Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 04:05 - 26/5/2019
  • 451 utenti online
  • 24915 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
ATLETA DELL'ANNO

Quest’anno il titolo principale è andato Giulia Gabbrielleschi, una nuotatrice già bronzo mondiale e argento europeo, attualmente convocata nella nazionale italiana per le qualificazioni al mondiale del prossimo luglio

MTB

I ciclisti della decima edizione saranno invitati a fermarsi ai ristori, situati in sette punti lungo i quattro percorsi Strada e uno Mountain Bike, per reintegrare i liquidi persi e assaggiare prodotti locali, ma non finisce qui...

SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

DIALOGHI SULL'UOMO

Vandana Shiva, fisica ed economista indiana, è tra i massimi esperti internazionali di ecologia sociale. Dirige la Research Foundation for Science, Technology, and Natural Resource Policy di Dehradun, in India.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PROVINCIA
I parrocchiani di San Piero e Santomato: "Don Paolo ha parlato in nome della coerenza con il Vangelo"3

19/12/2018 - 15:39

Vogliamo portare un nostro contributo alla polemica in atto, relativa all'omelia tenuta da don Paolo nella chiesa di San Piero Agliana.

Lo vogliamo fare per ristabilire le giuste proporzioni nel concerto delle voci che si sono levate sui social e sulla stampa.

Come premessa precisiamo che don Paolo rappresenta un NOI, un tessuto di Comunità che da anni ha intrapreso un cammino di Chiesa sinodale.
E' alla luce della Parola di Dio che leggiamo la realtà del nostro tempo e, come Comunità impegnata da anni nell'accoglienza di chi fa più fatica, in stretta collaborazione con la Caritas diocesana e come Comunità che mette al centro la fraternità, l'impegno contro le violenze e le ingiustizie del nostro tempo e la difesa dei diritti di chi non ha voce, affermiamo con forza che i problemi connessi ai fenomeni migratori non possono essere ideologicamente ridotti in termini di ordine pubblico.

Non si può tacere di fronte a provvedimenti che ostacolano l'accoglienza anche a costo di calpestare ogni minimo senso di umanità.
La democrazia si fonda sulla sana laicità e come cittadini siamo ovviamente rispettosi delle leggi licenziate dal Parlamento, ma quando una misura legislativa è in contrasto con le leggi del Vangelo, allora in coscienza e coerenza abbiamo il dovere di reagire e contestare.

 

In fatto di immigrazione e della relativa accoglienza di chi è straniero presso di noi, tutta la Bibbia è categorica: gli stranieri devono essere accolti, confortati, assistiti. Quindi don Paolo ha ribadito un'idea che non è frutto soltanto di una sua scelta personale, ma raccoglie la riflessione e la testimonianza della Comunità di Santomato e dei Collaboratori parrocchiali di San Piero Agliana.
Il recente decreto sicurezza contiene provvedimenti che affrontano i processi migratori in modo viscerale e strumentale, soprattutto utilizzano il diffuso bisogno di sicurezza sociale, come movente per respingere indiscriminatamente quanti si affacciano ai nostri confini.

Non è così che si affrontano problemi complessi come sono i flussi migratori mondiali! Non sono steccati, divieti ed esclusioni che assicurano pace e sicurezza, ma inclusione e libertà.
Ribadiamo quindi che don Paolo ha parlato a nome di TUTTI, perché, come presidente dell'assemblea domenicale e in nome della coerenza con il Vangelo, deve proclamare la verità e la giustizia!
 
la Comunità Sinodale di Santa Maria Assunta - Santomato
i Collaboratori parrocchiali di San Piero - Agliana

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




20/12/2018 - 8:48

AUTORE:
Riccardo

Politici che fanno i preti.
Preti che fanno i politici. Preti un po' falsi.Preti un po' ipocriti. Non si devono lamentare se ci sono sempre meno credenti,in quanto ne sono proprio loro stessi la causa principale.
Quando vedremo gli innumerevoli immobili di proprietà della Chiesa ceduti ad immigrati bisognosi? Mai.
Quando vedremo aperte agli immigrati (e non solo) le porte del Vaticano? Mai.
Ci sarebbe un argomento "ever green" di cui parlare : la pedofilia e l’omesessualità in ambito ecclesiastico. Ma anche di questo argomento non sento parlare nessun prete.

20/12/2018 - 7:30

AUTORE:
Giulia

Mi risulta che tanti di quei ragazzi lavorano e quelli che non lavorano magari non possono perché non hanno i documenti. Con questo decreto "sicurezza" aumenteranno ancora di più le persone che avrebbero diritto alla protezione umanitaria e che avrebbero voglia di lavorare ma non viene loro permesso.
Inoltre mi risulta che sono stati dei ragazzi pistoiesi a sparare a salve contro un profugo ospite di don Biancalani. Quindi la parte lesa è stata quella dei rifugiati.

20/12/2018 - 0:06

AUTORE:
Anna

Vorrei che i parrocchiani di san piero si ritrovino come noi a Vicofaro con la strada piena di nullafacenti sdraiati o a sedere sui gradini della chiesa non potendo più far uscire i figli nelle ore buie ma la colpa non è di loro ma del vescovo che fa diventare la chiesa un dormitorio.