Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 20:03 - 24/3/2019
  • 605 utenti online
  • 31708 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
CHITI SCHERMA

Marco Gori sulle pedane di Pontedera ha conquistato il massimo alloro regionale nella gara dedicata al maestro Pierangelo Pardini, indimenticato tecnico della Chiti al quale da quale anno sono intitolati i campionati assoluti.

SCI

Il Memorial si svolgerà il prossimo 29 marzo nello stadio da slalom all’Abetone. La gara di sci promozionale è aperta a tutte le categorie, da Super baby a Master.

SCI

La carica dei giovanissimi: sabato 16 marzo è stato l’ultimo appuntamento del circuito del Trofeo Soldaini, riservato alle categorie da super baby (under 7) fino a cuccioli (under 12).

BASKET

Domenica prossima (palla a due alle 20.45) i biancorossi saranno di nuovo di scena al PalaCarrara contro Reggio Emilia, in quella che si annuncia come la classica sfida senza ritorno. Per l'OriOra sarà fondamentale raccogliere in fretta i cocci

BASKET

Domenica a Cremona è arrivata la sua miglior prestazione in carriera, a conferma di come, ad appena 21 anni, il suo contributo, anche in termini di atteggiamento, sia paragonabile a quello di un veterano

MTB

Anche gli atleti non iscritti a nessun Ente potranno partecipare presentando il Certificato medico e pagando una quota assicurativa giornaliera da aggiungere al costo d’iscrizione.

ATLETICA

Nella prima uscita stagionale il sodalizio pistoiese conquista tre ori, un argento e un bronzo piazzandosi al decimo posto nella classifica assoluta femminile e undicesimo in quella maschile

PODISMO

Continua il momento positivo della “SILVANO FEDI” che marcia alla grande per un 2019 già denso di successi (giunti a quota 45). All’Abetone, biancorossi in grande spolvero alla “Snow Run”, con vittoria di società, 1^ piazza di Manuela Bacci fra le “Ladies”

POESIA

In occasione della Giornata Mondiale  Unesco della Poesia, il 22 marzo al Consiglio Regionale della Toscana, la poeta Kathleen Jamie terrà la Ceppo Piero Bigongiari Lecture 2019 alla presenza di Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana in Palazzo Bastogi a Firenze

MOSTRA

Sarà inaugurata sabato 23 marzo, alle 17, nello spazio espositivo della biblioteca San Giorgio, la mostra personale Tensione-Alta/Alta-Tensione dell’artista Francesco Landucci, a cura di Erica Romano.

MOSTRA

Il cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci,  avvenuta a Amboise nel 1519, viene ricordato con la mostra ASSENZE dell’artista Andrea Dami che presenta una serie di opere-installazioni, alcune delle quali dedicate al Cenacolo di Leonardo da Vinci

TEATRO

Domenica 24 marzo l'omaggio di Tullio Solenghi alla comicità grottesca di Paolo Villaggio e dei suoi personaggi 

LIBRI

Sabato 23 marzo, alle ore 16.00, presso l’Auditorium della Banca Alta Toscana, a Vignole, Quarrata, avrà luogo la presentazione del volume “Spes nostra, salve. Luoghi di devozione nel territorio dell’Alta Toscana”, realizzato dalla Fondazione Banca Alta Toscana

TEATRO

Bartali: prima tappa, uno spettacolo, in forma di monologo, che vuole, attraverso la figura di uno dei ciclisti italiani più significativi del nostro secolo, approfondire alcune tematiche storiche connesse agli anni dell’occupazione nazista e alle relative conseguenze

MARZO, MESE DELLA DONNA

In questo marzo dedicato alla donna pubblichiamo un pensiero di Simone Magli, poeta e fotografo pistoiese

STORIA

Notizie dall'Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea di Pistoia e tutte le prossime iniziative

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Pistoia
Piteglio
San Marcello P.se
Quarrata
Pistoia
Pistoia
Montale
Montale
PROVINCIA
Vaccini, gli infettivologi italiani contestano la decisione della ministra Grillo sull'autocertificazione

7/7/2018 - 10:19

Non un certificato dei dipartimenti di salute pubblica che attesti l’avvenuta vaccinazione, ma un’autocertificazione: questo sarà sufficiente per l’iscrizione a scuola dei bambini per l’anno scolastico 2018-19.
“Dovrebbe essere compito primario del mondo medico intervenire su decisioni di tipo burocratico - organizzativo in tema di salute pubblica” afferma il prof. Pierluigi Viale, Consigliere SIMIT – Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali e Professore Ordinario di Malattie Infettive – Alma Mater Studiorum Università di Bologna e Direttore Unità Operativa di Malattie Infettive – Policlinico S. Orsola Malpighi - Bologna. “Tuttavia, a fronte di questa circolare, sorgono spontanee alcune domande, soprattutto per chi opera in una Regione come l’Emilia Romagna dove esiste un efficiente sistema di anagrafe vaccinale, idoneo a garantire un flusso informativo in tempo reale riguardo lo stato vaccinale dei nostri figli”.

 

È così importante e decisiva una semplificazione dell’onere documentale a carico dei genitori dei minori  rispetto ad un tema preminente di salute personale e pubblica quale la vaccinazione? Preoccuparsi della salute dei propri figli e dei figli dell’intera comunità in cui questi vivono è un onere o un diritto dovere per un genitore? Che cosa significa passare all’autocertificazione? È l’ammissione di un fallimento organizzativo o invece è un atto di estrema fiducia nel senso di responsabilità dei cittadini?

 

“Se è vera la prima ipotesi, dobbiamo vivere questa circolare come una misura temporanea, increduli che nell’era dell’informatica ci possano essere ancora problemi di comunicazione tra gli enti preposti (in questo caso Servizio Sanitario e scuola), ed al contempo ritenerci fortunati di vivere in una regione dove il sistema funziona e dove quindi l’autocertificazione non è necessaria” afferma il prof. Viale.

 

“Se è vera la seconda ipotesi, dobbiamo chiederci onestamente se e quanto siamo pronti a questa manifestazione di fiducia. Guardando gli sconfortanti tassi di adesione alla vaccinazione anti-influenzale 2018, verificando il fatto che le percentuali di copertura vaccinale per le malattie a prevenzione obbligatoria non abbiano ancora raggiunto i livelli di sicurezza, constatando l’incredibile quantità di fake news che circola attorno al capitolo vaccinazioni, leggendo la pioggia di insulti caduta sul capitano della nazionale di volley, colpevole di avere postato sul web un messaggio inerente l’avvenuta vaccinazione della figlia, mi sentirei di esprimere più di un dubbio”.


“La copertura vaccinale e la cultura vaccinale della nostra nazione oggi non sono tali da permetterci di rinunciare a strumenti di controllo dell’aderenza puntuali e verificabili” spiega ancora il prof. Viale. “Non dobbiamo dimenticare che quando vacciniamo nostro figlio non lo facciamo solo per lui ma per tutti i bimbi come lui. Soprattutto lo facciamo per quei 5mila bambini italiani che a causa di gravi comorbosità non possono essere vaccinati e per i loro genitori che li mandano a scuola fiduciosi che l’immunità di gregge, generata dalla nostra civiltà vaccinale, proteggerà i loro sfortunati figli”.
 
IL RITORNO DEL MORBILLO E L’IMPORTANZA DEI VACCINI – “In un contesto epidemiologico che ha visto la ricomparsa ormai da qualche anno in Italia di un elevato numero di casi di morbillo, successiva ad una allarmante disaffezione e a un ingiustificabile disinteresse nei confronti delle pratiche vaccinali, gli infettivologi italiani non possono che esprimere il loro disaccordo, scientificamente motivato, con qualsiasi posizione o intervento che possa indurre a ritenere che i problemi inerenti alla diffusione e all’adempimento delle pratiche vaccinali siano da considerarsi risolti o di prossima risoluzione” spiega il Prof. Massimo Galli, Presidente della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali – SIMIT.

 

Infatti, non solo le coperture richieste dall’OMS e dall’evidenza scientifica contro le infezioni prevenibili mediante vaccinazione non sono ancora state raggiunte, ma anche solo il pieno mantenimento nel tempo della copertura vaccinale nei nuovi nati in più anni consecutivi potrà permettere il conseguimento dei risultati necessari. “Ogni sottovalutazione in questo momento può essere foriera di pericolose conseguenze ai danni della salute pubblica e soprattutto ai danni delle componenti più fragili della popolazione, come i bambini immunodepressi, che non potendo praticare i vaccini o non potendo beneficiare di essi, vengono protetti solo dall’immunità di gregge, cioè dalle vaccinazioni praticate dagli altri che impediscono la circolazione delle infezioni” aggiunge il prof. Galli. 


Offrendo la loro disponibilità a contribuire a campagne di informazione rivolte ai cittadini volte a facilitare l’adesione condivisa, motivata e consapevole alle vaccinazioni, gli infettivologi italiani ribadiscono che il conseguimento delle coperture vaccinali è un obiettivo prioritario che non deve essere messo in pericolo da alcun tipo di auto giustificazione o di scappatoia irresponsabile al dovere civico della vaccinazione.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: