Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 13:02 - 17/2/2019
  • 590 utenti online
  • 32405 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
PODISMO

Continua il momento positivo della “SILVANO FEDI” che marcia alla grande per un 2019 già denso di successi (giunti a quota 45). All’Abetone, biancorossi in grande spolvero alla “Snow Run”, con vittoria di società, 1^ piazza di Manuela Bacci fra le “Ladies”

CHITI SCHERMA

Si è infatti classificata al 9° posto su un lotto di oltre 100 partecipanti provenienti da molti paesi, compresi Giappone, Hong Kong, Stati Uniti e Australia. Il girone di qualificazione chiuso senza sconfitte le ha consentito di ottenere la seconda testa di serie nel tabellone ad eliminazione diretta

BASKET

"La squadra è stata fin da subito informata, ma ha immediatamente compreso che, non potendo avere nessun tipo di controllo su questa situazione, non aveva senso stare a pensarci. E così onestamente è stato -prosegue il coach- e non ho visto da parte dei ragazzi nessun condizionamento sul piano mentale".

CHITI SCHERMA

lla terza prova del circuito nazionale disputatasi a Bologna gli atleti della Chiti hanno portato a casa due vittorie nelle gare di spada. Nella categoria under 40, una sorta di categoria “ponte” fra gli under 23 e gli over 40, si è imposto Marco Gori

BASKET

Alessandro Ramagli con i suoi ragazzi, sarà atteso lunedì sera dal difficilissimo esame contro la capolista Armani Milano. "Sarà una partita in cui servirà grande forza mentale per vivere il match possesso dopo possesso"

MTB

In partenza la griglia d’onore sarà riservata alla partecipazione femminile. Sul palco Premio Speciale alla società con maggior numero di cicliste al via

BASKET

Giornata di vigilia in casa OriOra. I biancorossi completano oggi la preparazione in vista della difficilissima sfida di domani in casa della Reyer Venezia, in un match che sulla carta appare davvero proibitivo

HC PISTOIA

I ragazzi mostrano di aver fatto notevoli progressi grazie alle cure di Mister Treno, sono cresciute le loro capacità tecniche ma soprattutto ampi passi avanti nella tenuta mentale. Grande emozione e soddisfazione nel settore femminile: il gruppo è composto da atlete appassionate e che non si tirano indietro sul lavoro da fare

LIBRI

Nel giorno della Candelora, quando per tradizione il Vescovo  di Pistoia benedice i  pellegrini che si preparano a partire per Santiago di Compostella, c'è stato un incontro nella Libreria "Terra Santa" di Milano

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

POESIA

Il poeta Fabio Strinati dedica alcuni appassionati versi alla nostra città

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

PREMIO CEPPO

Nell’ambito del 63° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia (patrocinio Mibac), Paola Zannoner è la vincitrice del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2019. Premiazione l’8 febbraio 2019 a Pistoia

STORIA

Notizie dall'Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea di Pistoia e tutte le prossime iniziative

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Inaugurazione domenica 27 gennaio alle 16.30 al secondo piano di Villa Bertelli, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli e con Laura Tartarelli Contemporary Art. Ingresso gratuito. Seguirà il concerto ”Il mio pianoforte”

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Randstad Italia Spa
Filiale di Lucca
Tel. : 0583 330111

Ricerca .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
PISTOIA
Sabato e domenica torna il mercato antiquario a Pistoia

10/1/2019 - 12:32

Nuovo appuntamento con il mercato dell'antiquariato, sabato 12 e domenica 13 gennaio dalle 9 alle 19 nello spazio della Cattedrale di via Pertini 396, nelle aree ex Breda a Pistoia.
Settanta espositori, provenienti da tutta la Toscana, metteranno in mostra articoli da collezionismo, tra cui mobili, ceramiche, bigiotteria, dipinti, stampe, tovagliato, giocattoli e oggettistica varia.
 
Restando in argomento, proponiamo una disanima sul mondo del collezionismo, firmata da Amerigo Folchi, uno dei fondatori del Mercato Antiquario Città di Pistoia, che quest’anno festeggia il 40° anniversario:
 
Sabato 12 e Domenica 13 Gennaio si ripropone, alla “CATTEDRALE”, centro fiere di via Pertini, il Mercato Antiquario città di Pistoia.
Un'altra occasione mensile per aggirarsi tra i banchi espositivi alla ricerca di oggetti d'arte o meno, e di rarità che potrebbero arricchire la nostra collezione di curiosità o far bella vista come complemento d'arredo nelle nostre abitazioni.
Tutti matti per l'oggetto del desiderio da collezionare.... Chi non ha mai collezionato qualcosa, almeno per qualche tempo? Ma perchè si raccoglie di tutto? Cosa spinge ad accumulare articoli rari quanto comuni, preziosi come dozzinali, ma quasi sempre impossibili da spolverare o da conservare in spazi ormai diventati sempre più ristretti? Quando una passione salutare e capace di far sviluppare grandi amicizie ma anche grandi gelosie, diventa malattia?
Alla base di tutto, come gli esperti affermano, c'è un'ideale di completezza e perfezione. Non manca, soprattutto in alcuni, una certa eccentricità legata a stravaganza, pignoleria e desiderio di catalogazione. L'ordine e il desiderio di possesso hanno conseguenze emotive sulle persone. Occuparsi della collezione assume le sembianze di un rituale nei confronti di: una serie di francobolli, bottigliette, figurine, cavatappi, rami, bamboline, soldatini, dischi,fumetti, monete, coltellini, penne, caffettiere, pizzi, bomboniere, orologi, santini, cartoline, libri, manoscritti, tazzine, bicchieri, cravatte, borsette, accendisigari, carte telefoniche e da gioco, sorpresine kinder, burattini, maioliche, profumi, pubblicità, disegni, stampe, dipinti, automobili, nani da giardino, trenini ecc. ecc.
Il bisogno di possesso, ordine, conservazione e classificazione sono tendenze che nascono naturalmente nella prima infanzia, e questa tendenza oltre a dare sicurezza di sé e gratificazione, aiuta a conservare e non “sprecare” gli oggetti che si amano. Non per niente i lasciti dei grandi collezionisti hanno fatto   certamente preziosi i nostri musei.
Il collezionista è un abile psicologo capace di simulare disinteresse per strappare a poco prezzo un pezzo mancante, è un classificatore minuzioso, quasi maniacale che tende a creare una moltitudine di sottocategorie.
Sigmund Freud doveva sapere bene come la sua passione di catalogare reperti archeologici (ne possedeva circa duemila) appagasse, a suo dire, piaceri erotici dell'infanzia.
Collezionare, in fondo, è anche creare un piccolo mondo dove esercitare una padronanza e una gestione totale. Questa è solo una delle interpretazioni del fenomeno in base al quale talvolta un hobby diventa ossessione.
 Si comincia per curiosità: un soprammobile, un souvenir, un ninnolo, l'utilità dell'oggetto non importa, ma la spinta interiore aumenta. Si vogliono tutte le varianti possibili di quel determinato oggetto. Tra un eccentrico passatempo e un pericoloso fanatismo, il confine è sottilissimo. Il comportamento va verso gli estremi: qualcuno (che io ho conosciuto bene ) rovista i cassonetti, qualcun altro ruba, si va dal furtarello, degli oggettini d'albergo ( per chi ha questa mania) ad atti più seri.
Per tornare alla psicanalisi freudiana, c’è chi trova nel piacere di possedere e conservare una forma di erotismo ritualizzato. Un’altra motivazione molto profonda può essere il desiderio di distinguersi da tutti gli altri: il soggetto è conosciuto per la sua grande collezione e di quella se ne può parlare, ha qualcosa da mostrare agli amici per suscitare stupore e curiosità.
Nella storia la pratica del collezionismo si consolidò a Roma: le collezioni romane erano frutto dei bottini di guerra e venivano esposte lungo le strade principali delle città, come simbolo di vittoria e di potere.
 Nel Medioevo sarà la componente religiosa a essere la causa principale del collezionismo: reliquie, resti di Martiri e oggetti legati alla Passione di Cristo o alla sua vita, iniziarono ad essere accumulati soprattutto lungo le vie dei grandi pellegrinaggi.
E' però nel corso del Rinascimento che il collezionismo divenne sempre più comune con il fenomeno degli studioli, luoghi privati di meditazione poi riempiti da piccoli oggetti d'arte: una tradizione ben radicata in Italia, tra i più celebri ricordiamo quello di Federico da Montefeltro ad Urbino e dei Medici a Firenze. I principi raccoglievano in luoghi bizzarri elementi di storia naturale, strumenti, invenzioni meccaniche, carte geografiche e tutto il materiale per la didattica. Una forma di indagine scientifica universale.
In ultima analisi il collezionismo può essere, nella sua accezione letterale, una raccolta sistematica di oggetti che abbiano valore per un loro effettivo o “affettivo” pregio, per qualche interesse storico, artistico, scientifico o dettato dal gusto antiquario, o semplicemente per curiosità e piacere personale. In entrambe le occorrenze lascia un soddisfacimento culturale al nostro gusto, al nostro piacere della scoperta e infine alla sollecitazione della nostra fantasia.
Evviva il collezionismo!
 
Amerigo Folchi a nome del Comitato pro-Mercato Antiquario città di Pistoia

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: