Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 04:10 - 19/10/2018
  • 1018 utenti online
  • 41293 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

Prima conferenza stampa pre-gara per coach Alessandro Ramagli nella sua avventura pistoiese. Il tecnico labronico ha incontrato i giornalisti questa mattina, prima della partenza per Pesaro, per presentare la sfida di domani dell'Adriatic Arena: "Affrontiamo una squadra - ha spiegato il coach- la cui impronta è data fortemente dai cinque stranieri". 

HOCKEY

La società ha messo a disposizione del gruppo il tecnico Filippo Treno con l’obbiettivo i far crescere i ragazzi mettendosi subito al lavoro ma ancora c’è da colmare il gap tecnico

ATLETICA

Il velocista master dell’Atletica Pistoia ha conquistato la medaglia d’oro nei 100 metri ostacoli categoria M50. Ottima nel complesso la prova della squadra pistoiese, che completa il proprio contributo alla causa azzurra con quattro staffettisti d’argento

ATLETICA

Dopo aver trovato l'accordo con Chianti Banca, la squadra bluarancio è stata tra le protagoniste assolute ai campionati regionali master. Complessivamente, le medaglie conquistate sono trentuno

RALLY

L’evento, in programma per il 6 e 7 ottobre è valido per la Coppa Italia Rally. Il percorso e la logistica generale ricalcheranno l’edizione passata

RALLY

l lucchese Luca Pierotti, affiancato da Manuela Milli, con una Peugeot 208 T16 R5 hanno vinto oggi il 36° Rally degli Abeti e dell’Abetone, valido per il Campionato Regionale Toscano Aci Sport,  organizzato dalla A.S. Abeti Racing, in collaborazione con ACI Pistoia.

MTB

La prova era in programma il 26 agosto, ma a causa di una allerta meteo e le proibitive condizioni meteo siamo stati costretti a rinviarla al pomeriggio di sabato 15 settembre.

RALLY

Poche ore, oramai, per sentire accendere i motori al 36° Rally degli Abeti e dell’Abetone, in programma questo fine settimana sulla montagna pistoiese. 

LIBRI

Il volume, che fa parte di “Campo Tizzoro. Antologia dei cento anni”, il progetto di Roberto Prioreschi di ricostruire, attraverso immagini e documenti d'epoca, la storia della Montagna pistoiese, ne ripercorre le vicende dalle origini ai giorni nostri

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Domenica 14 ottobre alle ore 17 nelle Sale Affrescate del Palazzo comunale sarà inaugurata la mostra Pistoia, una città sulla linea del Fronte, promossa dall’Associazione Linea Gotica Pistoiese Onlus e realizzata in collaborazione con il Comune di Pistoia

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

La "pittoscrittura di Alfredo Rapetti Mogol, la "musica visiva" di Giuseppe Chiari, il "pyroman" Bernard Aubertin, (artista tra i fondatori del "guppo Zero" di Dusseldorf), eccezionalmente per tre settimane a Pistoia presso ArtistikaMente, con 25 opere

MUSICA

Ciò di cui sarà protagonista Gennaro Scarpato il prossimo 6 e 7 ottobre a Lugano è un fine settimana di scoperta dedicato agli strumenti a percussione provenienti da ogni parte del mondo

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

CINEMA

In programma proiezioni, presentazioni, incontri con gli autori e iniziative collaterali. Tra gli ospiti Enrico Vanzina, con un omaggio al cinema nazionalpopolare

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
ESCLUSIONE DELLE LISTE UGL METALMECCANICI DALLE ELEZIONI DEL .....
A Pistoia in zone: centrale storica, nuova (st. Maria), stadio, .....
none_o
Spari sul migrante, sono stati due ragazzi di 13 anni: "Non siamo razzisti" (fotogallery)13

9/8/2018 - 9:21

Sono stati individuati gli autori degli spari a salve e delle offese contro Buba Ceesay, il migrante gambiano ospite della parrocchia di Vicofaro.

Si tratta di due ragazzini di 13 anni: la Squadra mobile di Pistoia e la Digos  li ha scoperti al termine delle indagini che hanno preso il via dopo la denuncia dell'episodio, avvenuto la notte del 2 agosto.

Fondamentali sono state le riprese delle telecamere di sorveglianza private presenti nella zona, oltre alle testimonianze e ai sopalluoghi effettuati dagli agenti.
Alla presenza dei genitori, i due minorenni hanno ammesso di essere stati loro a sparare con una scacciacani e si sono giustificati dicendo che hanno commesso un gesto "goliardico", senza nessun intento razzista.
Nella casa di uno dei due ragazzini sono sono stati trovati la scacciacani e 200 proiettili a salve. 

Adesso la vicenda passa nelle mani della Procura della Repubblica per i minori di Firenze.

 

Foto di Luca Sforzi

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/8/2018 - 18:49

AUTORE:
Lorenzo

Giusto avere pareri discordanti ma nello stesso tempo bisogna imparare il rispetto verso le opinioni altrui.
Citazione più che condivisibile Aldo.

11/8/2018 - 18:17

AUTORE:
bibi

per ALDO

Citare Guccini accanto a frasi che nella migliore delle ipotesi potrebbero definirsi qualunquiste non mi sembra il massimo ...

11/8/2018 - 16:38

AUTORE:
Aldo

"ognuno vive dentro ai suoi egoismi vestiti di sofismi
e ognuno costruisce il suo sistema
di piccoli rancori irrazionali, di cosmi personali,
scordando che poi infine tutti avremo
due metri di terreno... "

Buona vita ragazzi, e non create etichette, pensate con la vostra testa, sentitevi parte del mondo e non semplici individui.
Se non ci riuscite...mi dispiace per voi che vivrete sempre col fegato gonfio di rabbia.

11/8/2018 - 9:51

AUTORE:
Lorenzo

Caro bibi,tu hai ragione mentre io e chi la pensa come me ha torto!
Quello che dici tu è giusto e rappresenta la verità assoluta, gli altri sbagliano sempre e comunque. Quello che scrivi tu deve essere pubblicato, il pensiero degli altri no, se non coincide con il tuo.
Questa è la democrazia che vuoi?
Tientela!!

11/8/2018 - 7:07

AUTORE:
bibi

Mi meraviglio di me stesso e mi pento . Come ho potuto essere cosi' democratico ed imbecille da destinare messaggi in polemica con Lorenzo . Uno che ha la spudoratezza di scrivere "e non ad un ospite di questo signore che si definisce prete)
Mi meraviglio anche di chi ha pubblicato su questo foglio dove si cerca correttezza e moderazione una frase del genere.
Citando padre Cristoforo : "Giorno verrà". Questa è la mia speranza rivolta a tutti i Lorenzo .

10/8/2018 - 18:08

AUTORE:
bibi

faccio seguito all'osservazione di Paolo circa il post di Lorenzo .
Non voglio rincarare la dose ma credo che sia prevalente una incultura di chiosatori incapaci di sostenere qualsiasi tipo di idea. Ricordo un dettaglio storico .
Il 25 Luglio 1943 in una seduta del gran consiglio del fascismo , il duce fu messo in minoranza ed il giorno seguente , con un colpo di stato , il re lo fece arrestare .
Dalla sera alla mattina milioni di fascisti con divise e funzioni , scomparirono .....
Tipi come Lorenzo, vedendo quello che scrivono, sono come quelli del 26 Luglio 1943. Dimmi Lorenzo : "troppo difficile?" Democrazia malata.

10/8/2018 - 16:28

AUTORE:
Lorenzo

Paolo,vatti a leggere le prime 4 righe del commento precedente e sei servito. Per capire come la pensano gli altri bisogna fare lo sforzo di leggere o ascoltare talvolta.
Basta premere il tasto giusto e certe persone scattano come molle.
Queste certe persone hanno il vizio di esprimersi per slogan ideologici: talvolta fanno finta di non vedere e talvolta fanno finta di non capire ... sarà mica la loro ignoranza,ipocrisia e 'distrazione' che alimenta gli idioti?
A quanto pare....

10/8/2018 - 12:38

AUTORE:
Paolo

Lorenzo, magari hai ragione ma purtroppo la riprova non esiste. Nel frattempo, anziché puntare l'attenzione su eventi ipotetici, potresti analizzare l'episodio reale e dare il tuo punto di vista.

10/8/2018 - 11:15

AUTORE:
bibi

per il signor Lorenzo .
Ha perfettamente ragione sul fatto che i mezzi di informazione tradizionali ed i "social" finiscano col far politica. Ricordo pero' che la paura del diverso , tipica degli incolti, ha garantito un successo universale a chi l'ha cavalcata e la cavalca.
In verità siamo tutti diventati pro e antijuventini .
A parte la valutazione razzista o anti , a parte l'essere stati gabbati da due piccoli idioti , andrebbe considerato che , lei che ora fa il pompiere , probabilmente appartiene agli scandalizzati del famoso bagno in piscina.
Visto poi che tutte sono baggianate , mi dica signor Lorenzo , cosa penserebbe se ad un suo familiare fosse successo qualcosa del genere?
Tanti auguri

10/8/2018 - 6:52

AUTORE:
Lorenzo

Se questi "petardi" fossero stati indirizzati verso altre persone (e non ad un ospite di questo signore che si definisce prete) nessuno ne avrebbe mai parlato; preti,giornali e buonisti colorati di rosso avrebbero fatto spalluccia e si sarebbero voltati dall'altra parte. La vicenda delle uova all'atleta italiana di colore ne è stata ancora di più la prova.
Saluti

9/8/2018 - 15:30

AUTORE:
bibi

Per Paolo . Mi sembra , per una volta , di trovare punti di vista molto vicini . Non sono d'accordo , anche se per età ne dovrei portare la bandiera , del "O tempora o mores".
Il decadimento ha troppi genitori .
Ho l'idea bizzarra che mancando per i giovani , il ping pong della parrocchia e i giochi della Casa del popolo , la socialità sia confinata nel volontariato che da solo non ce la fa. I genitori naturali mancano degli strumenti che i loro genitori , impegnatissimi a comprare auto e case al mare , , non hanno avuto il tempo di trasmettere. La scuola ? Il deserto dei Tartari con insegnanti sessantottini incapaci e presuntuosi . Alla fine un'Italia cialtrona , dove c'è ancora qualcosa a nord e una follia nella parte meridionale.
Il miglior ufficio di collocamento ? La mafia. Di cultura ? E che è ?
I governi nostrali ? Ignoranza e presuntuosità. Con le parole PACCHIA e bimbetti che sparacchiano ai neri ci potremo rialzare ?

9/8/2018 - 9:31

AUTORE:
Paolo

Il problema è questo, si continua a parlare a vanvera di comunisti e fascisti, MAGARI fosse così! La realtà è che c'è una totale deriva del senso civico ed anche i gesti criminali, che un tempo erano limitati agli attivisti, ormai sono diventati episodi di pubblico dominio.
La responsabilità? E' di tutti, delle istituzioni, dei politici, della scuola, dei genitori, dei social. Casi come questo sono la più lampante rappresentazione di ciò che oggi è l'italiano medio.
Anzichè preoccuparci dei cervelli in fuga, iniziamo a pensare ai cervelli che restano, che hanno un gran bisogno di essere ritarati...

9/8/2018 - 8:35

AUTORE:
bibi

Un respirone e tirar di lungo . Ma se il minore non è responsabile penalmente, si puo' escludere che sia il frutto della società in cui vive ? La pistola automatica e i colpi a salve potrebbero essere il frutto della paghetta , non superando i 100 euro nel totale ma in casa nessuno aveva sentore di questa "goliardica " attività di sparatori seriali ? Se i minori non sono responsabili , si potrebbe ipotizzare che sparare aggiungendo epiteti razzisti , sia il frutto di una cultura dominante '
Gabbati i commentatori , gabbato il sindaco , gabbato Don Biancalani ?
Certamente una bella figura non ce l'ha fatta nessuno (io fra i tanti) , ma forse dei ragazzini che sparano (a salve) dando del ne*ro di me... dovrebbero far riflettere seriamente in che direzione stiamo andando.