Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 19:01 - 18/1/2019
  • 611 utenti online
  • 29579 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
MTB

Sulla maglia del decennio, realizzata con tessuti microforati dal Maglificio Rosti, figura l’opera di Alice Nigro, studentessa della 3° G del Liceo Artistico Petrocchi, vincitrice del 5° Concorso di Pittura promosso da Avis Bike Pistoia

SPADA

Arriva dalle pedane di L'Avana il primo podio in carriera per Nicol Foietta. La spadista pistoiese classe 1995 conquista infatti il terzo posto al termine della tappa cubana del circuito di Coppa del Mondo di spada femminile.

BASKET

Amano giocare una pallacanestro controllata, perché hanno giocatori con un alto quoziente intellettivo cestistico, ma noi siamo reduci dalla partita molto positiva di una settimana fa con Varese e sappiamo che i punti per la salvezza possono essere trovati ovunque

BASKET

I biancorossi si impongono 71-65 contro la lanciatissima squadra lombarda. Grande prova di Dominique Johnson, autore di 26 punti, ma tutta la squadra ha mostrato la voglia giusta.

PODISMO

Nonostante il freddo pungente, 212 podisti si sono presentati al via della classica gara podistica a cronometro denominata <<Cronocaserana>> giunta alla ventunesima edizione e che si e corsa su di un percorso interamente pianeggiante nei dintorni dell frazione di Caserana nel comune di Quarrata (Pistoia).

BASKET

"Sarà fondamentale -ha affermato il tecnico nella conferenza stampa che precede la gara di domani con Varese- avere la forza e soprattutto il desiderio di ribellarsi a una settimana in cui sono accadute molte cose negative"

PODISMO

La gara, che è organizzata  dall'Associazione San Pietro in Caserana e dalla Podistica La Stanca Valenzatico, con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Quarrata, si svolgerà su di un percorso interamente pianeggiante sulla distanza di km 5,060

BASKET

All'indomani della bruttissima sconfitta con Cantù, tocca a Matteo Martini, nella prima conferenza stampa del nuovo anno, parlare del momento della squadra, attesa domenica a un pronto riscatto nella difficilissima gara interna con Varese

CEPPO BIENNALE POESIA

Anna Dolfi e Lucia Fiaschi presentano il libro-opera di Piero Bigongiari Preludio senza fuga - Prélude sans fugue a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi realizzato dall'artista Andrea Dami

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Il progetto è realizzato con la tecnica della penna a sfera (BIC), qui arricchita con lumeggiature eseguite a matita bianca o acquerello. Una tecinica ancora poco diffusa, che offre all'artista l'opportunità di  arricchire il suo lavoro dal punto di vista tecnico ed espressivo

MUSICA E DANZA

La Scuola di Musica e Danza “T. Mabellini” di Pistoia saluta il nuovo anno con il lancio di 10 nuovi laboratori, affidati a qualificati docenti e aperti a varie fasce di pubblico, dai più piccoli agli adulti

TEATRO

Un bel cartellone, da gennaio a maggio, composto di cinque titoli in orario serale, protagonisti Francesco Bottai (ex Gatti Mézzi), Gli Omini, Elisabetta Salvatori, I Musici di Guccini e la coppia Lucrezia Guidone/ Martino D’Amico, diretti da Federico Tiezzi

PREMIO CEPPO

Maura Del Serra è la vincitrice del Premio Ceppo Poesia Pistoia Capitale della Poesia (vinto nel 2017 da Roberto Carifi) e sarà premiata domenica 24 marzo mattina alla Biblioteca San Giorgio durante la premiazione del Premio Ceppo Poesia

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

PISTOIA

Mercoledì 9 gennaio, dalle 16, l'artista Paolo Tesi realizzerà dal vivo disegni e ritratti

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Randstad Italia Spa
Filiale di Lucca
Tel. : 0583 330111

Ricerca .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
Pistoia
Pistoia
Pistoia
Serravalle P.se
Quarrata
Pistoia
Serravalle P,se
Pistoia
MOSTRA FOTOGRAFICA
"Asinara" di Marco Delogu

23/4/2018 - 9:09

MARCO DELOGU | ASINARA
 Palazzo Fabroni – Pistoia
22 aprile – 1° luglio 2018
Inaugurazione 21 aprile ore 18.00
 
 
A Palazzo Fabroni - Museo del Novecento e del Contemporaneo di Pistoia  la mostra Marco Delogu | ASINARA realizzata dal Comune di Pistoia/Palazzo Fabroni in collaborazione con la Fondazione di Sardegna.
La mostra è stata inaugurata sabato 21 aprile e resterà aperta al pubblico fino al 1° luglio.
Ventinove immagini, quasi tutte notturne, frutto del nuovo lavoro del fotografo Marco Delogu, accompagnate da ventidue studi e un video, colgono l'Asinara nella sua identità più profonda, offrendoci la bellezza di una natura perlopiù selvaggia e incontaminata, in forte contrasto con l’alterità fredda delle strutture sanitarie e carcerarie che, nel corso di oltre un secolo, hanno ridisegnato gli orizzonti dell'isola fino al 1997, anno di fondazione dell’Ente Parco.
 
«Ho scelto di lavorare sull’Asinara – scrive Marco Delogu - per via della sua storia e della sua geografia. Da bambino l’isola mi veniva narrata come una specie di inferno, e da ragazzo mi colpivano i racconti di un amico di famiglia, avvocato, che difendeva Renato Curcio e Raffaele Cutolo e andava a incontrarli sull’isola. Più tardi, a partire dal 1997, lavorando a Rebibbia per i ritratti di Cattività, avevo incontrato una serie di detenuti che erano stati all’Asinara, e dalle loro voci avevo ascoltato la storia delle rivolte di Fornelli. Non sono andato in Sardegna per moltissimi anni e per il mio 'ritorno' fotografico ho scelto un’isola che non conoscevo, così piena di ricordi dolorosi a contrasto con il grandissimo senso di bellezza e libertà che ora si prova».
Con la mostra Marco Delogu | ASINARA, un progetto della Fondazione di Sardegna nell’ambito di AR/S – Arte Condivisa, il tema del rapporto fra linguaggi visivi della contemporaneità e natura/paesaggio legato, nel caso specifico, alla fotografia come mezzo di documentazione ed espressione, torna al centro degli spazi espositivi di Palazzo Fabroni.
 
«Le sale del museo – dichiara il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi - diventano le tappe di un suggestivo percorso in un’isola di contrasti in cui la luce lunare, protagonista delle fotografie di Delogu, sembra riconsegnare ad una primordiale purezza questa terra di prigionia per boss e terroristi che fu, al tempo stesso, luogo di esilio forzato per chi sacrificò la vita proprio contro le mafie. I ventinove ritratti dell’Asinara ci conducono nel silenzio delle interminabili notti di trentatré anni fa, illuminate dal coraggio di Giovanni Falcone e di Paolo Borsellino che su questa isola di contraddizioni, dove furono costretti all’esilio, continuarono a scrivere la requisitoria del maxiprocesso a Cosa Nostra. La mostra di Delogu inaugura la primavera 2018 di Palazzo Fabroni, un museo che intendiamo rendere maggiormente fruibile e vivo aprendone sempre più gli spazi agli incontri con gli artisti, alla formazione e alle iniziative culturali».
 
La rassegna è stata completamente ripensata per le sale del secondo piano di Palazzo Fabroni, in una relazione stretta ed organica con il contesto architettonico dell'edificio, a tal punto che l'alternanza degli spazi, irregolari di forma e differenti per dimensioni, governa la disposizione delle opere e racconta, anche attraverso le parole dello stesso Delogu sulle pareti, un viaggio d’artista, particolarmente poetico, alla scoperta dell'Asinara e dei suoi forti contrasti. Nel volume che accompagna il progetto e, dunque, la mostra, le ventinove opere fotografiche di Marco Delogu sono affiancate da un testo dello scrittore Edoardo Albinati, vincitore del Premio Strega 2016, che ha conosciuto da vicino le tematiche della detenzione durante gli oltre 20 anni da insegnante nel carcere di Rebibbia e che, come Delogu, ha vissuto un’esperienza di residenza all’Asinara.
 
Marco Delogu (Roma 1960). Fotografo, editore e curatore, vive e lavora a Londra.
Come autore la sua ricerca si concentra su ritratti di gruppi di persone con esperienze o linguaggi in comune; negli ultimi anni i suoi progetti si sono maggiormente concentrati sulla natura, nelle differenti declinazioni di un’attenzione che si sposta dall’uomo a ciò che lo circonda.
Ha pubblicato oltre venti libri, per editori come Einaudi, Bruno Mondadori, e/o, ecc.. Ha esposto in Italia e all'estero, in molte gallerie e musei, tra i quali: Accademia di Francia, Villa Medici, Roma (nel 2008 gli ha dedicato una grande retrospettiva dal titolo “Noir et Blanc”); Warburg Institute, Londra; Henry Moore Foundation, Leeds; IRCAM - Centre George Pompidou, Parigi; MACRO, Roma; Palazzo delle Esposizioni, Roma; Museé de l'Elysee, Losanna; PhotoMuseum, Mosca; Musei Capitolini, Roma.
Le sue fotografie sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private.
Nel 2002 ha ideato FotoGrafia, festival internazionale di Roma di cui è il direttore artistico. Nel 2003 ha fondato la casa editrice Punctum, specializzata in fotografia con circa cento titoli in catalogo.
Nel 2014 ha girato il suo primo film corto, interamente ambientato in Sardegna, dal titolo “Ci sarà ancora il mare?”.
Nel gennaio 2015 è uscito il suo libro “Luce Attesa” edito da Koenig books e Punctum, che è una ricerca sulla sua città Roma con due racconti inediti di Edoardo Albinati e Jhumpa Lahiri, e scritti critici di Eric de Chasséy e Bartolomeo Pietromarchi.
Dal luglio 2015 dirige l’Istituto Italiano di Cultura di Londra.
Nel maggio 2017 ha esposto alla Somerset House di Londra in una mostra personale nell’ambito di PhotoLondon 2017.
 
Sede: Palazzo Fabroni, via Sant’Andrea 18 – Pistoia
Periodo: 22 aprile – 1° luglio 2018
Inaugurazione: sabato 21 aprile ore 18.00
Orari: dal martedì al giovedì ore 10.00/14.00; dal venerdì alla domenica, festivi e lunedì 30 aprile ore 10.00/18.00 | chiuso il lunedì
Biglietti d’ingresso (comprensivi anche della visita alla collezione permanente di Palazzo Fabroni):  intero € 3,50 - ridotto € 2,00
Catalogo: Punctum - € 50.00
 
Per informazioni
tel. 0573 371214
sito web: musei.comune.pistoia.it
Facebook: @museicivicipistoia

 

In allegato una nota di Edoardo Albinati


 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: