Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 00:06 - 17/6/2019
  • 428 utenti online
  • 21380 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
PODISMO

Oltre 600 podisti hanno dato vita alla trentatresima edizione della <<Stranotturna di Agliana>>,gara podistica in notturna di km 10 e ludico-motoria di km 6 e organizzata dalla Podistica Misericordia Aglianese, con il patrocinio dell'amministrazione comunale.

PODISMO

Stiamo per entrare nel mese della PISTOIA-ABETONE, gara-leggenda del podismo italiano (giunta alla 44^ edizione), al via Domenica 30 Giugno con la consueta partenza alle ore 7.30 dalla storica Piazza del Duomo di Pistoia ed arrivo alle celebri “Piramidi” della famosa stazione sciistica montana

ATLETA DELL'ANNO

Quest’anno il titolo principale è andato Giulia Gabbrielleschi, una nuotatrice già bronzo mondiale e argento europeo, attualmente convocata nella nazionale italiana per le qualificazioni al mondiale del prossimo luglio

MTB

I ciclisti della decima edizione saranno invitati a fermarsi ai ristori, situati in sette punti lungo i quattro percorsi Strada e uno Mountain Bike, per reintegrare i liquidi persi e assaggiare prodotti locali, ma non finisce qui...

SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

MUSICA

Al teatro Mascagni si esibiranno Daniele Donadelli e Michele Marini, Jimmy Villotti, Tchavolo Schmitt, Davide Riondino e Note Noire. Sabato pomeriggio al Maeba è in programma un corso di ballo swing

 
TEATRO

Terza edizione per il Pistoia TEATRO Festival: un ricco cartellone che animerà vari spazi, in giugno e luglio, con una vivace programmazione all'insegna dei diversi linguaggi artistici del nostro tempo, tra musica, teatro e danza.

STORIA

31 MAGGIO 2019 Presentazione del libro “O vivo morto dovrà ritornar, dovrà ritornar. Le vicissitudini di una comunità trentina nella Prima Guerra Mondiale” di  Gianfranco Molteni, Ore 17:30 – Pistoia, Libreria Lo Spazio, via dell’Ospizio 26-28

DIALOGHI SULL'UOMO

Vandana Shiva, fisica ed economista indiana, è tra i massimi esperti internazionali di ecologia sociale. Dirige la Research Foundation for Science, Technology, and Natural Resource Policy di Dehradun, in India.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Quarrata
Montale
Serravalle Pistoiese
Pistoia
Montale
Pistoia
Quarrata; Serravale
Quarrata
PROVINCIA
Asl: "Il percorso di dialisi ispirato all'umanizzazione". Tutti i numeri del reparto di nefrologia di Pistoia

12/3/2019 - 13:49

Un percorso complesso ed articolato quello del centro di nefrologia e dialisi di Pistoia, diretto dal dottor Alessandro Capitanini, dove “l’umanizzazione” delle cure è uno dei principi a cui si ispira il personale sanitario che vi opera. 107 pazienti in dialisi ospedaliera, 15 in terapia a domicilio ed un percorso ambulatoriale che prevede la presa in carico di pazienti con meno del 20% di funzione renale: sono questi i numeri della nefrologia che si articola in 3 centri dialisi sul territorio pistoise: uno presso l’Ospedale San Jacopo, uno all’interno dell’ex ospedale del Ceppo ed uno a San Marcello dove operano 46 professionisti, tra medici e infermieri.
E ancora. Un percorso dedicato vede la presa in carico di 62 pazienti affetti da glomerulo nefriti (patologia infiammatoria che interessa i reni compromettendone la loro capacità filtrante), un altro destinato a pazienti portatori di trapianto con 95 prese in carico (negli ultimi 3 anni sono stati trapiantati 21 pazienti di cui 6 con donazione da vivente), un follow up nutrizionale per 170 pazienti e 3 ambulatori per visite nefrologiche settimanali.


La struttura rivolge particolare attenzione anche all’aspetto emotivo dei pazienti applicando il così detto “concetto di umanizzazione delle cure”, introdotto per la prima volta nel patto per la salute 2014-2016 in cui si indica di avviare un percorso assistenziale a 360° capace di coinvolgere sia aspetti strutturali, organizzativi che relazionali.

“Il nostro impegno di porre il paziente al centro della cura è costante- spiega il dottor Capitanini- Per questo cerchiamo di passare da una medicina frenetica in cui il paziente è visto come mero portatore di una patologia ad una medicina lenta fatta di contatto e dialogo (“slow medicine”) con la persona, per capire le sue conoscenze, le esigenze e le sue aspettative rispetto al proprio stato di salute. Un paziente preso in carico nel nostro reparto è un soggetto destinato ad instaurare un rapporto quotidiano con il personale sanitario per questo è fondamentale creare un legame umano, empatico che sia funzionale ad entrambi. “

Il paziente con patologia renale rientra in quella categoria che per tutta la vita è destinata ad avere un rapporto costante con la struttura sanitaria soprattutto in fase di dialisi. A fronte di una riduzione estrema della funzione renale si presentano due strade: il trapianto, quando possibile, oppure la dialisi. In quest’ultimo caso il paziente ed i familiari sono informati dall’equipe di professionisti sanitari sulla possibilità di scelta della tipologia di trattamento di dialisi: in ospedale oppure a domicilio. Grazie a questa opportunità è possibile intraprendere la terapia più adatta ai bisogni ed alle aspettative del paziente.
Negli ultimi anni la dialisi a domicilio è stata riorganizzata per garantire al paziente maggiore sicurezza nella cura riuscendo a svolgere lo stesso trattamento a casa come in ospedale. Nel percorso a domicilio è centrale la figura dell’infermiere che segue direttamente la formazione del paziente e dei suoi familiari insegnando le modalità per effettuare la dialisi in autonomia ed acquisire così maggiore consapevolezza della propria patologia.
Il percorso, gestito da un team professionale composto da 5 infermieri coordinati dalla dottoressa Moira Arcangeli, prevede visite a domicilio settimanali ed una disponibilità telefonica h 24.
Allo stesso modo nei casi in cui è preferibile il trattamento in ospedale, il personale sanitario cerca di creare momenti di socializzazione con il paziente, festeggiando insieme le ricorrenze, per evitare quei momenti di solitudine e isolamento che potrebbero incidere negativamente sulla terapia.

Da alcuni anni il reparto di nefrologia e dialisi di Pistoia ha attivato, come primo centro dell’Azienda Usl TC e in Italia, il percorso di attività motoria durante la seduta di dialisi per migliorare lo stato psicofisico dei pazienti ed incentivare l’efficacia della terapia. Dal 2018 è possibile inoltre svolgere attività fisica in palestre convenzionate, in cui il paziente, valutato opportunamente da personale esperto segue un programma di attività motoria studiato su misura.  

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: