Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 04:06 - 25/6/2018
  • 678 utenti online
  • 63106 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
CHITI SCHERMA

La stagione della Chiti si chiude con un gran risultato in ambito paralimpico. Simone Innocenti infatti, ha conquistato la medaglia di bronzo ai campionati italiani assoluti di Milano nella spada categoria C

PODISMO

Con i suoi 3 km di passeggiata, da Le Regine ad Abetone, questa iniziativa – evento collaterale all’UltraMarathon Pistoia Abetone - rappresenta un altro modo di fare sport, lontano dai caratteri agonistici e competitivi, all’insegna della solidarietà, dell’integrazione e dello stare insieme.

PODISMO

Domenica 24 giugno torna la classicissima delle corse in montagna. Iscritti, numeri e curiosità della 43esima edizione. Stabilito in nuovo record di nazioni in gara

MTB

Straordinario successo organizzativo, 813 atleti al via, 2.500 euro in donazione. Faraonico il ristoro di Spignana

BASKET

Anche nella stagione 2018/19 saranno Fabio Bongi, Marcello Billeri, Gianluca Mazzoncini, Michele Galli e Vinicio Vignali, a coadiuvare l'allenatore nel proprio lavoro quotidiano. "Si tratta di conferme molto positive -ha spiegato Giulio Iozzelli- perché questo staff, di persone del posto e altamente professionali, ha indubbiamente contribuito non poco ai nostri successi.

SCHERMA

Al campionato tricolore, disputatosi a Milano, la squadra della Chiti si è presentata con Nicol Foietta, capitana e trascinatrice, Caterina Tredici, pronta al salto nello staff tecnico ma ancora in grado di competere ad alto livello, Mariangela Gori, da tempo allenatrice in palestra e sempre pronta a rispolverare la spada e ad essere decisiva, e la giovanissima Sara La Greca

HC PISTOIA

Si conclude la stagione agonistica per gli under 12 arancioni. I piccoli hockeyisti tornano dal concentramento di Bondeno sicuramente contenti e più di loro i tecnici ed i genitori al seguito perché i ragazzi hanno rispettato le consegne centrando l'obbiettivo minimo preventivato

ENDURO DI MTB

Una gara veramente impegnativa in cui il fortissimo atleta dell’Abetone Gravity Team ha dovuto affrontare numerosi sorpassi per il numero di partenza non adeguato al suo attuale ranking

STREET ART

La scuola Rodari dipinta con le sfumature del ghiaccio invita oggi a riflettere sui cambiamenti ambientali. La novità la si deve all’ospite speciale dell’edizione 2018 di Street Art Agliana, Roberto Ciredz

TEATRO

Deposito Rotabili Storici, Pistoia sabato 30 giugno e domenica 1 luglio, ore 21.30 Progetto T – anno 1 CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO ideazione Gli Omini

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città

POESIA

La prima edizione della Kultazione – Festival di poesia italiana al femminile. Poetesse nate a partire dal 1990 (www.kultazione.it) è organizzata da Macabor Editore con il patrocinio del  comune di Villapiana (CS).

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città

LETTERAPPENNINICA

​In giugno, luglio e agosto una ventina di eventi. Libri, film, attualità, cibo e sport. 5 Comuni e 21 frazioni coinvolte. Venerdì 15 giugno presentazione a Maresca

MOSTRA

ArtistikaMente in Largo San Biagio 53, Pistoia, presenta la mostra personale di Mariana Spolidoro con inaugurazione il 9 giugno alle ore 17

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città

Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Una vasta prateria
campi e prati incolti
un ex soldato .....
EURO 63. 000, 00

Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre .....
Vendo o scambio a 18 km da Bologna (Medicina) appartamento mansardato .....
La mostra si terrà presso lo spazio ArtistikaMente in Largo .....
Cerchiamo su Pistoia n. 3 ragazze disposte a fare da modelle .....
PISTOIA
La ragazza con la Leica di Helena Janeczek a Les Bouquinistes giovedì 15 marzo

13/3/2018 - 12:36

Giovedì 15 marzo alle 18 incontro con la scrittrice Helena Janeczek che ci parlerà, insieme a Francesca Matteoni, del suo romanzo La ragazza con la Leica pubblicato daGuanda. Il racconto della vita di Gerda Taro, la fotografa tedesca ribelle e avventurosa, pioniera del fotogiornalismo stroncata a solo 27 anni sul fronte spagnolo nel 1937.

Uno scintillio di passioni che il romanzo di Janeczek riesce a riprodurre perfettamente.
Helena Janeczek sarà alla Lettera 22 di Viareggio il giorno dopo (venerdì 16 marzo alle 18). Questo evento infatti, come molti altri, nasce dalla bella collaborazione con la libreria viareggina.

La ragazza con la Leica «Così era finita Gerda Taro, per non aver voluto abbandonare il fronte quando non c’era più nessuna speranza, ed era rimasta ferita a morte come tanti altri, in una strada polverosa; lasciò nelle sue foto testimonianza dell’enorme delitto che era stata la guerra. Aveva dedicato la sua splendida vita a un degno compito, a una giusta causa persa.»Questo libro racconta la vita di questa ragazza ribelle, l'amore con Robert Capa, l'avventura di fotografare e la gioia di vivere nella Parigi degli anni Trenta.Il 1° agosto 1937 una sfilata piena di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia.Proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la Guerra di Spagna.Nella folla seguono altri che sono legati a Gerda da molto prima che diventasse la ragazza di Capa: Ruth Cerf, l’amica di Lipsia, con cui ha vissuto i tempi più duri a Parigi dopo la fuga dalla Germania; Willy Chardack, che si è accontentato del ruolo di cavalier servente da quando l’irresistibile ragazza gli ha preferito Georg ­Kuritzkes, impegnato a combattere nelle Brigate Internazionali. Per tutti Gerda rimarrà una presenza più forte e viva della celebrata eroina antifascista: Gerda li ha spesso delusi e feriti, ma la sua gioia di ­vivere, la sua sete di libertà sono scintille capaci di riaccendersi anche a distanza di decenni. Basta una telefonata intercontinentale tra Willy e Georg, che si sentono per tutt’altro motivo, a dare l’avvio a un romanzo caleidoscopico, costruito sulle fonti originali, del quale Gerda è il cuore pulsante.È il suo battito a tenere insieme un flusso che allaccia epoche e luoghi lontani, restituendo vita alle istantanee di questi ragazzi degli anni Trenta alle prese con la crisi economica, l’ascesa del nazismo, l’ostilità verso i rifugiati che in Francia colpiva soprattutto chi era ebreo e di sinistra, come loro.Ma per chi l’ha amata, quella giovinezza resta il tempo in cui, finché Gerda è vissuta, tutto sembrava ancora possibile.

Helena Janeczek è nata a Monaco di Baviera in una famiglia ebreo-polacca, vive in Italia da oltre trent’anni. È autrice dei romanzi Cibo (Mondadori, 2002), Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010), finalista al Premio Comisso e vincitore del Premio Napoli, del Premio Sandro Onofri e del Premio Pisa, e Lezioni di tenebra (Guanda, 2011).

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: