di vedere i più deboli trattati come nullità !La vita,è sacra per tutti !!
La saluto Gabriella Gori

Qui non esiste prevenzione !!
----Messaggio originale----
Da: enrico.rossi@regione.toscana.it
----------------  RISPONDI





In risposta a: Esempi di malasanità del 8/8/2015 - 5:47
replica alla ASL
AUTORE: gabriella Gori
email: [protetta]

11/8/2015 - 7:53

Solo poche parole:"io ho lavorato in endoscopia a Bologna,so come funziona la prevenzione !!Ogni scusa vostra non ha per me che il sapore di dire:"arrangiatevi"! Qui,in Toscana non esiste prevenzione !!Bravi !Non ho altro da aggiungere !Gabriella Gori
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 7 articoli in archivio:
 [1]