Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 01:10 - 18/10/2018
  • 790 utenti online
  • 38213 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

Prima conferenza stampa pre-gara per coach Alessandro Ramagli nella sua avventura pistoiese. Il tecnico labronico ha incontrato i giornalisti questa mattina, prima della partenza per Pesaro, per presentare la sfida di domani dell'Adriatic Arena: "Affrontiamo una squadra - ha spiegato il coach- la cui impronta è data fortemente dai cinque stranieri". 

HOCKEY

La società ha messo a disposizione del gruppo il tecnico Filippo Treno con l’obbiettivo i far crescere i ragazzi mettendosi subito al lavoro ma ancora c’è da colmare il gap tecnico

ATLETICA

Il velocista master dell’Atletica Pistoia ha conquistato la medaglia d’oro nei 100 metri ostacoli categoria M50. Ottima nel complesso la prova della squadra pistoiese, che completa il proprio contributo alla causa azzurra con quattro staffettisti d’argento

ATLETICA

Dopo aver trovato l'accordo con Chianti Banca, la squadra bluarancio è stata tra le protagoniste assolute ai campionati regionali master. Complessivamente, le medaglie conquistate sono trentuno

RALLY

L’evento, in programma per il 6 e 7 ottobre è valido per la Coppa Italia Rally. Il percorso e la logistica generale ricalcheranno l’edizione passata

RALLY

l lucchese Luca Pierotti, affiancato da Manuela Milli, con una Peugeot 208 T16 R5 hanno vinto oggi il 36° Rally degli Abeti e dell’Abetone, valido per il Campionato Regionale Toscano Aci Sport,  organizzato dalla A.S. Abeti Racing, in collaborazione con ACI Pistoia.

MTB

La prova era in programma il 26 agosto, ma a causa di una allerta meteo e le proibitive condizioni meteo siamo stati costretti a rinviarla al pomeriggio di sabato 15 settembre.

RALLY

Poche ore, oramai, per sentire accendere i motori al 36° Rally degli Abeti e dell’Abetone, in programma questo fine settimana sulla montagna pistoiese. 

LIBRI

Il volume, che fa parte di “Campo Tizzoro. Antologia dei cento anni”, il progetto di Roberto Prioreschi di ricostruire, attraverso immagini e documenti d'epoca, la storia della Montagna pistoiese, ne ripercorre le vicende dalle origini ai giorni nostri

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Domenica 14 ottobre alle ore 17 nelle Sale Affrescate del Palazzo comunale sarà inaugurata la mostra Pistoia, una città sulla linea del Fronte, promossa dall’Associazione Linea Gotica Pistoiese Onlus e realizzata in collaborazione con il Comune di Pistoia

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

La "pittoscrittura di Alfredo Rapetti Mogol, la "musica visiva" di Giuseppe Chiari, il "pyroman" Bernard Aubertin, (artista tra i fondatori del "guppo Zero" di Dusseldorf), eccezionalmente per tre settimane a Pistoia presso ArtistikaMente, con 25 opere

MUSICA

Ciò di cui sarà protagonista Gennaro Scarpato il prossimo 6 e 7 ottobre a Lugano è un fine settimana di scoperta dedicato agli strumenti a percussione provenienti da ogni parte del mondo

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

CINEMA

In programma proiezioni, presentazioni, incontri con gli autori e iniziative collaterali. Tra gli ospiti Enrico Vanzina, con un omaggio al cinema nazionalpopolare

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
ESCLUSIONE DELLE LISTE UGL METALMECCANICI DALLE ELEZIONI DEL .....
A Pistoia in zone: centrale storica, nuova (st. Maria), stadio, .....
PISTOIA
Il Vescovo critica don Biancalani: "Le chiese non possono essere utilizzate per conferenze di carattere politico"12

24/4/2018 - 9:35

Come già detto in passato da Mons. Vescovo e ribadito in altre occasioni, gli ambienti parrocchiali e tanto più le chiese, non possono essere utilizzati per manifestazioni, conferenze, dibattiti e incontri di carattere politico in senso stretto né in particolare organizzati da partiti politici o associazioni e movimenti ad essi afferenti.

A quanto si apprende dagli organi di comunicazione, in questi giorni, la sig.ra Laura Boldrini, non più Presidente della Camera dei deputati ma esponente di spicco di un partito politico, ha tenuto una conferenza nella chiesa di Vicofaro, insieme ad altri rappresentanti politici.

Mons. Vescovo esprime tutto il suo disappunto per l’accaduto e richiama i parroci alle loro responsabilità affinchè cose del genere non abbiano a ripetersi, né a Vicofaro né in altre parrocchie della diocesi.

Con un certo stupore ha appreso, inoltre, che dell’esperienza di don Biancalani si vorrebbe fare una specie di cavallo di battaglia per portare avanti un determinato progetto politico in Toscana. Mons. vescovo ricorda a tutti che l’esperienza di don Biancalani è una esperienza prettamente ecclesiale e come tale può certo fornire spunti per l’impegno di chi lo voglia, ma non può essere assimilata da progetti politici partitici. Lo stesso don Massimo, come prete diocesano, di questo è senz’altro consapevole.

Il vescovo Tardelli coglie l’occasione anche per precisare che la cosiddetta “Assemblea permanente antifascista e antirazzista di Vicofaro” non ha niente a che fare con la parrocchia di Vicofaro e non si può confondere in alcun modo con essa. Per questo motivo, se fosse successo in passato, è desiderabile che d’ora in avanti le riunioni di detta assemblea non si tengano nei locali parrocchiali.

In questa circostanza, infine, mons. Vescovo vuole ribadire che non sono mai accettabili minacce, insulti e offese da parte di persone o gruppi politici nei confronti sia dei fratelli e delle sorelle immigrati, sia di chi si occupa di accoglienza e di integrazione.

Fonte: Diocesi di Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




28/4/2018 - 18:51

AUTORE:
Riccardo

Non ti conosco,ma mi è bastato leggere quello che scrivi per avere un'idea del tipo.
Appartieni chiaramente a quella schiera di persone che si sentono superiori dicendo il contrario di ciò che accade, ossia se è nero dicono bianco e viceversa.
Oh tranquillo,sei anche rappresentato politicamente , ma ovviamente avete fatto un tonfo clamoroso (domandati perché).
Mi consola il fatto che sei solo tu a scrivere `ste baggianate.
Ti ho dato da pensare? Perfetto era proprio questa la missione....poi arriverà il momento in cui capirai.

28/4/2018 - 15:00

AUTORE:
marco

E allora ti domandi anche: perchè tanto 'accanimento' nel voler accogliere quella gente? un po' ti dà da pensare....
Dovrei capire il significato di una frase del genere ? Analizzata in tutti i versi la trovo talmente "perversa" che credo sia solo un frutto casuale di chi non è possibile pensi veramente quello che scrive.
Accanimento nell'aiuto . Demenziale!!!
Per Riccardo poi , o non si rende conto , ed allora sono solo parole buttate li, oppure se pensa veramente che organizzare il controllo del territorio da parte dei cittadini del tipo Forza Nuova e Casapound ricordi il 23 Marzo del 1919 oppure il 3 gennaio del 1925, allora gli auguro di far la fine delle leggi del 1938. La strada non è lunga quanto si pensi .

27/4/2018 - 11:18

AUTORE:
Andrea

L'osservazione del vescovo sembra corretta. Don Biancalani avrebbe dovuto accogliere da sempre pistoiesi in difficoltà. Aiutare come dice lui decine di immigrati e farne una questione politica invitando esponenti di partiti e comparendo pergiunta spesso nei telegiornali nazionali, ne fa di lui uno showman più che un parroco.
Quando poi ti ostini a non riconoscere la pericolosità sociale di coloro che, nonostante i numerosi auiti ricevuti,commettono reati di ogni ordine e grado,allora ti domandi se è meglio accogliere certa gente o i tanti bisognosi che gravitano nelle caritas. E allora ti domandi anche: perchè tanto 'accanimento' nel voler accogliere quella gente? un po' ti dà da pensare.....

27/4/2018 - 9:47

AUTORE:
Riccardo

Caro Marco le tue sono parole al vento. Però ci sono margini di miglioramento se ci lavori un po' sopra.
Non è cosa giusta difendere a spada tratta la delinquenza, non credo proprio si possa perlare di carità divina. Il prete sa benissimo ciò che sta facendo, la sua è una prova di forza che lo sta portando in rotta di collisione, non solo con la chiesa ed il vescovo,ma anche con la comunità di vicofaro ed oltre.
Inoltre anche se vuoi fare lo spavaldo finto comunista (il consiglio è quello di liberarti la mente dalle ideologie che servono a manipolare proprio quelli come te) non credo proprio che tu ti possa ritenere offeso da cittadini che aiutano le forze dell'ordine a vigilare piazze e parchi invasi da balordi e spacciatori! Ad esempio ti sentiresti tranquillo con tua figlia che frequanta il parco della resistenza con le decine di spacciatori?
Io no! Se tu sei tranquillo accomodati sono affari tua....

27/4/2018 - 7:59

AUTORE:
marco

Ti faccio i miei complimenti , non tanto perché con estrema sintesi sostieni la mia osservazione , ma anche perché sembri una mosca bianca nel novero dei "benpensanti" pistoiesi che si imbrancano con il pensiero dominante.
Se poi dovessero dire con quale diritto si permettono di impedire ad un cittadino che è anche un parroco di agire secondo coscienza , sarei curioso indicassero il perché. Il Vescovo ha tale diritto , e solo lui relativamente alla funzione di parroco ed all'uso della chiesa per finalità che ritiene essere diverse, ma dei poveretti semianalfabeti che vedono con favore le ronde notturne di Forza Nuova e non ci vanno anche perché sono vigliacchetti , questi proprio no .
Mi scuso per la difficoltà di linguaggio e la lunghezza del periodo
A richiesta diamo la traduzione .

26/4/2018 - 13:33

AUTORE:
Riccardo

Sveglia nel senso che Biancalani andava fermato prima che degenerasse in certi comportamenti.
Sono d'accordo.

26/4/2018 - 9:00

AUTORE:
Paolo

Il Vescovo avrebbe anche ragione se solo non fossero 2000 anni che chiesa e politica vanno di pari passo.
Sveglia Tardelli, SVEGLIAAAAA!!!

26/4/2018 - 6:55

AUTORE:
Manuel

W il Vescovo.
Finalmente una chiara presa di posizione rispetto ad un pensiero divenuto certezza: don Biancalani ha oltrepassato il limite; un comportamento certamente non consono ad un parroco, come a voler pagliacciare un improbabile politicante alla "cetto la qualunque".
Ringraziamo il Vescovo a nome di tanti pistoiesi.

25/4/2018 - 18:24

AUTORE:
marco

Questa l'è proprio nova....
Che Santa Romana chiesa la unn'abbia mai fatto politia e che i' parroco sia un'eccezione , l'è propio simpatia......
Dopo l'editto Tessalonicensis (guardino google se un lo sanno) la chiesa n'ha ummai smesso di fa politia.
I' signor Vescovo . magari e farebbe meglio a studiare aimmeno la storia di' dopoguerra colla scomuunia aì comunisti e i' prete che da i' pulpito dicea "votate un partito che sia democratio e cristiano " Pe un parlà di Crociate , brucicchiature etc....

25/4/2018 - 8:46

AUTORE:
Mirko

Un plauso al vescovo che finalmente ha evidenziato quello che Pistoia sta dicendo oramai da mesi.
Biancalani deve smettere di fare il politico se vuol essere un parroco!
Che non sia mai stato un parroco?

24/4/2018 - 16:33

AUTORE:
Riccardo

Giusta osservazione del vescovo.
Questo sig.Biancalani ha veramente oltrepassato il limite del buonsenso. Al di là di qualche famiglia che frequenta la parrocchia i cittadini sono d'accordo con quanto espresso dal vescovo.
Speriamo che il signor parroco capisca di aver sbagliato e cessi di far propaganda politica.
Altrimenti può sempre cambiare mestiere e iniziare a lavorare.

24/4/2018 - 12:44

AUTORE:
marco

Doveva accadere . Il ricorso al diritto canonico doveva prevalere sul
la strumentalizzazione dei fatti.
Speriamo che lo stesso argomento del Vescovo sia vivo anche quando si "crocifigge" il parroco attraverso quei bravi ragazzi che sarebbe andati a controllare se l'Omelia del prete nell'ambito della messa domenicale fosse addirittura in linea con l'ortodossia.Il tutto organizzato da Fiore , presidente (?) di Forza Nuova pregiudicato , e Jannone presidente nazionale di Casapound Guardia d'onore alla tomba del Duce ed altro... Penso comunque che il Vescovo , non presente alle esternazioni "politiche" sia stato ben notiziato dai baciapile presenti.
Alzi una pietra e ci trovi un fascista .......