Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 08:04 - 22/4/2019
  • 540 utenti online
  • 24433 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

SPADA

Grandissima impresa dello spadista della Chiti Fabio Mastromarino che a Caserta ha vinto la seconda prova del circuito nazionale under 14 Kinder + sport. Fabio ha vinto la gara con grande autorità, riscattando così la prima delle due gare del circuito nazionale in cui aveva reso al di sotto delle sue possibilità

BASKET

Dopo aver bagnato il suo secondo esordio sulla panchina biancorossa con  la vittoria del PalaDozza, Paolo Moretti cercherà il "raddoppio", domani, nel delicatissimo scontro diretto contro Torino

SCI

Il ricavato della manifestazione, 4.000 euro, andrà all’associazione Zeno Colò per l’ospedale Pacini di San Marcello Pistoiese

BASKET

I biancorossi si impongono in casa della Virtus con il punteggio di 78-67 e rispondono alla vittoria di Torino, attesa domenica al PalaCarrara in quello che si preannuncia come un vero e proprio spareggio per rimanere in serie A

SCHERMA

Grande la prova di Nicol Foietta, alle qualificazioni per i campionati italiani assoluti disputatesi a Caorle. La seconda prova di qualificazione, utile per individuare (all’esito delle due prove) le migliori 24 qualificate per le finali in programma a giugno a Palermo, ha visto Nicol issarsi fino al 3° posto grazie a una grande gara

SCI

Si è conclusa in Toscana all’Abetone sotto uno splendido sole la Fase Internazionale della 37° edizione di Pinocchio Sugli Sci, la rassegna giovanile di sci alpino fondata nel 1981 in onore del celebre burattino collodiano, la più amata d’Italia e tra le 5 più importanti al mondo.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

LIBRI

Ivan Raversi è un quarantenne ancora costretto a vivere con i genitori, a mendicare affetto e a barcamenarsi nella ricerca di un’occupazione. Un nuovo impiego è l’occasione per risolvere tutti i suoi problemi. Ma a che prezzo?

TEATRO

Sabato 6 e 27 aprile vanno in scena al Teatro Moderno di Agliana due commedie avvincenti per la regia di Dora Donarelli e prodotte dalla Compagnia Il Rubino

MOSTRA

Inaugura sabato 30 marzo, alle 16.30 nelle sale Affrescate del Palazzo comunale l’installazione artistica site – specific Conflitti e Armonie di Luigi Petracchi a cura di Laura Monaldi, che resterà aperta fino al 28 aprile

MOSTRA

Villa Smilea ospita dal 30 marzo al 14 aprile “Anime vaganti”, la retrospettiva dell’artista pistoiese Riccardo Baldini, classe 1954, che ripercorre la china di una pittura dedicata all’indagine dell’interiorità umana

POESIA

In occasione della Giornata Mondiale  Unesco della Poesia, il 22 marzo al Consiglio Regionale della Toscana, la poeta Kathleen Jamie terrà la Ceppo Piero Bigongiari Lecture 2019 alla presenza di Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana in Palazzo Bastogi a Firenze

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PISTOIA
Sabato e domenica torna il mercato antiquario a Pistoia

10/1/2019 - 12:32

Nuovo appuntamento con il mercato dell'antiquariato, sabato 12 e domenica 13 gennaio dalle 9 alle 19 nello spazio della Cattedrale di via Pertini 396, nelle aree ex Breda a Pistoia.
Settanta espositori, provenienti da tutta la Toscana, metteranno in mostra articoli da collezionismo, tra cui mobili, ceramiche, bigiotteria, dipinti, stampe, tovagliato, giocattoli e oggettistica varia.
 
Restando in argomento, proponiamo una disanima sul mondo del collezionismo, firmata da Amerigo Folchi, uno dei fondatori del Mercato Antiquario Città di Pistoia, che quest’anno festeggia il 40° anniversario:
 
Sabato 12 e Domenica 13 Gennaio si ripropone, alla “CATTEDRALE”, centro fiere di via Pertini, il Mercato Antiquario città di Pistoia.
Un'altra occasione mensile per aggirarsi tra i banchi espositivi alla ricerca di oggetti d'arte o meno, e di rarità che potrebbero arricchire la nostra collezione di curiosità o far bella vista come complemento d'arredo nelle nostre abitazioni.
Tutti matti per l'oggetto del desiderio da collezionare.... Chi non ha mai collezionato qualcosa, almeno per qualche tempo? Ma perchè si raccoglie di tutto? Cosa spinge ad accumulare articoli rari quanto comuni, preziosi come dozzinali, ma quasi sempre impossibili da spolverare o da conservare in spazi ormai diventati sempre più ristretti? Quando una passione salutare e capace di far sviluppare grandi amicizie ma anche grandi gelosie, diventa malattia?
Alla base di tutto, come gli esperti affermano, c'è un'ideale di completezza e perfezione. Non manca, soprattutto in alcuni, una certa eccentricità legata a stravaganza, pignoleria e desiderio di catalogazione. L'ordine e il desiderio di possesso hanno conseguenze emotive sulle persone. Occuparsi della collezione assume le sembianze di un rituale nei confronti di: una serie di francobolli, bottigliette, figurine, cavatappi, rami, bamboline, soldatini, dischi,fumetti, monete, coltellini, penne, caffettiere, pizzi, bomboniere, orologi, santini, cartoline, libri, manoscritti, tazzine, bicchieri, cravatte, borsette, accendisigari, carte telefoniche e da gioco, sorpresine kinder, burattini, maioliche, profumi, pubblicità, disegni, stampe, dipinti, automobili, nani da giardino, trenini ecc. ecc.
Il bisogno di possesso, ordine, conservazione e classificazione sono tendenze che nascono naturalmente nella prima infanzia, e questa tendenza oltre a dare sicurezza di sé e gratificazione, aiuta a conservare e non “sprecare” gli oggetti che si amano. Non per niente i lasciti dei grandi collezionisti hanno fatto   certamente preziosi i nostri musei.
Il collezionista è un abile psicologo capace di simulare disinteresse per strappare a poco prezzo un pezzo mancante, è un classificatore minuzioso, quasi maniacale che tende a creare una moltitudine di sottocategorie.
Sigmund Freud doveva sapere bene come la sua passione di catalogare reperti archeologici (ne possedeva circa duemila) appagasse, a suo dire, piaceri erotici dell'infanzia.
Collezionare, in fondo, è anche creare un piccolo mondo dove esercitare una padronanza e una gestione totale. Questa è solo una delle interpretazioni del fenomeno in base al quale talvolta un hobby diventa ossessione.
 Si comincia per curiosità: un soprammobile, un souvenir, un ninnolo, l'utilità dell'oggetto non importa, ma la spinta interiore aumenta. Si vogliono tutte le varianti possibili di quel determinato oggetto. Tra un eccentrico passatempo e un pericoloso fanatismo, il confine è sottilissimo. Il comportamento va verso gli estremi: qualcuno (che io ho conosciuto bene ) rovista i cassonetti, qualcun altro ruba, si va dal furtarello, degli oggettini d'albergo ( per chi ha questa mania) ad atti più seri.
Per tornare alla psicanalisi freudiana, c’è chi trova nel piacere di possedere e conservare una forma di erotismo ritualizzato. Un’altra motivazione molto profonda può essere il desiderio di distinguersi da tutti gli altri: il soggetto è conosciuto per la sua grande collezione e di quella se ne può parlare, ha qualcosa da mostrare agli amici per suscitare stupore e curiosità.
Nella storia la pratica del collezionismo si consolidò a Roma: le collezioni romane erano frutto dei bottini di guerra e venivano esposte lungo le strade principali delle città, come simbolo di vittoria e di potere.
 Nel Medioevo sarà la componente religiosa a essere la causa principale del collezionismo: reliquie, resti di Martiri e oggetti legati alla Passione di Cristo o alla sua vita, iniziarono ad essere accumulati soprattutto lungo le vie dei grandi pellegrinaggi.
E' però nel corso del Rinascimento che il collezionismo divenne sempre più comune con il fenomeno degli studioli, luoghi privati di meditazione poi riempiti da piccoli oggetti d'arte: una tradizione ben radicata in Italia, tra i più celebri ricordiamo quello di Federico da Montefeltro ad Urbino e dei Medici a Firenze. I principi raccoglievano in luoghi bizzarri elementi di storia naturale, strumenti, invenzioni meccaniche, carte geografiche e tutto il materiale per la didattica. Una forma di indagine scientifica universale.
In ultima analisi il collezionismo può essere, nella sua accezione letterale, una raccolta sistematica di oggetti che abbiano valore per un loro effettivo o “affettivo” pregio, per qualche interesse storico, artistico, scientifico o dettato dal gusto antiquario, o semplicemente per curiosità e piacere personale. In entrambe le occorrenze lascia un soddisfacimento culturale al nostro gusto, al nostro piacere della scoperta e infine alla sollecitazione della nostra fantasia.
Evviva il collezionismo!
 
Amerigo Folchi a nome del Comitato pro-Mercato Antiquario città di Pistoia

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: