Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 20:10 - 18/10/2018
  • 936 utenti online
  • 38213 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

Prima conferenza stampa pre-gara per coach Alessandro Ramagli nella sua avventura pistoiese. Il tecnico labronico ha incontrato i giornalisti questa mattina, prima della partenza per Pesaro, per presentare la sfida di domani dell'Adriatic Arena: "Affrontiamo una squadra - ha spiegato il coach- la cui impronta è data fortemente dai cinque stranieri". 

HOCKEY

La società ha messo a disposizione del gruppo il tecnico Filippo Treno con l’obbiettivo i far crescere i ragazzi mettendosi subito al lavoro ma ancora c’è da colmare il gap tecnico

ATLETICA

Il velocista master dell’Atletica Pistoia ha conquistato la medaglia d’oro nei 100 metri ostacoli categoria M50. Ottima nel complesso la prova della squadra pistoiese, che completa il proprio contributo alla causa azzurra con quattro staffettisti d’argento

ATLETICA

Dopo aver trovato l'accordo con Chianti Banca, la squadra bluarancio è stata tra le protagoniste assolute ai campionati regionali master. Complessivamente, le medaglie conquistate sono trentuno

RALLY

L’evento, in programma per il 6 e 7 ottobre è valido per la Coppa Italia Rally. Il percorso e la logistica generale ricalcheranno l’edizione passata

RALLY

l lucchese Luca Pierotti, affiancato da Manuela Milli, con una Peugeot 208 T16 R5 hanno vinto oggi il 36° Rally degli Abeti e dell’Abetone, valido per il Campionato Regionale Toscano Aci Sport,  organizzato dalla A.S. Abeti Racing, in collaborazione con ACI Pistoia.

MTB

La prova era in programma il 26 agosto, ma a causa di una allerta meteo e le proibitive condizioni meteo siamo stati costretti a rinviarla al pomeriggio di sabato 15 settembre.

RALLY

Poche ore, oramai, per sentire accendere i motori al 36° Rally degli Abeti e dell’Abetone, in programma questo fine settimana sulla montagna pistoiese. 

LIBRI

Il volume, che fa parte di “Campo Tizzoro. Antologia dei cento anni”, il progetto di Roberto Prioreschi di ricostruire, attraverso immagini e documenti d'epoca, la storia della Montagna pistoiese, ne ripercorre le vicende dalle origini ai giorni nostri

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

Domenica 14 ottobre alle ore 17 nelle Sale Affrescate del Palazzo comunale sarà inaugurata la mostra Pistoia, una città sulla linea del Fronte, promossa dall’Associazione Linea Gotica Pistoiese Onlus e realizzata in collaborazione con il Comune di Pistoia

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

MOSTRA

La "pittoscrittura di Alfredo Rapetti Mogol, la "musica visiva" di Giuseppe Chiari, il "pyroman" Bernard Aubertin, (artista tra i fondatori del "guppo Zero" di Dusseldorf), eccezionalmente per tre settimane a Pistoia presso ArtistikaMente, con 25 opere

MUSICA

Ciò di cui sarà protagonista Gennaro Scarpato il prossimo 6 e 7 ottobre a Lugano è un fine settimana di scoperta dedicato agli strumenti a percussione provenienti da ogni parte del mondo

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Con "Pistoia Minimal" si rinnova la missione di scoprire di valorizzare le bellezze artistiche 'della porta accanto'. L'obiettivo è far scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando ogni volta un'indicazione sul luogo dello scatto

CINEMA

In programma proiezioni, presentazioni, incontri con gli autori e iniziative collaterali. Tra gli ospiti Enrico Vanzina, con un omaggio al cinema nazionalpopolare

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Ho avuto i domiciliari per piccoli problemi con la legge. con .....
Certificazione Internazionale di Yoga della Risata con Andrea .....
ESCLUSIONE DELLE LISTE UGL METALMECCANICI DALLE ELEZIONI DEL .....
A Pistoia in zone: centrale storica, nuova (st. Maria), stadio, .....
none_o
Il sindaco Tomasi: "Dopo Pistoia Capitale parte una sfida per aumentare il turismo legato alla cultura"1

1/12/2017 - 22:17

Il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi ha partecipato all'incontro su Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017 alla presenza del Presidente della Repubblica.
Ecco il suo discorso
 
"Ringrazio il Presidente della Repubblica, il Ministro ai Beni e alle attività culturali Dario Franceschini, tutte le autorità presenti e i cittadini di Pistoia.
Poco dopo la mia elezione a sindaco, abbiamo deciso di invitare il Presidente della Repubblica per la conclusione dell’anno di Pistoia Capitale Italiana della Cultura. Oggi, a distanza di qualche mese, siamo qui, alla presenza del Presidente, con l’orgoglio di una città che ha onorato gli impegni presi e con la consapevolezza di dover lavorare ancora di più, in modo inclusivo e corale, per essere all’altezza delle nuove sfide che Pistoia merita di vincere.
L’aggiudicazione del titolo di Capitale Italiana della Cultura, ottenuto dalla precedente amministrazione e la realizzazione, in questo anno, degli impegni presi, hanno messo la nostra comunità di fronte alla necessità di elevare le proprie ambizioni, partendo dalla presa di consapevolezza della propria ricchezza culturale, tramandata e conservata con impegno. Una ricchezza culturale intesa sia come “valori” che contraddistinguono una comunità, che come “sapere”. Il titolo ha dato anche a tutti noi una maggior consapevolezza del patrimonio che abbiamo in città e della nostra storia.
L’anno di Pistoia Capitale Italiana della Cultura nasce e si realizza grazie alla partecipazione corale di molti soggetti, attraverso la regia del Comitato promotore che abbiamo deciso di mantenere per il 2018, valorizzandolo ed allargandolo anche a nuovi soggetti.
Solo con un’unione di intenti tra istituzioni, enti e soggetti privati, solo attraverso un attento impiego di risorse in ambito culturale, si riescono ad ottenere risultati di qualità, anche in termini di creatività e valore aggiunto per i nostri cittadini e per l’attrattività della nostra città.
Quello del coordinamento, della responsabilità collettiva a cui siamo stati chiamati nella gestione di un titolo che non riguarda i singoli ma la nostra città - sulla quale non possiamo dividerci nonostante un’indole a volte “litigiosa” - è il valore che più di tutti dà significato a Pistoia Capitale Italiana della Cultura.

Questo riconoscimento, reso possibile dal grande lavoro svolto dalla nostra struttura comunale e da tutti i soggetti e gli enti coinvolti, ci ha spronato ad un’apertura verso l’esterno, ci ha fatto guardare oltre quel recinto di autoreferenzialità che a nulla porta e a nulla potrà portare quando si parla di cultura.
Con orgoglio devo dire che l’ambizioso progetto di Pistoia Capitale Italiana della Cultura è stato portato in fondo dando piena soddisfazione alle aspettative e realizzando quelle iniziative culturali previste dal dossier, con la riqualificazione e la valorizzazione del proprio patrimonio storico, artistico, architettonico, paesaggistico, culturale.

Questi risultati ci accreditano e soprattutto accreditano Pistoia con estremo rigore e serietà nei confronti del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e dei tanti enti che hanno compartecipato a questo anno da Capitale.
Il titolo ha permesso di accendere i riflettori su una città di medie dimensioni come la nostra, che ancora non aveva una vera e propria vocazione turistica nonostante il ricchissimo patrimonio a disposizione. Questo nuovo traguardo pone adesso l’amministrazione comunale, le istituzioni e la città intera di fronte ad una sfida importante e oggi, alla conclusione dell’anno da Capitale della Cultura, forse ancora più difficile. Una sfida che mira ad aumentare il turismo legato alla cultura, che può - e secondo noi deve - diventare una risorsa economica con il chiaro obiettivo però di mantenere la qualità dell’offerta e di non snaturare l’essenza della nostra città, che la rende unica.
Questa unicità appare limpida con il solo passeggiare in centro, sulla Sala, all’ora del tramonto o poco dopo, quando il lavoro delle attività del mercato ortofrutticolo finisce e inizia quello dei locali. La sentiamo nel passeggiare in piazza Duomo la sera o in una giornata trascorsa nei nostri stupendi borghi della Montagna, vissuti ancora da persone autentiche e tenaci. E’ questa atmosfera che si respira subito a rendere la nostra città unica. Tutto questo va condiviso con chi ha voglia di venire a vedere la nostra città, facendo conoscere proprio la dimensione autentica che contraddistingue Pistoia.
La nomina di Pistoia a Capitale Italiana della Cultura ha fatto anche emergere, con forza, l’orgoglio dei nostri concittadini che a vario titolo - personalmente, come enti, come associazioni, ordini professionali, volontari, esperti culturali - hanno voluto partecipare a questo anno, che poggia le fondamenta su quanto già la città possedeva. Il nostro compito, adesso, è quello di alimentare questo orgoglio, questo senso di appartenenza, questa voglia di partecipare. Riscoprire le nostre radici difendendo i nostri valori diventa necessario per affrontare il futuro e rendere più forte la nostra comunità.
Ringrazio il Ministro Dario Franceschini e tutti voi presenti.
Ringrazio il Presidente della Repubblica per la Sua presenza di oggi a Pistoia. Grazie per averci dato l’onore di essere qui.

Oggi, simbolicamente, con l’accensione dell’albero di Natale in piazza Duomo alla presenza del Presidente daremo il via al Natale in città. Poi il Presidente visiterà il Museo dello Spedale del Ceppo realizzato nella parte storico-monumentale dell’ex complesso ospedaliero pistoiese, e la Visitazione di Luca della Robbia nella chiesa restaurata di San Leone. Permettetemi di ricordare anche le mostre di altissima qualità che Pistoia offre in questo periodo, come Marino Marini Passioni Visive a Palazzo Fabroni, la mostra “La Rivelazione del Tibet” su Ippolito Desideri a Palazzo Sozzifanti, Giovanni Boldini all’Antico Palazzo dei Vescovi. Mostre che si aggiungono a quelle realizzate nell’arco dell’anno e ai tanti eventi organizzati in città e nella biblioteca San Giorgio.

E poi i tanti monumenti di Pistoia: la Cattedrale di San Zeno, il Battistero, il Pulpito di Sant’Andrea. Perché è così tanto l’orgoglio per la nostra città e per quello che è stato fatto che avremmo voluto averla qua per giorni, Presidente, per mostrarle la nostra Pistoia.
Infine permettetemi con orgoglio di fare il più grande dei ringraziamenti a Pistoia e i suoi cittadini che sono stati l’anima e la forza di questo anno da Capitale Italiana della Cultura".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




2/12/2017 - 9:01

AUTORE:
marco

A parte la piacevole scoperta di un Sindaco "colto" , si apprende fra l'altro l'esistenza di un COMITATO fra Comune e Banca con il prof. Rosati .....
Ma e poi costituito da chi ?????