Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 02:10 - 23/10/2017
  • 360 utenti online
  • 19146 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
ATLETICA

Due medaglie d’argento e altrettante di bronzo alle finali regionali di Livorno per i biancoverdi. Alessio Pelagatti si qualifica per gli Italiani Assoluti ma è sfortunato protagonista nella finale dei 100 metri ostacoli

ATLETICA

Malgrado assenze e infortuni, la spedizione bluarancio non ha sfigurato a Montecassiano. Bene Maura Vignali e Renzo Romano, bronzo nei 200 ostacoli

ATLETICA

Un folto gruppo di atleti biancoverdi ha partecipato alla settimana di preparazione. C’è stata la possibilità di vedere da vicino il Meeting “Sport e solidarietà” e gli allenamenti della Nazionale giamaicana

PISTOIA

Sono trascorsi ormai alcuni mesi dall’ottava edizione della GF Pissei Edita Pucinskaite, archiviata come l’edizione dei record.  Ma l’Avis Bike Pistoia, organizzatore della manifestazione benefica e culturale, ha voluto riunire tutti i collaboratori e volontari per offrire una cena e ringraziare ancora

HOCKEY

Ebbene sì, con il triangolare disputato presso il campo barca di Bologna, alla presenza della Lazio e del Bologna stesso, è iniziata ieri la stagione delle giovanili della società arancione, che ha visto il battesimo di una nuova squadra femminile

PODISMO

Il Trail del Montanaro è una manifestazione sportiva che si articola in due diverse competizioni di corsa podistica in montagna ed una passeggiata non agonistica nell’ambiente naturale

MTB

La gara di Torri che costituisce la 4° ed ultima prova del  Circuito MTB Etruria, si svolge nello scenario ricco di fascino  dell’entroterra pistoiese, con partenza ed arrivo nel caratteristico borgo montano di Torri, viene anticipata di una settimana per evitare sovrapposizioni con altre gare

ATLETICA

Argento per Paola Paolicchi e bronzo per Renzo Romano alla rassegna continentale Master di Aahrus

DENTRO PISTOIA
di Simone Magli

Con questa nuova rubrica, “Dentro Pistoia”, vi accompagnerò nella parte più intima di Pistoia, con le mie poesie visive. Armato di Iphone ed entusiasmo, immortalerò segreti e tradizioni della nostra città

MOSTRA

"La rivelazione del Tibet. Ippolito Desideri e l’esplorazione scientifica italiana nelle terre più vicine al cielo" in mostra a Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017  dal 14 ottobre al 10 dicembre

TEATRO

Ad inaugurare la programmazione, il prossimo 23 novembre, sarà Una giornata particolare, lo spettacolo che la regista Nora Venturini ha messo in scena ispirandosi al capolavoro cinematografico di Ettore Scola

DENTRO PISTOIA
di Simone Magli

Con questa nuova rubrica, “Dentro Pistoia”, vi accompagnerò nella parte più intima di Pistoia, con le mie poesie visive. Armato di Iphone ed entusiasmo, immortalerò segreti e tradizioni della nostra città

UN'ALTRA ESTATE

La Sala de Le Maschere al Parlascio è diventata una vetrina dei produttori alimentari aderenti alla rassegna. A fare gli onori di casa è stata Alessandra De Paola, assessore al turismo del Comune di Montecatini

DENTRO PISTOIA
di Simone Magli

Con questa nuova rubrica, “Dentro Pistoia”, vi accompagnerò nella parte più intima di Pistoia, con le mie poesie visive. Armato di Iphone ed entusiasmo, immortalerò segreti e tradizioni della nostra città

TEATRO MANZONI

Al Manzoni e al Bolognini molti tra gli spettacoli più interessanti della scena teatrale, celebri testi drammatici e commedie brillanti, regie ed attori di rango, progetti speciali e prime regionali

LIBRI

Si trova nelle librerie cittadine e al bookshop del Museo Civico. Una sintesi di conferenze e incontri che si sono svolti nel Comune capoluogo e nei due Comuni della piana

Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Una vasta prateria
campi e prati incolti
un ex soldato .....
Per importante evento Wella cerchiamo su Pistoia e provincia .....
Vendo 1 bancale di pellet di abete di produzione locale (in sacchetti .....
Giovedì 30 Marzo 2017 ore 21 presso Caffetteria Il Moderno ad .....
Persona sola cerca a Pistoia piccolo appartamento 40/ 50 mq. .....
PISTOIA
A Villa Stonorov la mostra "Jorio Vivarelli e i grandi scultori italiani del suo tempo"1

14/9/2017 - 16:54

La Fondazione Jorio Vivarelli presenta
Jorio Vivarelli e i grandi scultori italiani del suo tempo
Villa Stonorov - Pistoia
14 settembre – 18 novembre 2017
 
Opere di
BERGOMI, BODINI, BORGHI, CARTA, CASCELLA, COLOMBARA, CORDERO, CUSCHERA, FABBRI, FAZZINI, FINOTTI, GRECO, MANZÙ, MARANIELLO, MARINI, MASTROIANNI, MESSINA, MINGUZZI, DELLE MONACHE, PEREZ, ROSENBERGER, SPAGNULO, VANGI, VIVARELLI.

 

L’arte che esce dalle gallerie e dalle collezioni private per vivere i suggestivi spazi, interni ed en plein air di Villa Stonorov, sede della Fondazione Vivarelli. Con uno straordinario itinerario nel verde che celebra l’eccellenza della scultura italiana moderna e contemporanea, inaugura oggi la mostra Jorio Vivarelli e i grandi scultori italiani del suo tempo, un’occasione di confronto, visione e revisione critica offerti per la prima volta in terra pistoiese fino al 18 novembre.
 
Promossa dalla Fondazione Jorio Vivarelli e Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, in collaborazione con Nicola Loi - Studio Copernico (Milano), la mostra mette in libera relazione le opere del maestro Vivarelli con una scelta antologica di primo piano nel panorama italiano del Novecento. Il progetto espositivo, curato da Edoardo Salvi, Luciano Caprile e Siliano Simoncini, e reso possibile dal noto fotografo Aurelio Amendola, realizza la poetica di 24 autori in un vocabolario di forme e volumi che si armonizzano con l’ambiente circostante, due ettari di parco ricchi di ulivi, ginepri e ippocastani abbracciati alla casa-studio dello scultore dove prosegue l’allestimento.
 
Come in una composizione pittorica, i vari elementi si accordano man mano che si penetra nel percorso creando una visione morbida e mutabile a seconda della prospettiva offerta al visitatore, chiamato a riconoscere in queste immagini la cultura e la storia dei nostri giorni.
 
Dai noti Crocifissi alle Memorie storiche, dalle gioiose Fontane al martellante richiamo salvifico dell’eros, alle ripetute meditazioni sulla condizione umana e al senso dell’essere nella dimensione del cosmo, Vivarelli si è incontrato, idealmente e di fatto, con molti protagonisti della scultura del proprio tempo, non soltanto traendone ispirazione, ma anticipando soluzioni plastiche adottate da alcune rilevanti tendenze contemporanee. In tal senso, l’esposizione, che conta ben 44 opere di varie dimensioni, si dispiega a partire dall’eredità novecentista, rappresentata da opere di Francesco Messina (1900), fino al più giovane Paolo delle Monache (1969). Tra i due estremi anagrafici si inseriscono Marino Marini - a significare la genesi della forma plastica dagli etruschi alle avanguardie –, Agenore Fabbri, Emilio Greco, Luciano Minguzzi e Giacomo Manzù. Floriano Bodini, qui presente con un’opera di raffinata e calligrafica superficie, ricorda, con il suo “realismo esistenziale”, la stagione “Intrarealista” che vide Vivarelli accanto ad un’eletta schiera di scrittori ed artisti tra cui Novello Finotti, del quale è esposta una singolare lampada-scultura.
 
Ancora Umberto Mastroianni, Piergiorgio Colombara, l’arcaismo strutturale di Salvatore Cuschera, e Augusto Perez, di cui tornano due suggestivi esempi del suo idiomatico percorso, tra gestazione della forma e onirici ricordi del mondo classico. Giganteggia su tutti la complessa Stoccarda di Riccardo Cordero, compenetrazione ed estensione di piani attraverso linee-forza di lontana ascendenza futurista. Non mancano le opere di Giuliano Vangi, Giuseppe Maraniello, Giuseppe Spagnulo, una terracotta misticheggiante di Michal Rosemberger e una testa di marmo in blocchi componibili di Pietro Cascella che omaggia la versatilità della materia grezza e l’arte di Modigliani.
 
Chiudono il percorso il quieto realismo della quotidianità di Giuseppe Bergomi, un elegante gruppo mitologico di Paolo Borghi e la versione in bronzo della celebre Figura che cammina, scolpita nel legno, nel 1933, da Pericle Fazzini, uno dei grandi scultori italiani del secolo scorso.
 
Nel catalogo, edito da Bandecchi & Vivaldi, i testi di Edoardo Salvi, Luciano Caprile e Siliano Simoncini. Fotografie di Aurelio Amendola.
 
Due opere di Jorio Vivarelli, “Le madri” (1959) e “Oscar Stonorov” (1972), saranno donate al Museo Ermitage che le inserirà all’interno del Dipartimento delle arti figurative occidentali diretto dal noto studioso Sergej Androsov.
 
 
Jorio Vivarelli e i grandi scultori italiani del suo tempo
14 settembre -18 novembre 2017
Villa Stonorov, Via Felceti, 11 – Pistoia
A cura di Edoardo Salvi, Luciano Caprile, Siliano Simoncini
Orari: dal Martedì al Venerdì 10.30-12; 15-18, Sabato 10-13; 15-18
Servizio navetta gratuita da Piazza San Bartolomeo, prenotabile al Tel. 335 7116713 (Centro guide Turistiche Pistoia) Visite guidate su appuntamento, a pagamento (tel. 0573 477423)
Ingresso libero
Per informazioni e prenotazioni: tel. 0573.477423, segreteria@fondazionevivarelli.it 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




2/10/2017 - 10:06

AUTORE:
marco

Posso assicurare che della navetta gratis , apparsa anche sui manifesti ufficiali della mostra, nessuno sa niente . Per il resto ottima esposizione e tanta cortesia da parte della segretaria del complesso .
Una piacevolissima passeggiata fra gli ulivi anche per chi , come me , non ha molta dimestichezza con l'arte moderna e contemporanea.