Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 08:05 - 21/5/2019
  • 770 utenti online
  • 25184 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PISTOIA
MATI 1909 presenta il convegno “Urbanistica, verde e paesaggio. Le esperienze di Pistoia e di altre città europee”

23/11/2017 - 12:01

Si terrà Sabato 25 Novembre 2017, a partire dalle ore 10:00, presso il centro MATI 1909, il prossimo appuntamento con il MATI EXPERIENCE. Nell’anno in cui Pistoia è Capitale Italiana della Cultura, MATI 1909, azienda storica del vivaismo ornamentale pistoiese, vuole esaltare il legame secolare tra Pistoia e il vivaismo, collegando le bellezze artistiche e architettoniche a quelle paesaggistiche e naturali.

A questo fine promuove verso tutti i suoi clienti e contatti in tutto il mondo la MATI EXPERIENCE: un’esperienza nel verde a 360 gradi con una visita al centro MATI 1909 per scoprire i segreti della coltivazione dei vivai, la bellezza e il fascino dei giardini dimostrativi, visitare gli orti i cui prodotti sono destinati ad arricchire i sapori del food toscano e toccare con mano la cultura del verde che solo un'azienda con oltre 100 anni di esperienza può offrire. 
Argomento centrale del MATI EXPERIENCE di novembre è Urbanistica, verde e paesaggio. Le esperienze di Pistoia e di altre città europee.
Interverranno Alessandro Capecchi, assessore all’urbanistica del Comune di Pistoia, Gabriele Paolinelli, professore di progettazione paesaggistica al corso di laurea magistrale in Architettura del paesaggio dell'Università di Firenze, e Andrea Mati, paesaggista e co-titolare di MATI 1909.
Verrà affrontato il tema della progettazione del verde, seguendo i criteri di ecosostenibilità, intesa come integrazione tra ambiente naturale, città e uomo, concetto esteso sia a verde privato che pubblico. Paolinelli e Mati presenteranno esperienze e studi di progettazione del verde sia in ambito locale, che nazionale ed europeo.
Il convegno intende sottolineare l’importanza del verde nella tutela del territorio e del paesaggio. La diffusione del verde urbano, indicata anche da Agenda 21 e Carta di Aalborg, è un elemento di grande importanza ai fini del miglioramento della qualità della vita nelle città. E’ però necessaria una valutazione attenta di alcune delle sue caratteristiche, al fine di migliorare la sua funzione e di favorire le modalità della sua gestione, oltre che per consentire una razionale pianificazione degli interventi di estensione delle aree verdi.


Numerose, e tutte ugualmente importanti, sono le funzioni svolte dal verde:
1) funzione ecologico-ambientale: il verde, anche all’interno delle aree urbane, costituisce un fondamentale elemento di presenza ecologica ed ambientale, che contribuisce in modo sostanziale a mitigare gli effetti di degrado e gli impatti prodotti dalla presenza delle edificazioni e dalle attività dell’uomo. Fra l’altro la presenza del verde contribuisce a regolare gli effetti del microclima cittadino attraverso l’aumento dell’evapotraspirazione, regimando così i picchi termici estivi con una sorta di effetto di “condizionamento” naturale dell’aria.
2) funzione protettiva: il verde può fornire un importante effetto di protezione e di tutela del territorio in aree degradate o sensibili (argini di fiumi, scarpate, zone con pericolo di frana, ecc), e viceversa la sua rimozione può in certi casi produrre effetti sensibili di degrado e dissesto territoriale.
3) funzione sociale e ricreativa: la presenza di parchi, giardini, viali e piazze alberate o comunque dotate di arredo verde consente di soddisfare un’importante esigenza ricreativa e sociale e di fornire un fondamentale servizio alla collettività, rendendo più vivibile e a dimensione degli uomini e delle famiglie una città. Inoltre la gestione del verde può consentire la formazione di professionalità specifiche e favorire la formazione di posti di lavoro.
4) funzione sanitaria: le aree verdi svolgono una importante funzione psicologica ed umorale per le persone che ne fruiscono, contribuendo al benessere psicologico ed all'equilibrio mentale
5) funzione culturale e didattica: la presenza del verde costituisce un elemento di grande importanza dal punto di vista culturale, sia perché può favorire la conoscenza della botanica e più in generale delle scienze naturali e dell’ambiente presso i cittadini, sia anche per l’importante funzione didattica (in particolare del verde scolastico) per le nuove generazioni. Inoltre i parchi e i giardini storici, così come gli esemplari vegetali di maggiore età o dimensione, costituiscono dei veri e propri monumenti naturali, la cui conservazione e tutela rientrano fra gli obiettivi culturali del nostro consesso sociale.
6) funzione estetico-architettonica: anche la funzione estetico-architettonica è rilevante, considerato che la presenza del verde migliora decisamente il paesaggio urbano e rende più gradevole la permanenza in città, per cui diventa fondamentale favorire un’integrazione fra elementi architettonici e verde nell’ambito della progettazione dell’arredo urbano.
Ma ciò che più conta è che le piante sono fondamentali per la vita del nostro pianeta, producono ossigeno e contribuiscono all’abbattimento dell’inquinamento atmosferico.


Ogni pianta produce in media 20-30 litri di Ossigeno al giorno. Ogni uomo necessita in media di 300 litri di Ossigeno al giorno per vivere sano. La vita di ogni persona è quindi intrecciata a quella di 10 piante. La popolazione mondiale conta attualmente circa 7 miliardi di individui e ha un incremento annuo pari all'1,3% (circa 81 milioni di persone in più ogni anno). Il fabbisogno di ossigeno della popolazione mondiale è quindi pari alla presenza di 700 miliardi di piante e questo valore è in continuo aumento. L'aumento della popolazione non coincide con l'aumento delle piante e della consapevolezza della loro importanza per vivere in ambiente sano.
La rivoluzione culturale, per quanto riguarda il verde, deve partire proprio da questa consapevolezza: il verde è vita. Perché allora confinarlo in percentuali quando si progettano interventi urbanistici, o relegarlo in spazi non fruibili come le rotonde o le pareti verticali? La verità è che la legislazione e l’economia imprigionano l’utilizzo del verde in categorie marginali. Qualcosa si sta muovendo. L’introduzione nella legge finanziaria del bonus verde è un primo segnale di una nuova sensibilità verso questa esigenza. Ma non c’è molto tempo. Il clima sta cambiando in modo sempre più repentino e deturpante. Le ultime previsioni della Conferenza sull'Ambiente e sullo Sviluppo delle Nazioni Unite parlano di un aumento della temperatura di 5 gradi entro il 2100 che porterà ad un innalzamento del mare di 85 centimetri. L’utilizzo del verde nella progettazione del paesaggio, nel recupero degli spazi e nella salvaguardia del territorio sono l’unica ricetta.
 
A seguire si terrà una visita guidata dei giardini dimostrativi e degli orti ornamentali, presso il Centro Mati 1909, in via Bonellina, 46, a Pistoia.
 
INGRESSO LIBERO
Per info e prenotazioni:
0573 380051
info@piantemati.it

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: