Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 10:05 - 19/5/2019
  • 480 utenti online
  • 24727 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PISTOIA
Confesercenti: "I centri commerciali naturali come realtà per rendere le città accoglienti e vivibili"

14/5/2019 - 11:50

Il nuovo Codice del commercio della Regione Toscana ha aperto a innovativi modelli di sviluppo per i Centri commerciali naturali, con possibilità di diventare protagonisti anche sul fronte della sicurezza e della riqualificazione delle aree urbane.

Sulla base delle indicazioni contenute nel Codice in vigore dallo scorso dicembre i Ccn assumono sempre di più un ruolo centrale per sostenere la vitalità della rete distributiva degli esercizi di vicinato e per il mantenimento nei centri urbani di condizioni di accoglienza e vivibilità adeguate agli standard tipici della “dimensione toscana”.
 
Per questo Confesercenti Pistoia e Confesercenti Toscana hanno organizzato un convegno dal titolo: “I Centri commerciali naturali per uno sviluppo culturale, economico e urbano delle città”. L’evento è andato in scena lunedì (13 maggio) nella sede della Camera di commercio di Pistoia.
 
Dopo che il presidente provinciale di Confesercenti Pierluigi Lorenzini ha sottolineato l’importanza del commercio tradizionale quale “presidio del territorio” e che il sindaco Alessandro Tomasi ha evidenziato la contrarietà all’insediamento di nuovi grandi centri commerciali “artificiali” sul territorio (“Un modello ormai in crisi”), l’assessore regionale Stefano Ciuoffo ha spiegato che con la nuova legge regionale si vogliono “governare i processi di un commercio in continua evoluzione” e che “i Ccn rappresentano la sintesi di questa complessità e di una parte di città che torna a produrre ricchezza mettendo insieme tanti attori”.
 
Molto interessante l’analisi fatta dal presidente regionale di Confesercenti Nico Gronchi. “Il primo Ccn – ha detto – è nato in Toscana, a Empoli, a inizio anni ’90. Oggi ne esistono 89 nella nostra regione, ai quali vanno però aggiunte tante altre piccole strutture associative che portano il numero totale a circa 170. L’obiettivo, ora, è quello di realizzare un town center management, ovvero il riposizionamento dell’intera offerta dei servizi di una città: gestione degli eventi, arredo urbano, innovazione digitale, servizi quali trasporti o parcheggi, utilizzo della tassa di soggiorno per creare progetti in accordo con il segmento turistico. Serve un salto di qualità: sono troppe le leve lasciate in mano al pubblico, laddove in altri Paesi sono strutture simili ai Ccn a occuparsi di questi temi. Serve, in altre parole, una dimensione più europea per i Ccn, che devono costruire una rete d’impresa per riqualificare le diverse aree cittadine”.
 
All’incontro hanno partecipato anche Gianni Anselmi (presidente seconda commissione consiglio regionale della Toscana), Paolo Meucci (direzione generale politiche interne Parlamento Europeo) e Lucio Scognamiglio (presidente Eurosportello). I presidenti di alcuni Ccn toscani hanno infine raccontato le loro esperienze “sul campo”: Annalisa Coli (Livorno), Claudio Chimenti (Montecatini), Francesco Becagli (Pistoia) e Luana Grazzini (ponte Buggianese).

Fonte: Ufficio stampa Confesercenti
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: