Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 14:05 - 20/5/2019
  • 424 utenti online
  • 21475 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
AGLIANA
Agliana in Comune: "Avremo mai una biblioteca adeguata alle reali esigenze della cittadinanza?"

24/10/2017 - 12:10

Avremo mai una biblioteca adeguata alle reali esigenze della cittadinanza? Questo si chiederanno i nostri concittadini che in questi giorni si sono visti annullare lo stanziamento previsto per la realizzazione della biblioteca.

Seppur l’amministrazione si sia giustificata sostenendo di aver bloccato l’investimento dopo che l’ultima sentenza del Tar ha condannato il Comune di Agliana a risarcire di un milione di euro i proprietari dei terreni su cui sono state costruite le Lame e le case popolari, noi riteniamo che vi siano delle evidenti responsabilità da parte del Sindaco e della sua giunta.

Per far chiarezza sulla situazione dobbiamo partire dal 2015.

A febbrario 2015 il preside del Capitini informò il Comune di Agliana che a causa dell’aumento di iscritti avrebbe richiesto i locali dell’ex biblioteca per mettervi tre nuove aule.

Pur trattandosi di una richiesta legittima, essendo lo stabile di proprietà della Provincia, ciò che criticammo fu il modo in cui l’ amministrazione aveva gestito questa vicenda. L’amministrazione del “fare” – usando un’ espressione a loro cara- preferì rimanere immobile a guardare tanto che la questione fu resa pubblica a fine luglio solo dopo che il nostro gruppo consiliare sollevò il problema analizzando i documenti del bilancio. Gli stessi utenti fino a fine luglio ignoravano che di lì a pochi giorni la biblioteca sarebbe stata chiusa fino a data da destinarsi.

Nell’attesa di conoscere la soluzione definitiva, a ottobre 2015 vi fu l’inaugurazione della biblioteca provvisoria nei locali sopra l’ASL.

Passarono altri mesi e in occasione di una Commissione svolta a marzo 2016 siamo stati informati che erano al vaglio due possibili soluzioni: costruire in corso d’opera il secondo piano alle scuole medie B. Sestini o acquistare i locali dell’ex Asl (quest’ultimi di proprietà della provincia).

In occasione dell’ ultimo bilancio sono stati stanziati 350.000 euro per la costruzione della biblioteca ma nemmeno il tempo di gioire che è arrivata la sentenza del TAR che ha bloccato ogni minima speranza di vederla realizzata!

Ricostruita la vicenda, ci permettiamo di dire come l’amministrazione avrebbe dotuto agire per vedere inaugurare la biblioteca il prossimo anno!

Appena ricevuta la comunicazione, l’amministrazione avrebbe dovuto vagliare la fattibilità delle varie ipotesi per trovare una soluzione definitiva (cosa fatta nelle commissioni consiliari dopo ben 13 mesi), in modo tale da incaricare immediatamente l’ufficio tecnico di redigere una modifica del progetto delle scuole medie B.Sestini prevedendo la realizzazione del secondo piano, quindi della biblioteca. I 350.000 euro preventivati per fare i lavori sarebbero arrivati dai 700.000 euro di avanzo di bilancio, che l’amministrazione decise al contrario di destinare nel luglio 2015  per l’estinzione di due mutui, con tassi vantaggiosi.Operando così non solo avremmo avuto la copertura finanziaria, ma il progetto sarebbe stato realizzato prima dell’approvazione del PGRA (dicembre 2015), che metterebbe in discussione la possibilità di realizzare il secondo piano.

L’amministrazione invece ha preferito restare completamente ferma, decidendo di estinguere due mutui pagati per metà invece di destinare i 700.000 euro alla realizzazione della biblioteca e all’accantonamento per la futura sentenza milionaria del TAR. Questa piccola manovra avrebbe permesso di non toccare gli investimenti previsti nel bilancio approvato nel 2016.

Il Sindaco ha difeso la sua scelta di estinguere i due mutui, paragonando se stesso ad un buon padre di famiglia che paga i debiti a differenza di ciò che accade a Roma.

Tralasciando la forzatura del paragone, in quanto il nostro Comune ha una situazione finanziaria solida a differenza di quella della Capitale, ci chiediamo se si sia comportato veramente come un buon padre di famiglia. E’ vero che pagando i mutui in anticipo andremo a risparmiare circa 22.500,00 euro all’anno per dieci anni, ma si è scordato di dire che per la soluzione provvisoria della biblioteca stiamo pagando comunque un affitto di 12.000 all’anno (per i locali del magazzino), senza considerare il disagio arrecato alle associazioni del territorio per aver tolto lo spazio che utilizzavano nei locali sopra alla ex Coop.

Inoltre si è scordato di dire che l’ampliamento del secondo piano, sempre che il PGRA ora lo permetta, ci andrebbe a costare molto di più dei 350.000 euro preventivati in quanto i lavori andrebbero fatti in un secondo momento con un aumento dei costi ancora da definire.

Invece la seconda possibilità dell’acquisto dei locali ex Asl viene valutata intorno ai 700.000 euro, ma anche in questo caso l’amministrazione sta aspettando da 8 mesi che la Provincia faccia una valutazione definitiva dell’immobile. Ma il nostro Sindaco non è anche il Vice Presidente della Provincia???

Per ultimo bisogna anche considerare che, qualunque sia la cifra da destinare alla realizzazione della nuova biblioteca, sarà necessario contrarre un nuovo mutuo: quindi ci chiediamo se il buon padre di famiglia abbia operato per l’interesse della collettività oppure dell’istituto bancario MPS che si è visto restituire in anticipo un mutuo in cui si erano pagati più interessi di quota capitale? Non ci scordiamo che nello stesso periodo MPS ha approvato la richiesta del CIS di rimodulare il mutuo dell’inceneritore. Che siano tutte casualità?

Tra tutte queste “casualità” l’unica cosa certa è che la biblioteca non si farà!

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: