Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 19:02 - 18/2/2019
  • 675 utenti online
  • 30900 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
PODISMO

Continua il momento positivo della “SILVANO FEDI” che marcia alla grande per un 2019 già denso di successi (giunti a quota 45). All’Abetone, biancorossi in grande spolvero alla “Snow Run”, con vittoria di società, 1^ piazza di Manuela Bacci fra le “Ladies”

CHITI SCHERMA

Si è infatti classificata al 9° posto su un lotto di oltre 100 partecipanti provenienti da molti paesi, compresi Giappone, Hong Kong, Stati Uniti e Australia. Il girone di qualificazione chiuso senza sconfitte le ha consentito di ottenere la seconda testa di serie nel tabellone ad eliminazione diretta

BASKET

"La squadra è stata fin da subito informata, ma ha immediatamente compreso che, non potendo avere nessun tipo di controllo su questa situazione, non aveva senso stare a pensarci. E così onestamente è stato -prosegue il coach- e non ho visto da parte dei ragazzi nessun condizionamento sul piano mentale".

CHITI SCHERMA

lla terza prova del circuito nazionale disputatasi a Bologna gli atleti della Chiti hanno portato a casa due vittorie nelle gare di spada. Nella categoria under 40, una sorta di categoria “ponte” fra gli under 23 e gli over 40, si è imposto Marco Gori

BASKET

Alessandro Ramagli con i suoi ragazzi, sarà atteso lunedì sera dal difficilissimo esame contro la capolista Armani Milano. "Sarà una partita in cui servirà grande forza mentale per vivere il match possesso dopo possesso"

MTB

In partenza la griglia d’onore sarà riservata alla partecipazione femminile. Sul palco Premio Speciale alla società con maggior numero di cicliste al via

BASKET

Giornata di vigilia in casa OriOra. I biancorossi completano oggi la preparazione in vista della difficilissima sfida di domani in casa della Reyer Venezia, in un match che sulla carta appare davvero proibitivo

HC PISTOIA

I ragazzi mostrano di aver fatto notevoli progressi grazie alle cure di Mister Treno, sono cresciute le loro capacità tecniche ma soprattutto ampi passi avanti nella tenuta mentale. Grande emozione e soddisfazione nel settore femminile: il gruppo è composto da atlete appassionate e che non si tirano indietro sul lavoro da fare

LIBRI

Nel giorno della Candelora, quando per tradizione il Vescovo  di Pistoia benedice i  pellegrini che si preparano a partire per Santiago di Compostella, c'è stato un incontro nella Libreria "Terra Santa" di Milano

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

POESIA

Il poeta Fabio Strinati dedica alcuni appassionati versi alla nostra città

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

PREMIO CEPPO

Nell’ambito del 63° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia (patrocinio Mibac), Paola Zannoner è la vincitrice del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2019. Premiazione l’8 febbraio 2019 a Pistoia

STORIA

Notizie dall'Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea di Pistoia e tutte le prossime iniziative

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Inaugurazione domenica 27 gennaio alle 16.30 al secondo piano di Villa Bertelli, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli e con Laura Tartarelli Contemporary Art. Ingresso gratuito. Seguirà il concerto ”Il mio pianoforte”

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Randstad Italia Spa
Filiale di Lucca
Tel. : 0583 330111

Ricerca .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
PISTOIA
Vicofaro, un ragazzo del Gambia scrive ai firmatari della petizione e a tutti i cittadini disponibili al dialogo1

4/11/2018 - 11:18

Lettera aperta ai firmatari della petizione sull’accoglienza di Vicofaro e a tutti i cittadini disponibili al dialogo.

Sono un ragazzo dal Gambia. Scrivo questa lettera anche a nome dei miei compagni rifugiati. Ho 20 anni sono in Italia da quasi tre ospite di don Massimo Biancalani, un uomo che merita onore, rispetto, perché amichevole con tutti. Voglio cogliere l'occasione per parlare della mia visione della vita, perché ci sono molte persone contro di noi, per la sua accoglienza qui, sia di giorno che di notte: è il momento giusto per noi di difendere noi stessi e il nostro eroe don Massimo.

 

Quello che stiamo affrontando qui non è giusto e pur sapendo tutti che non è giusto, stiamo tutti zitti. Prima di tutto vorrei parlare della petizione che è stata firmata un mese fa. Se sono davvero sicuri di quello che hanno firmato, penso che dovrebbero davvero mostrare le loro facce, e se lo faranno, lo apprezzerò davvero, perché mi piacerebbe parlare con loro. Vorrei dire a loro che non sono il futuro di questo paese.

Devono pensare come insegnare ai loro figli che la vita e l'umanità sono importanti per il mondo di oggi.

 

Voglio anche parlare per un vero dialogo un po' a quelle persone che passano tutto il giorno su Facebook, Instagram, Twitter, ecc., che parlano contro di noi, ovunque si vada: Vicofaro Vicofaro Vicofaro.

Il tutto mi infastidisce così tanto, perché sembra proprio che stiamo facendo qualcosa di sbagliato nella nostra vita nel Centro di accoglienza, invece stiamo facendo una buona esperienza che non abbiamo mai fatto prima nella nostra vita. So al contrario che sono contro di noi perché siamo diversi insieme agli altri immigrati.

 

Se dico: siamo diversi, non significa che siamo migliori di loro, intendo dire che le nostre attività sono diverse. Tutte quelle persone che pensano che sono razziste, io non li chiamerò razzisti, perché io non credo nel razzismo; ho imparato solo una razza a scuola e quella è la razza umana, quindi tutte quelle persone che si definiscono razziste, dico che non sono razzisti, hanno solo la mancanza di educazione, di vera cultura, simpatia. Perché per me, cultura significa rispetto dell’umanità, posso allora chiamarli ignoranti.

 

Comunque voglio dire a loro che conoscere i nostri nomi come africani, non vuol dire che conoscono la nostra storia e sentire quello che abbiamo fatto, non significa che sanno quello che abbiamo passato. Penso che dovrebbero provare a camminare sotto le nostre scarpe prima di giudicarci, dovrebbero anche sapere che questo mondo non ha bisogno di noi, siamo noi che abbiamo bisogno di questo mondo.

Se viviamo in pace senza violenza, il mondo potrebbe essere così bello, dobbiamo capire che siamo tutti cittadini del mondo a cui torneremo tutti e a cui apparteniamo. L'educazione è l'unico strumento che possiamo usare per cambiare questo mondo, in particolare l'Italia.

 

Mi sono sempre sentito orgoglioso degli studenti di Milano e Firenze, quando ho visto la dimostrazione per i loro diritti, sì, perché loro sono il futuro di questo paese. Mi chiedo se l'Italia ricorda la sua storia dal 1861 al 1915, quando quasi 30 milioni di italiani dovettero emigrare.

Se lo ricordate, allora viviamo con ciò che otteniamo, ma facciamo la vita con ciò che diamo. La terra è la madre di tutte le persone e tutte le persone dovrebbero avere uguali diritti su di essa.

 

Ci sono 12 cose che dobbiamo ricordare nella vita: 1) il giudizio è una confessione del carattere 2) La felicità si trova dentro 3) I sorrisi sono contagiosi 4) la gentilezza è libera 5) Il pensiero eccessivo ti porterà alla tristezza 6) Fallisci solo se hai smesso 7) I pensieri positivi creano cose positive 8) Il passato non può essere cambiato 9) Le opinioni non definiscono la tua realtà 10) Il viaggio di ognuno è diverso 11) Le cose migliorano con il tempo 12) Cosa gira intorno ...non dimentichiamo le le parole di PAPA Francesco: chi sfrutta gli immigrati, risponderà a Dio. Nelson Mandela: Superare la povertà non è un compito di carità, è un atto di giustizia

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




4/11/2018 - 19:12

AUTORE:
bibi

E' simpatico come il giornale filtri e censuri l'intervento dei lettori e poi pubblichi una lettera cosi' congegnata.
Non metto in dubbio che l'accoglienza rientri nelle opere di misericordia corporali che troviamo anche nel frontone del Ceppo -
Dico che , come dubito che dietro 190 firme della petizione ci siano altrettante persone , altrettanto leggendo la lettera ho la stessa sgradevole sensazione.
Forse 25 righe con l'avvertenza che i concetti sono dei ragazzi ,ma la forma e i riferimenti , sono dell' estensore (bianco e bianco bene) , avrebbe suonato meglio . O no ?????