Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 11:05 - 19/5/2019
  • 504 utenti online
  • 24727 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PISTOIA
Consiglio comunale, approvata la delibera sull'acquisizione del terreno nella zona di Porta Nuova1

15/5/2019 - 18:05

 

Con 22 voti favorevoli (Fratelli d'Italia, Pistoia Concreta, Centristi per l'Europa-Forza Italia, Lega, Amo Pistoia e Movimento 5 Stelle), 10 astenuti (Pd, Pistoia Sorride, Pistoia Spirito libero e Pistoia città di tutti) e nessun contrario, il consiglio comunale ha approvato la delibera sull'acquisizione del terreno nei pressi della zona di Porta Nuova, terreno servito per realizzare il sottopasso (tra il 2007 e il 2011) il cui esproprio ai privati non era mai stato completato regolarmente da parte del Comune.

L'assessore ai lavori pubblici, illustrando in aula il provvedimento, ha spiegato che «il prossimo 16 maggio è l'ultimo giorno per il Comune per depositare documentazione avversa al ricorso al Tar che il privato ha notificato sulla vicenda dell'esproprio del terreno di Porta Nuova. Vorremmo arrivare all'udienza depositando l'atto con cui il consiglio comunale riconosce questo debito e in qualche modo sana, in via definitiva con il pagamento, la questione che penda fin dal 2007, anno in cui il Comune di Pistoia stabilì di costruire il sottopasso di Porta Nuova con un importante esborso economico pari ad oltre 12 milioni di euro. Le procedure di esproprio del terreno per realizzare l'opera non furono mai completate secondo la legge, dopo che i lavori partirono con una occupazione temporanea. I proprietari, nel 2012, hanno intentato una causa al Comune notificando un ricorso al Tar. Visto che la soluzione di smontare l'opera e di restituire i terreni ai proprietari non è percorribile, l'unica soluzione rimasta è di sanare l'esproprio corrispondendo al privato circa 395.000 euro (di cui 61.500 euro di maggiorazione per non aver concluso la procedura di esproprio alla scadenza del periodo di occupazione temporanea, entro il 2011). La vicenda finirà alla Corte dei Conti che dovrà chiarire se c'è stato un danno economico per il Comune e, eventualmente, chi dovrà risarcirlo».

La capogruppo di Amo Pistoia ha sottolineato che «oggi (lunedì 13 maggio ndr) ci troviamo a deliberare un atto dovuto, siamo obbligati a votare a favore di questo provvedimento per evitare che continuino a lievitare i costi legati a questa vicenda, che risale al 2007 e che ad oggi ha comportato un danno economico per le casse del Comune per complessivi 61 mila euro circa. Questa vicenda mi ha profondamente colpito avendo appreso che il Comune avrebbe occupato sine titolo un'area, vi ha costruito un'opera pubblica – la cosiddetta Porta Nuova -, che è stata collaudata, il tutto senza che il procedimento di esproprio fosse terminato. Naturalmente il Comune ora si trova, non potendo certo ripristinare lo stato dei luoghi visto i costi che ciò comporterebbe, a dover sanare dopo 12 anni finalmente tale situazione. Con il voto del consiglio comunale è importante porre fine a questa vicenda. Mi auguro che il responsabile sia chiamato a risarcire il danno che purtroppo oggi ricade sui tutti i cittadini e che simili fatti non accadano veramente più».

La capogruppo di Pistoia Spirito libero nel suo intervento ha evidenziato che «nel 2012 la precedente Amministrazione ha affrontato la questione con la massima chiarezza e trasparenza in assoluta condivisione con gli organi tecnici. Ho sentito parlare in aula di “voluta omissione”; mi domando: ma di cosa state parlando? Al momento che l'Amministrazione passata si è insediata, ha risolto numerose questioni come quella all'ordine del giorno di oggi (lunedì 13 maggio ndr). L'Amministrazione precedente, quindi, ha cercato di risolvere i problemi, ma come anche voi avete potuto constatare nell'assolvere e risolvere le questioni si impiega del tempo, quello necessario per comprendere e successivamente fare la scelta migliore. Infatti la vicenda, ben nota da tempo, arriva all'attenzione del consiglio comunale dopo due anni dal vostro insediamento».

Il capogruppo della Lega ha sottolineato che «su questa vicenda si deve riflettere tutti con estrema attenzione, viste le responsabilità piuttosto gravi. Non è normale iniziare una procedura di esproprio e non completarla, ma la cosa ancora più grave è che questa non è l'unica procedura di esproprio rimasta incompleta, altre purtroppo ne seguiranno. Il passaggio del provvedimento oggi (lunedì 13 maggio ndr) in consiglio comunale si sapeva da tempo, tanto che il 27 novembre 2018 era già stata fatta una variazione di bilancio ad hoc. Inoltre, nel mese di novembre 2017, il tribunale aveva disposto un'udienza davanti al Tar il 26 giugno 2019 con il deposito dei documenti il 16 maggio 2019. Quindi questa era una cosa risaputa».

Durante la dichiarazione di voto il capogruppo del Pd ha spiegato di astenersi dal voto della delibera sottolineando di essere perfettamente d'accordo sulla necessità di chiudere correttamente questa vicenda, ma puntando il dito su questioni di metodo: «Il dibattito ha superato i toni accettabili. Peraltro l'amministrazione, ferma sul tema per due anni accumulando i relativi costi, si è poi svegliata portando in commissione e consiglio la questione con tempistiche non adeguate. Vorrei che questo modo di lavorare non diventasse un'abitudine, così come vorremmo che i dibattiti fossero rispettosi».

Fonte: Comune di Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/5/2019 - 22:01

AUTORE:
Gianluca

Uno più uno fa tre...