Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 09:12 - 11/12/2018
  • 649 utenti online
  • 29353 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCI

Al via da metà dicembre le selezioni zonali dell’evento sciistico per ragazzi tra i 5 più importanti al mondo. Dal 30 marzo al 6 aprile appuntamento all’Abetone con le Finali Nazionali ed Internazionali

BASKET

Conferenza stampa pre-gara per coach Ramagli, che così presenta gli avversari di oggi al PalaCarrara: "Brescia è una squadra molto rinnovata, ma facile da presentare: tre giocatori della Nazionale, Vitali, Abass e Sacchetti, due giocatori che l'NBA l'hanno giocata per davvero e che però in Europa hanno avuto stagioni diverse fra loro.

CHITI SCHERMA

Inizia bene la stagione per gli schermitori master pistoiesi. Nelle prime due prove del circuito nazionale che porterà gli schermitori “diversamente giovani” all’europeo di maggio a Cognac e, per chi rientrerà fra i quattro migliori italiani, al mondiale del Cairo, i colori pistoiesi si sono fatti valere

ATLETICA

Nella 24° edizione del trofeo la società pistoiese si è imposta nella classifica generale, ma riconoscimenti sono arrivati anche a livello individuale. La premiazione è avvenuta presso la sede della Misericordia di Casalguidi

CHITI SCHERMA

Grande inizio di stagione per gli under 14 della Chiti Scherma che alla prima prova della fase interregionale del trofeo Kinder +Sport ha colto alcuni importanti successi, a partire dal prestigioso en-plein conquistato nella categoria allievi (2005/2006)

ATLETICA

Al via i corsi di avviamento all’atletica leggera per bambini e ragazzi dai 4 ai 15 anni: ecco tutti gli orari ed i referenti da contattare per chi fosse interessato

CHITI SCHERMA

La vittoria di Marco Gori nella prova regionale di qualificazione ai campionati italiani assoluti ha certamente un sapore particolare, visto che la gara, disputatasi nel palazzetto di Casalguidi, ha segnato il rientro alle competizioni del forte atleta pistoiese a sei mesi dalla rottura del legamento crociato

BASKET

Prima conferenza stampa pre-gara per coach Alessandro Ramagli nella sua avventura pistoiese. Il tecnico labronico ha incontrato i giornalisti questa mattina, prima della partenza per Pesaro, per presentare la sfida di domani dell'Adriatic Arena: "Affrontiamo una squadra - ha spiegato il coach- la cui impronta è data fortemente dai cinque stranieri". 

MOSTRA

Si inaugura a Pistoia il 15 dicembre alle ore 10,30 presso l'Atrio del Palazzo di Giano, organizzata da “Ipazia - Coltivar Culture”, la bipersonale d'arte di Michele Bertellotti e Clara Mallegni “Rebus 5-7”

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MUSICA

Protagonista dell’inaugurazione della Stagione sabato 12 gennaio (ore 21) il celebre Quartetto Jerusalem, costituito da quattro musicisti israeliani che hanno intrapreso un viaggio di crescita e maturazione che li ha portati ad avere un vasto repertorio

LIBRI

Rileggendo materiale archivistico e documentale, l’opera è un percorso cronologico sulla storia della città delle origini fino alla Latina città nuova degli ultimi decenni, scevra da pregiudizi ideologici ma considerando il contesto sociale ed economico

MOSTRA

Giovedì 6 dicembre alle 17.30 nella biblioteca San Giorgio sarà inaugurata la mostra di Paolo Tesi dal titolo Lontano dalle gabbie. Paolo Tesi è un artista pistoiese della generazione che segue da vicino quella “di mezzo”

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Non poteva che innamorarsi di un luogo così connotato dal lavoro quotidiano un artista come Giovanni Termini, che incentra il proprio intervento artistico in relazione al contesto in cui l'opera prenderà vita

PREMIO CEPPO PISTOIA

Giovedì 6 dicembre 2018 alle ore 16:30 presso la libreria Spazio di Via dell’Ospizio di Pistoia, lo scrittore riceverà il Premio Ceppo Internazionale Fiction Non Fiction 2019 alla carriera da un rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
Randstad Italia Spa
Filiale di Lucca
Tel. : 0583 330111

Ricerca .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
Pistoia
Pistoia
Montale
Montale
Quarrata
Serravalle P.se
Serravalle P.se
Serravalle p.se
PISTOIA
Pino Roveredo vince il 62° Premio Ceppo Racconto, a Marchesini il Ceppo Under 40: tutti i premiati

11/3/2018 - 9:28

La vittoria del 62° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia è assegnata a Pino Roveredo , alla prima votazione dalla Giuria dei 23 Giovani Lettori, con 12 voti su 23, Pino Roveredo con Mastica e sputa(Bompiani, 2016) ha dunque vinto su gli altri due finalisti Luca Ricci con I difetti fondamentali (Rizzoli, 2017) con 3 voti, Enrico Remmert con La guerra dei Murazzi (Marsilio, 2017) con 8 voti.
 
Alla cerimonia di premiazione del 62° Premio Ceppo, tenutasi nella Sala Maggiore di Palazzo Comunale di Pistoia, alla presenza delle autorità e dei rappresentanti degli enti che sostengono il premio, si è giunti dopo due mesi di eventi che hanno visto protagonisti grandi autori italiani e internazionali: Jean Echenoz, Francesco D’Adamo e André Ughetto, che hanno presentato le loro opere al Premio Ceppo a febbraio, conclusione della Festa della Toscana, lasciando un messaggio di accoglienza e solidarietà, di impegno a favore degli ultimi e dei senza voce con le loro tre lezioni: Echenoz con Geografia e romanzo; D’Adamo, Reale e Immaginario unitevi!; Ughetto con La poesia sarà “civile” o non sarà. Giorni intensi di letture, interviste, incontri con i lettori e gli studenti delle scuole toscane, tra Pistoia e Firenze, che sono stati riassunti a inizio cerimonia anche con la proiezione del video tratto dal canale youtube “In viaggio con Bene” in cui la blogger pistoiese Benedetta Pacini ha riassunto in 8 minuti il suo intervento come giovane giurata al premio e ha montato estratti dalle interviste da lei fatte ai tre autori internazionali che pubblicherà presto per intero.
 
Ai saluti del sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, che ha rinnovato il suo entusiasmo per i numerosi e prestigiosi incontri già trascorsi e futuri del Premio, e di Giuliano Livi, Presidente onorario dell'Accademia Internazionale del Ceppo e membro della giuria letteraria, che si è congratulato per gli ottimi risultati del Premio soprattutto nell'opera di promozione della lettura con i Premi laboratorio Ceppo Ragazzi e Ceppo Giovani, è seguita la presentazione dei 5 autori protagonisti del premio vero e proprio.
 
Presente anche il presidente del consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani che è intervenuto per congratularsi con tutti gli scrittori e ricordare che grazie al matrimonio tra Firenze e Pistoia del Premio Ceppo si è creata una vetrina che anima la toscana culturale.
 
Per la sezione premi speciali racconto, i giurati Fulvio Paloscia, giornalista, e Alberto Bertoni, critico letterario, hanno dialogato e premiato Matteo Marchesini col Premio Ceppo Under 40, per il libro False coscienze(Bompiani 2017) e Davide Orecchio, col Premio Ceppo Fiction/nonfiction per il libro Mio padre la rivoluzione(Minimum Fax 2017). A loro si sono rivolti anche gli studenti della classe IV C del Liceo Linguistico Filippo Pacini guidata da Deborah Paolieri, i blogger del “Ceppo del Pacini”, che già il giorno prima avevano presentato alla Libreria Lo Spazio di Via dell’Ospizio i tre finalisti.
 
La serata è proseguita con la presentazione e premiazione, da parte della Giuria Letteraria presente anche con Benedetta Centovalli e Ilaria Tagliaferri, dei Premi Selezione Ceppo Racconto 2018 e finalisti al Premio Ceppo Racconto, Remmert, Ricci e Roveredo. Giuria letteraria e autori si sono confrontati sui temi portanti delle loro raccolte di racconti: dal “confronto serrato tra la storia minima dei protagonisti e quella con la s maiuscola che si affaccia sulla loro esistenza di uomini spaesati” (Paloscia) di Remmert, alla capacità in Ricci di “trasformare in stanze di vita quotidiana spazi e situazioni che si collocano di norma nei territori dell’eccentrico, dell’estraneo e del paradossale” (Bertoni), alla “perfetta calibratura di uno sguardo che si posa sulla vita, cogliendone ogni sfumatura, sino a fare della tragedia umana un fatto suo, personale” (Iacuzzi) in Roveredo.
 
I tre scrittori sono stati tutti coinvolti nella lettura di brani tratti dai loro racconti, scelti dai ragazzi della classe V A del Liceo Musicale Forteguerri, guidata da Tiziano Lombardi, che hanno eseguito musiche scelte appositamente. I musicisti sono stati: Mattia Dugheri (chitarra), Silvia Pasquini (violoncello), Tommaso Giannoni (flauto traverso).
 
Prima di entrare nel pieno della gara, con la votazione dei giovani giurati, Paolo Fabrizio Iacuzzi ha ricordato il tema portante di questa edizione del Premio: imparare a leggere la realtà. “Intorno a questo concetto fondamentale si sono svolti gli incontri che hanno portato a questa serata. La lettura intesa non soltanto come svago ma anche e soprattutto come mezzo per indagare il mondo, tra passato e contemporaneità in un continuo dialogo costruttivo. Ritengo che la forma del racconto svolga un ruolo fondamentale in questo senso perché permette di avere davanti a sé una sequenza di voci e immagini raccolte dalla penna di un unico autore. E mai come oggi, che è tutto fondato sulla velocità, il racconto si presta a essere fruito da un pubblico sempre maggiore e a lasciare una traccia nella velocità dei mezzi di comunicazione attuali”.
 
Iacuzzi ha anche reso noto i nomi degli studenti vincitori del Premio Ceppo Giovani Racconto, per le migliori recensioni ai racconti dei tre finalisti, che sono stati premiati venerdì 9 marzo alla Libreria Lo Spazio di Via dell’Ospizio e sabato 10 presso la Sala Maggiore del Palazzo Comunale, alla presenza di Alessandra Frosini, assessore all’Istruzione e alla Formazione del Comune di Pistoia. I vincitori hanno vinto dei buoni libro offerti da Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia da spendere presso la libreria Giunti al Punto di Pistoia (vedi comunicato a parte).
 
La cerimonia di premiazione, ha precisato Iacuzzi, non è stata la chiusura degli appuntamenti della ricca manifestazione culturale, che include il Premio Letterario ma che non finisce con esso. Infatti molti degli eventi iniziati in questi mesi hanno il loro seguito oltre il 10 marzo, a cominciare con il vincitore del Premio Ceppo dell’Infanzia e Adolescenza, Francesco D’Adamo che sarà presente alla Fiera del Libro per Ragazzi a Bologna il 27 marzo con la lezione da lui scritta per il Ceppo.
 
Non solo: è prevista una serata, il 13 aprile, per festeggiare alla Biblioteca San Giorgio gli oltre 100 ragazzi partecipanti all’alternanza scuola-lavoro, “Il Ceppo dei Lettori Selvaggi” (dei Licei Pacini, Mantellate e Lorenzini) le cui migliori recensioni saranno inserite nel portale della Biblioteca San Giorgio nell’arco dell’interno anno 2018.
 
Ci sarà poi il giorno 6 aprile, sempre alla Biblioteca, l’omaggio al critico militante Leone Piccioni, fondatore del Premio Ceppo. E il 7 aprile, l’omaggio all’artista Franco Guerzoni al Museo del Palazzo dei Vescovi.
 
Il ringraziamento finale di Iacuzzi è stato rivolto a tutti gli enti e istituzioni che hanno sostenuto il 62° Premio Ceppo: il Comune di Pistoia, la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Giorgio Tesi Group e Fondazione Tesi Onlus, Chianti Banca, Edizioni Via Del Vento, che hanno regalato degli speciali cofanetti con i famosi libretti curati da Fabrizio Zollo. Ma in particolare alle scuole, agli insegnanti e soprattutto agli studenti che hanno partecipato attivamente alla diffusione della lettura, obbiettivo principale del Premio Internazionale Ceppo.
 
Presente alla premiazione anche Riccardo Tesi che si è congratulato con il vincitore per il richiamo nel titolo del romanzo alla canzone di De Andrè tratta da 'Anime Salve' al quale ha collaborato.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: