Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 09:12 - 17/12/2018
  • 740 utenti online
  • 36063 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

Coach Alessandro Ramagli sfida il suo recente passato. L'allenatore della OriOra domani si troverà infatti di fronte la Virtus Bologna, squadra sulla cui panchina ha seduto nelle ultime due stagioni.

SCI

Al via da metà dicembre le selezioni zonali dell’evento sciistico per ragazzi tra i 5 più importanti al mondo. Dal 30 marzo al 6 aprile appuntamento all’Abetone con le Finali Nazionali ed Internazionali

BASKET

Conferenza stampa pre-gara per coach Ramagli, che così presenta gli avversari di oggi al PalaCarrara: "Brescia è una squadra molto rinnovata, ma facile da presentare: tre giocatori della Nazionale, Vitali, Abass e Sacchetti, due giocatori che l'NBA l'hanno giocata per davvero e che però in Europa hanno avuto stagioni diverse fra loro.

CHITI SCHERMA

Inizia bene la stagione per gli schermitori master pistoiesi. Nelle prime due prove del circuito nazionale che porterà gli schermitori “diversamente giovani” all’europeo di maggio a Cognac e, per chi rientrerà fra i quattro migliori italiani, al mondiale del Cairo, i colori pistoiesi si sono fatti valere

ATLETICA

Nella 24° edizione del trofeo la società pistoiese si è imposta nella classifica generale, ma riconoscimenti sono arrivati anche a livello individuale. La premiazione è avvenuta presso la sede della Misericordia di Casalguidi

CHITI SCHERMA

Grande inizio di stagione per gli under 14 della Chiti Scherma che alla prima prova della fase interregionale del trofeo Kinder +Sport ha colto alcuni importanti successi, a partire dal prestigioso en-plein conquistato nella categoria allievi (2005/2006)

ATLETICA

Al via i corsi di avviamento all’atletica leggera per bambini e ragazzi dai 4 ai 15 anni: ecco tutti gli orari ed i referenti da contattare per chi fosse interessato

CHITI SCHERMA

La vittoria di Marco Gori nella prova regionale di qualificazione ai campionati italiani assoluti ha certamente un sapore particolare, visto che la gara, disputatasi nel palazzetto di Casalguidi, ha segnato il rientro alle competizioni del forte atleta pistoiese a sei mesi dalla rottura del legamento crociato

MOSTRA

Si inaugura a Pistoia il 15 dicembre alle ore 10,30 presso l'Atrio del Palazzo di Giano, organizzata da “Ipazia - Coltivar Culture”, la bipersonale d'arte di Michele Bertellotti e Clara Mallegni “Rebus 5-7”

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MUSICA

Protagonista dell’inaugurazione della Stagione sabato 12 gennaio (ore 21) il celebre Quartetto Jerusalem, costituito da quattro musicisti israeliani che hanno intrapreso un viaggio di crescita e maturazione che li ha portati ad avere un vasto repertorio

LIBRI

Rileggendo materiale archivistico e documentale, l’opera è un percorso cronologico sulla storia della città delle origini fino alla Latina città nuova degli ultimi decenni, scevra da pregiudizi ideologici ma considerando il contesto sociale ed economico

MOSTRA

Giovedì 6 dicembre alle 17.30 nella biblioteca San Giorgio sarà inaugurata la mostra di Paolo Tesi dal titolo Lontano dalle gabbie. Paolo Tesi è un artista pistoiese della generazione che segue da vicino quella “di mezzo”

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Non poteva che innamorarsi di un luogo così connotato dal lavoro quotidiano un artista come Giovanni Termini, che incentra il proprio intervento artistico in relazione al contesto in cui l'opera prenderà vita

PREMIO CEPPO PISTOIA

Giovedì 6 dicembre 2018 alle ore 16:30 presso la libreria Spazio di Via dell’Ospizio di Pistoia, lo scrittore riceverà il Premio Ceppo Internazionale Fiction Non Fiction 2019 alla carriera da un rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Randstad Italia Spa
Filiale di Lucca
Tel. : 0583 330111

Ricerca .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
PISTOIA
Eberle e Várjon al Saloncino della musica

13/4/2018 - 10:05

La 57° stagione di musica da camera, promossa dalla Fondazione Pistoiese Promusica in collaborazione con l’Associazione Amici della Musica di Pistoia, prosegue con l’appuntamento di sabato 14 aprile alle 21 al Saloncino della Musica di Palazzo de’ Rossi. Ospiti due grandi solisti di livello internazionale: la violinista tedesca Veronika Eberlee il pianista ungherese Dénes Várjon.


Sui palcoscenici di tutto il mondo, entrambi ospiti nelle sale più prestigiose (Salisburgo, Praga, Berlino, Milano) insieme a orchestre come Berliner Philharmoniker, Camerata Salzburg, Academy of St. Martin in the Fields, Kremerata Baltica, Eberle e Várjon eseguiranno un programma che partendo da Bach e passando dalla Sonata n. 3 di Schumann, arriverà ad autori del Novecento storico, rappresentato in questa occasione da Janáček e Bartók.
 
Il programma della serata inizia quindi con la terza delle sei Sonate per violino e cembalo di Johann Sebastian Bach, composte negli anni 1717-23 presso la corte del principe Leopold di Anhalt Cöthen. Caratteristica di queste Sonate è di essere destinate a più strumenti (appunto violino e cembalo) e non a un singolo strumento come nei brani per violino o violoncello solo.


A seguire la Sonata per violino e pianoforte n. 2 SZ 76 del compositore ungherese Béla Bartók, che insieme all’unica altra sonata bartókiana per violino e pianoforte, era dedicata alla talentuosa violinista Jelly d’Arànyi, nipote del celebre Joseph Joachim. Nelle due sonate, fra i pochi componimenti dedicati al violino nella ricchissima produzione cameristica di Bartók, non manca il riferimento alla matrice folklorica della sua terra natale e alle sue origini magiare.
 
Nella seconda parte del concerto ancora musica del Novecento storico con la Sonata n. 3 per violino e pianoforte di Leos Janáček, compositore ceco fra i massimi autori del XX secolo. La Sonata n. 3, la terza composta da Janáček ma l’unica a essere giunta fino a noi, risulta travagliata e nervosa; gli sbalzi di umore che la caratterizzano sono dovuti al fatto che “fu scritta all’inizio della guerra, quando attendevamo i russi in Moravia”, come ricorda l’autore, riferendosi alla Prima Guerra Mondiale e alla disgregazione dell'Impero austro-ungarico.


Infine, i due solisti saranno impegnati nell’esecuzione della Sonata n. 3 di Robert Schumann, composta insieme a Brahms e Dietrich (entrambi allievi di Schumann) nel 1853. La Sonata è detta F.A.E. (Frei aber einsam“libero ma solo”) ed è in onore del grande amico violinista Joseph Joachim.

Fonte: Fondazione Promusica
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: