Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 10:01 - 22/1/2019
  • 518 utenti online
  • 29590 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

"C'è solo una cosa da fare domenica: vincere -spiega il playmaker pistoiese- anche perché inizia il girone di ritorno e ora tutte le partite saranno fondamentali. Sarà importante entrare in campo con la testa giusta e pronti a dare battaglia come se non ci fosse un domani"

MTB

Sulla maglia del decennio, realizzata con tessuti microforati dal Maglificio Rosti, figura l’opera di Alice Nigro, studentessa della 3° G del Liceo Artistico Petrocchi, vincitrice del 5° Concorso di Pittura promosso da Avis Bike Pistoia

SPADA

Arriva dalle pedane di L'Avana il primo podio in carriera per Nicol Foietta. La spadista pistoiese classe 1995 conquista infatti il terzo posto al termine della tappa cubana del circuito di Coppa del Mondo di spada femminile.

BASKET

Amano giocare una pallacanestro controllata, perché hanno giocatori con un alto quoziente intellettivo cestistico, ma noi siamo reduci dalla partita molto positiva di una settimana fa con Varese e sappiamo che i punti per la salvezza possono essere trovati ovunque

BASKET

I biancorossi si impongono 71-65 contro la lanciatissima squadra lombarda. Grande prova di Dominique Johnson, autore di 26 punti, ma tutta la squadra ha mostrato la voglia giusta.

PODISMO

Nonostante il freddo pungente, 212 podisti si sono presentati al via della classica gara podistica a cronometro denominata <<Cronocaserana>> giunta alla ventunesima edizione e che si e corsa su di un percorso interamente pianeggiante nei dintorni dell frazione di Caserana nel comune di Quarrata (Pistoia).

BASKET

"Sarà fondamentale -ha affermato il tecnico nella conferenza stampa che precede la gara di domani con Varese- avere la forza e soprattutto il desiderio di ribellarsi a una settimana in cui sono accadute molte cose negative"

PODISMO

La gara, che è organizzata  dall'Associazione San Pietro in Caserana e dalla Podistica La Stanca Valenzatico, con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Quarrata, si svolgerà su di un percorso interamente pianeggiante sulla distanza di km 5,060

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

CEPPO BIENNALE POESIA

Anna Dolfi e Lucia Fiaschi presentano il libro-opera di Piero Bigongiari Preludio senza fuga - Prélude sans fugue a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi realizzato dall'artista Andrea Dami

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Il progetto è realizzato con la tecnica della penna a sfera (BIC), qui arricchita con lumeggiature eseguite a matita bianca o acquerello. Una tecinica ancora poco diffusa, che offre all'artista l'opportunità di  arricchire il suo lavoro dal punto di vista tecnico ed espressivo

MUSICA E DANZA

La Scuola di Musica e Danza “T. Mabellini” di Pistoia saluta il nuovo anno con il lancio di 10 nuovi laboratori, affidati a qualificati docenti e aperti a varie fasce di pubblico, dai più piccoli agli adulti

TEATRO

Un bel cartellone, da gennaio a maggio, composto di cinque titoli in orario serale, protagonisti Francesco Bottai (ex Gatti Mézzi), Gli Omini, Elisabetta Salvatori, I Musici di Guccini e la coppia Lucrezia Guidone/ Martino D’Amico, diretti da Federico Tiezzi

PREMIO CEPPO

Maura Del Serra è la vincitrice del Premio Ceppo Poesia Pistoia Capitale della Poesia (vinto nel 2017 da Roberto Carifi) e sarà premiata domenica 24 marzo mattina alla Biblioteca San Giorgio durante la premiazione del Premio Ceppo Poesia

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Randstad Italia Spa
Filiale di Lucca
Tel. : 0583 330111

Ricerca .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
BASKET
OriOra in gara a Torino, Trento e Cantù

23/12/2018 - 0:26

Inizia da Torino il ciclo della verità per la OriOra, che nel giro di otto giorni affronterà in successione i piemontesi, Trento e Cantù.

Si tratta di un trittico che indubbiamente potrà indirizzare in un modo o in un altro la stagione dei biancorossi, ma coach Ramagli, nella consueta conferenza stampa pre-gara non vuole guardare troppo oltre: "Pensare a tre partite alla volta sarebbe il modo migliore per approcciare male la prima -afferma il tecnico- ed è un errore che non vogliamo fare. Indubbiamente sappiamo che è un momento molto particolare della stagione, in cui si gioca spesso e in cui non è facile tenere la barra dritta, anche sul piano mentale: ne ho parlato con i ragazzi e mi sembra che le risposte, almeno per quanto riguarda il lavoro di questa settimana siano state positive".

 

Ramagli si sofferma poi a parlare del momento della squadra piemontese: "Presentare Torino è complicato: hanno cambiato davvero tanto in queste prime dieci giornate, hanno avuto problemi anche per quanto riguarda la guida tecnica, con coach Brown costretto a fare spesso la spola con gli Stati Uniti e dunque prendere le loro misure non sarà semplice. Sicuramente su due aspetti non dovremo farci cogliere impreparati: sul piano fisico dovremo essere pronti a tenere botta contro una squadra grossa e profonda e, a livello motivazionale, non dovremo pensare troppo a loro, ma concentrarci su noi stessi, anche in termini di pazienza o accettando senza ansie una partita in cui magari potremo anche essere chiamati a dover rincorrere".


Indubbiamente rispetto alla gara persa con la Virtus servirà un impatto diverso: "Sì -concorda Ramagli- ma non dobbiamo pensare che se partiamo 10-0 Torino esca dal campo e rientri negli spogliatoi. Dobbiamo, nello specifico, migliorare a livello di stabilità: capire che difficilmente noi potremo vincere di 20, spaccando le partite con il talento puro, e accettare ciò che questo, mentalmente, comporta. Poi ci sono sfaccettature di tipo tecnico, perché stabilità non è solo un concetto mentale. Dobbiamo, per esempio, controllare meglio i rimbalzi, perché se non lo fai non puoi essere stabile, e anche in questo senso si spiega l'ingaggio di Gladness, un giocatore a cui non chiediamo quindici punti e trenta minuti a gara, ma che deve darci quello che ad esempio ci ha saputo dare con Brescia, che poi è quello che ha sempre fatto nell'arco della sua carriera".


Prima di concludere, il coach si concede anche un paio di battute sui singoli: "Kerron Johnson deve imparare a essere più stabile quando la squadra rischia di non esserlo, ma non dobbiamo pensare che la qualità della nostra performance passi solo dal playmaker. Per quanto riguarda la clausola di Dominique -prosegue Ramagli- spero che si chiarisca presto la sua posizione. Del resto sapevamo che saremo arrivati a questo momento, ma, proprio per poter avere quella stabilità di cui sopra, spero che prima possibile si sappia se proseguiremo tranquillamente con lui o se dovremo guardarci attorno".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: