Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 09:04 - 21/4/2018
  • 612 utenti online
  • 34672 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

L’ultima prova interregionale under 14 ha regalato molte soddisfazioni alla Chiti Scherma. La lunga maratona stagionale che ha portato gli atleti delle categorie più giovani a disputare ben tre prove nazionali, due interregionali e due regionali, si è conclusa sulle pedane di Arezzo

PODISMO

Domenica 15 aprile torna la kermesse sportiva  9° Trofeo CNA 10.000 City Run, la gara podistica competitiva (10 km) e ludico motoria (5 km) organizzata da CNA PENSIONATI TOSCANA CENTRO, Uisp e Associazione Silvano Fedi

ATLETICA CARIPIL

Sono nove le medaglie conquistate dalla società pistoiese ai Toscani Indoor Junior, Under16 e Under14. Spicca Alessio Geri che vince il titolo e poi piazza la seconda misura stagionale italiana dell’anno nel salto in alto con 1.86m fra gli Under16

CHITI SCHERMA

Grande e doppia soddisfazione per la Chiti Scherma che dal prossimo 16 aprile vedrà due suoi atleti convocasti per i campionati europei under 23, in programma a Yerevan, in Armenia

PODISMO

La “Silvano Fedi” continua impeterrita a mietere successi nelle gare podistiche, arrivando a quota 65 nei primi tre mesi d’attività

ATLETICA PISTOIA

Il titolo continentale arriva nella staffetta azzurra 4x200 ai Campionati Europei master indoor. A medaglia anche Renzo Romano (argento), Paola Paolicchi e Carlo Canaccini (bronzo)

ATLETICA CARIPIL

E’ iniziato nel migliore dei modi il 2018 per la società biancoverde: Giulia Cutini e Luca Mangani hanno centrato le finali degli Assoluti Italiani Indoor nella categoria “Promesse” nei 100 ostacoli e nelle prove multiple

PINOCCHIO SUGLI SCI

E' stata l’Austria a conquistare il Pinocchio d’Oro e il “Trofeo Giancarlo Guidi” come miglior nazione 2018. Pinocchio d’Argento e di Bronzo sono andati agli azzurri dei Team Italia A

ARTE

Il giorno venerdì 20 aprile alle ore 17,00 presso la Fondazione Conservatorio San Giovanni Battista, Corso Gramsci 37, viene presentato al pubblico il pannello n. 1 dell'opera MUNUS (2017) di Massimo Biagi

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città, magari fotografandoli a loro volta

ARTE

Gli studenti saranno a disposizione dei visitatori sia ad Aprile che a Maggio, secondo il seguente calendario

LETTERATURA

Venerdì 6 aprile 2018, alle ore 16.00 presso l’Auditorium Tiziano Terzani della Biblioteca San Giorgio di Pistoia si terrà un Omaggio a Leone Piccioni. La letteratura come conversione alla vita

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città, magari fotografandoli a loro volta

ARTE
PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città, magari fotografandoli a loro volta

ARTE

Gli scatti di Nicolò Begliomini raccolti nel terzo volume della collana Avvicinatevi alla Bellezza di Giorgio Tesi Editrice protagonisti di un allestimento ad alto pathos nella sede del Consiglio Regionale della Toscana

Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Una vasta prateria
campi e prati incolti
un ex soldato .....
EURO 63. 000, 00

Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre .....
Vendo o scambio a 18 km da Bologna (Medicina) appartamento mansardato .....
La mostra si terrà presso lo spazio ArtistikaMente in Largo .....
Cerchiamo su Pistoia n. 3 ragazze disposte a fare da modelle .....
PISTOIA
Medioevo superstizioso, streghe, spettri, apparizioni domenica 15 ottobre alla Fondazione Luigi Tronci

8/10/2017 - 23:58

Domenica 15 ottobre alle ore 17.00 in corso Gramsci 37 Pistoia proseguono i momenti culturali organizzati da Fondazione Luigi Tronci e Associazione Culturidea. L’incontro, ad ingresso libero, verte su un tema davvero interessante “Medioevo superstizioso, streghe, spettri, demoni e apparizioni” relatore sarà il prof. Antonio Lo Conte con una introduzione della collega Maria Lorello. 

Gli storici documentano con accettabile chiarezza come demonomania e stregoneria popolare fossero sicuramente diffuse in epoca medievale. Tuttavia esse non sono da considerarsi fenomeni eccessivamente complessi o intriganti tali da creare  un’aura di leggendarismo troppo spesso oggetto dei lavori di  molti scrittori e storici. La civiltà del Medioevo fu un’età di passaggio e molta luce permeata dalla religione. Tutto era visto in chiave soprannaturale e spesso si parlava di segni demoniaci. Il demone-diavolo, e la paura per questa inquietante figura, era sempre presente nel Medioevo. Altre leggende e credenze diffuse nell’epoca medievale erano la stregoneria e gli spiriti. La persecuzione delle streghe, detta anche “caccia alle streghe”,fu un fenomeno storico anche del Medioevo, ma non solo di tale periodo e non solo cattolico e cristiano. Donne che erano ritenute pericolose, fanatiche religiose o complici di stranezze varie, venivano perseguite e qualche volta condotte al rogo. Per quanto riguarda gli spiriti, la loro credenza fu molto diffusa e associata all’immaginario di castelli infestati da spettri e da draghi. In quell’epoca le apparizioni dei morti sono legate a quel meccanismo della “memoria dei defunti” composto di rituali e preghiere e destinato a regolare la separazione dei vivi dai morti. Proprio il funzionamento di questa memoria, tenuta in scacco da spiriti dolenti o terrifici che si muovono in una zona intermedia tra vita e morte ed inquietano col loro ritorno le coscienze dei vivi, è al centro dell’epoca medievale. Non mancavano poi le eredità sia del mondo culturale latino che greco in questo quadro, come non potevano essere del tutto assenti le radicate convinzioni superstiziose dell’orizzonte dei germani invasori. Sommando a ciò la imperversante ignoranza e una sostanziale fedeltà ad un paganesimo superstizioso, si comprende come la società Medioevale non potesse che essere attanagliata dalla presenza di un divino che rassomigliasse più a spettri, streghe e demoni che a portatori di Bene. Quella del 15 ottobre è la seconda domenica culturale di questo nuovo ciclo di incontri e ad essa ne seguiranno molte settimana dopo settimana. 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: