Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 18:12 - 15/12/2018
  • 690 utenti online
  • 36406 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

Coach Alessandro Ramagli sfida il suo recente passato. L'allenatore della OriOra domani si troverà infatti di fronte la Virtus Bologna, squadra sulla cui panchina ha seduto nelle ultime due stagioni.

SCI

Al via da metà dicembre le selezioni zonali dell’evento sciistico per ragazzi tra i 5 più importanti al mondo. Dal 30 marzo al 6 aprile appuntamento all’Abetone con le Finali Nazionali ed Internazionali

BASKET

Conferenza stampa pre-gara per coach Ramagli, che così presenta gli avversari di oggi al PalaCarrara: "Brescia è una squadra molto rinnovata, ma facile da presentare: tre giocatori della Nazionale, Vitali, Abass e Sacchetti, due giocatori che l'NBA l'hanno giocata per davvero e che però in Europa hanno avuto stagioni diverse fra loro.

CHITI SCHERMA

Inizia bene la stagione per gli schermitori master pistoiesi. Nelle prime due prove del circuito nazionale che porterà gli schermitori “diversamente giovani” all’europeo di maggio a Cognac e, per chi rientrerà fra i quattro migliori italiani, al mondiale del Cairo, i colori pistoiesi si sono fatti valere

ATLETICA

Nella 24° edizione del trofeo la società pistoiese si è imposta nella classifica generale, ma riconoscimenti sono arrivati anche a livello individuale. La premiazione è avvenuta presso la sede della Misericordia di Casalguidi

CHITI SCHERMA

Grande inizio di stagione per gli under 14 della Chiti Scherma che alla prima prova della fase interregionale del trofeo Kinder +Sport ha colto alcuni importanti successi, a partire dal prestigioso en-plein conquistato nella categoria allievi (2005/2006)

ATLETICA

Al via i corsi di avviamento all’atletica leggera per bambini e ragazzi dai 4 ai 15 anni: ecco tutti gli orari ed i referenti da contattare per chi fosse interessato

CHITI SCHERMA

La vittoria di Marco Gori nella prova regionale di qualificazione ai campionati italiani assoluti ha certamente un sapore particolare, visto che la gara, disputatasi nel palazzetto di Casalguidi, ha segnato il rientro alle competizioni del forte atleta pistoiese a sei mesi dalla rottura del legamento crociato

MOSTRA

Si inaugura a Pistoia il 15 dicembre alle ore 10,30 presso l'Atrio del Palazzo di Giano, organizzata da “Ipazia - Coltivar Culture”, la bipersonale d'arte di Michele Bertellotti e Clara Mallegni “Rebus 5-7”

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MUSICA

Protagonista dell’inaugurazione della Stagione sabato 12 gennaio (ore 21) il celebre Quartetto Jerusalem, costituito da quattro musicisti israeliani che hanno intrapreso un viaggio di crescita e maturazione che li ha portati ad avere un vasto repertorio

LIBRI

Rileggendo materiale archivistico e documentale, l’opera è un percorso cronologico sulla storia della città delle origini fino alla Latina città nuova degli ultimi decenni, scevra da pregiudizi ideologici ma considerando il contesto sociale ed economico

MOSTRA

Giovedì 6 dicembre alle 17.30 nella biblioteca San Giorgio sarà inaugurata la mostra di Paolo Tesi dal titolo Lontano dalle gabbie. Paolo Tesi è un artista pistoiese della generazione che segue da vicino quella “di mezzo”

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Non poteva che innamorarsi di un luogo così connotato dal lavoro quotidiano un artista come Giovanni Termini, che incentra il proprio intervento artistico in relazione al contesto in cui l'opera prenderà vita

PREMIO CEPPO PISTOIA

Giovedì 6 dicembre 2018 alle ore 16:30 presso la libreria Spazio di Via dell’Ospizio di Pistoia, lo scrittore riceverà il Premio Ceppo Internazionale Fiction Non Fiction 2019 alla carriera da un rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Randstad Italia Spa
Filiale di Lucca
Tel. : 0583 330111

Ricerca .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
PISTOIA
Daniela Belliti: "Con le nuove nomine Copit si sta utilizzando il vecchio e noto metodo della lottizzazione politica"12

4/7/2018 - 15:50

Non sono le prime nomine nelle aziende della Giunta Tomasi, e quindi il rinnovo del CDA di COPIT può essere valutato dentro il quadro delle scelte compiute fin qui dalla destra che governa Pistoia.

Primo, si sta utilizzando il vecchio e noto metodo della lottizzazione politica: in precedenza sono stati indicati nomi associati alla Lega (Toscana Energia) e a Pistoia Concreta  (Publiacqua).

Ora abbiamo Presidente di COPIT un ben noto esponente politico UDC, del quale si cita la presenza in passato anche in AnsaldoBreda: meglio sarebbe stato non ricordarlo, visto che in quella sciagurata azienda la spartizione delle poltrone è sempre stata palese, e che i risultati sono sempre stati disastrosi.

Secondo, Antonio Principato è noto architetto pistoiese, dirimpettaio dello studio Baldassarri dal quale provengono per varie vie anche l’attuale capo di gabinetto e un assessore della Giunta Tomasi.

Oltre che di lottizzazione politica, viene da parlare anche di centri di potere decisionale fuori dalla sede istituzionale del Palazzo di Giano. Terzo, ancora una volta si fanno nomi senza esplicitare il mandato.

Eppure qui sarebbe doveroso spiegare cosa si vuol fare di questa azienda, dopo che già, nel silenzio generale, sono stati compiuti passi di un certo rilievo: come l’ingresso nella compagine sociale di CTT Nord (il carrozzone del TPL gestito sostanzialmente dalla CAP di Prato, dal quale l’amministrazione Bertinelli si era tenuta ben lontana proprio per procedere al risanamento di COPIT); o come lo smantellamento progressivo di servizi che garantivano l’autonomia di COPIT, dal trasporto scolastico al noleggio turistico.
Infine, sulla mancata riconferma del Presidente uscente si è sollevato un coro di critiche dall’opposizione.

Ciò non è avvenuto per altre mancate riconferme di nominati dall’amministrazione Bertinelli, che come Di Zanni hanno conseguito risultati molto importanti. Penso a Rodolfo Sacchettini, che ha portato l’ATP  a diventare Centro di Produzione Nazionale; penso a Marica Bruni e a tutto il CdA degli Istituti Raggruppati, che hanno risanato il bilancio e attivato servizi di grande innovazione per l’infanzia; penso a Fabio Leoni, le cui straordinarie competenze di operazioni finanziarie sarebbero state molto utili in questa fase di trasformazione societaria di Toscana Energia, avviata con l’approvazione del nuovo Statuto; e penso a Sabina Pinto, consigliera uscente, lei al primo mandato, in COPIT.

Perché non si è detto nulla di loro? Ora io li voglio ricordare tutti, perché assieme ad altri già precedentemente cessati dall’incarico (Lorenzo Stanghellini a Publiservizi, Luca Nivarra e Stefano Cristiano a Publiacqua, Lorenzo Gai a Uniser) sono stati  fondamentali nel migliorare i bilanci e i servizi delle aziende pistoiesi.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




9/7/2018 - 9:33

AUTORE:
Paolo

Franco, ti rivolgi a me come se io fosse parte in causa...sappi che un anno fa io non mi sono neppure recato alle urne dato che non mi sentivo rappresentato nè dall'una nè dall'altra parte!
Non ho niente contro Tomasi (di cui ignoravo l'esistenza fino ad aprile 2017) e nonostante non condivida le sue idee nutrivo e nutro ancora, senza particolari pretese, la speranza che possa fare qualcosa di buono. Ad un anno di distanza dall'insediamento non mi pare che stia tenendo fede a quanto promesso, non tanto per sua volontà o incapacità ma perchè, come ho detto più volte su argomenti diversi (ad esempio questione palazzetto o piscina Fedi), non comanda chi ammistra ma il popolo e se in Italia (ed a PT) le cose (non) funzionano così è perchè in fin dei conti a tutti quanti (o almeno a molti) va bene. Sarò disilluso ma non mi aspetto nè da Tomasi nè da Di Maio nè da Salvini grandi svolte, spero mi smentiscano, nel frattempo mi rammarico per coloro che, in buona fede, ci credevano davvero.

9/7/2018 - 6:52

AUTORE:
Matteo

Le lottizzazioni di potere (come le chiama la signora Belliti) si creano proprio quando la leva del comando rimane per tanti,troppi anni nelle mani dei soliti personaggi o peggio ancora viene tramandato lo scettro di padre in figlio come nelle migliori monarchie.
Ora questo giochino creato con tanti sacrifici gli si è ritorto contro. AMEN

9/7/2018 - 5:19

AUTORE:
Franco

Non era un problema di Pistoia, ma tutto italiano.
Il sistema lo avete creato proprio voi per mantenervi al potere il più tempo possibile.
Paolo, forza e coraggio, per te/voi, è giunto il tempo delle lunghe riflessioni.

8/7/2018 - 16:17

AUTORE:
Paolo

Veramente non erano tutti zitti fino a ieri, solo che a lamentarsi erano gli stessi che oggi ne approfittano.
Non mi soprende che le cose non cambino, in fin dei conti siamo in Italia, solo che mi sarei aspettato qualche critica da parte di chi il cambiamento lo ha eletto.

8/7/2018 - 7:11

AUTORE:
Matteo

Belliti, PD: dice "vecchio e noto" sistema della lottizzazione politica, ecc.
Vecchio perché ne hanno usufruito per 70 anni e noto perché proprio loro lo hanno inaugurato e perfezionato.
Quindi fino a ieri tutti zitti, era tutto ok?

6/7/2018 - 6:08

AUTORE:
Paolo

Quindi Franco confermi che non c'è un programma per cambiare il sistema nè l'interesse a farlo, semplicemente la volontà è quella di spartirsi la torta.
Va bene, per carità, è solo per sapere.

5/7/2018 - 13:37

AUTORE:
Giggi Ebbete

Gli elettori della nuova amministrazione avevano (credo ..., o per lo meno una gran parte) come obiettivo quello di cambiare il sistema, gli eletti (come pare dimostrare le scelte fin qui fatte) quello di ottenere il massimo dal vecchio e rodato sistema.
Va tutto bene, ci mancherebbe, basterà almeno essere coerenti nel 2022 quando (chi ci sarà) tornerà alle urne.

5/7/2018 - 13:33

AUTORE:
Franco

Gli elettori della nuova amministrazione vogliono vedere facce nuove. Punto.
Dopo decenni in cui se la sono cantata e suonata ora si cambia spartito e cantante.

5/7/2018 - 9:39

AUTORE:
Paolo

Si però decidiamoci, gli elettori della nuova amministrazione avevano come obiettivo quello di cambiare il sistema o quello di ottenere il massimo dal vecchio e rodato sistema?
Va tutto bene, ci mancherebbe, basta almeno essere coerenti.

5/7/2018 - 7:13

AUTORE:
Davide

Ingordi. Ve la volevate spartire solo voi la torta come è stato fatto negli anni/decenni precedenti?
Cioè , se son quelli che se la sono spartita da sempre, va bene, altrimenti no!

4/7/2018 - 15:38

AUTORE:
Fabio

Pistoia è stata in mano al PD e suoi predecessori per 70 anni !!

4/7/2018 - 15:02

AUTORE:
N. N.

..., sono cambiati i suonatori, ma lo spartito è sempre lo stesso.

Coraggio, il 2022 non è poi così lontano ...