Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 16:05 - 26/5/2019
  • 536 utenti online
  • 24915 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
ATLETA DELL'ANNO

Quest’anno il titolo principale è andato Giulia Gabbrielleschi, una nuotatrice già bronzo mondiale e argento europeo, attualmente convocata nella nazionale italiana per le qualificazioni al mondiale del prossimo luglio

MTB

I ciclisti della decima edizione saranno invitati a fermarsi ai ristori, situati in sette punti lungo i quattro percorsi Strada e uno Mountain Bike, per reintegrare i liquidi persi e assaggiare prodotti locali, ma non finisce qui...

SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

DIALOGHI SULL'UOMO

Vandana Shiva, fisica ed economista indiana, è tra i massimi esperti internazionali di ecologia sociale. Dirige la Research Foundation for Science, Technology, and Natural Resource Policy di Dehradun, in India.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
SERRAVALLE
Centrosinistra per Serravalle: "Sui pozzi basta attacchi e speculazioni politiche. E basta fare paura ai cittadini"1

11/3/2019 - 18:03

Negli ultimi giorni, si è accesa sulla stampa e sui social, una forte polemica riguardo alla contaminazione da cloruro di vinile dei pozzi presenti a Ponte Stella nella parte iniziale di via del Redolone, tra il torrente Stella ed il Fosso di Castelnuovo e tra il Torrente Stella e le Vie del Frascone, Pontacci, di Loreto e del Pancone.

Si cerca, da parte degli attuali amministratori comunali e di Fratelli d’Italia di Serravalle, di scaricare le responsabilità sulla precedente Amministrazione creando allarme tra la popolazione per presunte omissioni che avrebbero messo a repentaglio la salute dei cittadini.
A noi non interessa fare polemica, ma chiarezza e soprattutto parlare ai cittadini per tranquillizzarli su quanto avvenuto quando amministrava il Centrosinistra.


Come sono andate le cose.
Il 15 dicembre 2014 ARPAT, a seguito dei normali controlli periodici sulla qualità delle acque sotterranee, inviò a tutti gli enti interessati, (ASL, Publiacqua in qualità di ente gestore dell’acquedotto, Regione, Provincia e Comune) una comunicazione, per il superamento dei livelli limite del cloruro di vinile relativamente al pozzo di via del Redolone di proprietà comunale un tempo collegato all’acquedotto (pozzo MAT-P281).

A seguito di ciò, ASL invitava a sua volta il Comune “a disporre il divieto di destinare le acque prelevate dal pozzo al consumo umano e di sollecitare Publiacqua a far pervenire relazione tecnica dettagliata ...sui controlli interni eseguiti sullo stesso”.
Tempestivamente il Comune, in data 20/12/2014, diffidò il gestore dell’acquedotto dall’utilizzo di dette acque.

Publiacqua, con lettera del 15/01/2015, rispose che già dal 2003 l’acqua di quel pozzo non veniva più utilizzata. Quindi nessun problema, quell’acqua non era mai stata immessa nella rete acquedottistica. La cosa finì li. Gli organi di controllo ed il Comune, ciascuno per la sua parte, avevano fatto quanto dovuto secondo le procedure che si seguono in questi casi.
Dunque, come si capisce da questa sintesi, non c’è stata nessuna omissione, tanto meno nessuna volontà di nascondere. E poi, nascondere cosa ?
Per l’Amministrazione, che non ha la competenza né i mezzi per fare analisi di quel tipo, tutto era circoscritto a quel pozzo e semmai ci fossero stati altri pericoli, sarebbe stata la stessa ARPAT o ASL ad informare il Comune e ad indicargli la strada da percorrere come sempre accade e come è poi avvenuto con l’attuale Amministrazione ad inizio 2019, quando ARPAT, avendo rilevato che quel pozzo “ha mostrato negli anni successivi al 2014 livelli di concentrazione oscillanti con un andamento di medio periodo stazionario”, ha deciso, nel 2018, di estendere i controlli ad altri pozzi della zona, rilevando una preoccupante estensione del problema.  

ARPAT ed ASL a quel punto hanno indicato al Comune i provvedimenti da prendere e bene ha fatto il Sindaco Lunardi a fare l’ordinanza di divieto di utilizzo dell’acqua di tutti i pozzi ricadenti nella zona.

 

Ma non scordiamoci che quell’ordinanza è stata fatta, appunto e come sempre succede, grazie e su indicazione degli organi di controllo competenti che, lo ripeteremo fino alla noia, sono gli unici organi preposti ad eseguire questi controlli ed indicare le azioni correttive da mettere in campo. Del resto anche nel 2017 (quando si sono insediati i nuovi paladini della giustizia e dell’efficienza) i dati erano pubblici, i livelli oltre i limiti e non ci sembra che il vicesindaco o il Sindaco abbiano preso alcun provvedimento. Semplicemente si sono comportati in linea con quanto fatto dalla Giunta precedente ovverosia hanno atteso e seguito le indicazioni degli organi di controllo.
Quindi basta attacchi vergognosi, basta basse speculazioni politiche, basta fare paura ai cittadini, basta guardarsi indietro...imparate a camminare da soli, se ce la fate e, soprattutto, imparate ad essere dignitosamente responsabili.

Fonte: Comunicato stampa
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/3/2019 - 18:30

AUTORE:
Federico Gorbi

Non voglio rispondere con sterili polemiche politiche ma riporto i fatti (tutti atti protocollati e pubblici).
Il 15 dicembre 2014 Arpat scrive al Comune di Serravalle per comunicare che sono state rilevate alte concentrazioni di cloruro di vinile (fino a 380 volte oltre il limite di legge).
Arpat conclude la lettera invitando il Comune ad "indagare" sulle possibili cause.
Il Comune si limita a scrivere a Publiacqua per sincerarsi che l'acqua inquinata non finisca nella rete idrica e riceve da Publiacqua rassicurazioni in tal senso.
Nessuno si è preoccupato di capire se l'acqua inquinata in un pozzo potesse essere segno del fatto che l'acqua era inquinata anche nei pozzi vicini e quindi nella falda.
Nessuno ha avvisato la popolazione.
Nessuno ha avviato indagini per capire l'origine dell'inquinamento.
Eppure il Sindaco (all'epoca Patrizio Mungai) è la massima autorità sanitaria.
Quando leggo nel comunicato del PD che non c'erano soldi per indagare sull'inquinamento mi domando quanto valga la salute dei cittadini!!!

Federico Gorbi
Vicesindaco di Serravalle Pistoiese