Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 11:02 - 24/2/2018
  • 685 utenti online
  • 33446 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
MTB

Cambierà maglia ma non i valori dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale che da sempre promuove lo sport come miglior forma di solidarietà.

HC PISTOIA

Dopo il torneo “Befana sotto la Torre” giocato negli impianti del Cus Pisa è stata la volta della “Coppa Carnevale“ giocato presso gli impianti del Palazzetto dello Sport di Viareggio e del Pardini Sporting Centre di Lido di Camaiore dove l'H.C. Pistoia si è presentata con le formazioni under 14 sia maschile che femminile ed una under 10

ATLETICA

Intervista al direttore tecnico dell’Atletica Caripil Michele Giacomini che traccia un bilancio dell’attività 2017 volgendo lo sguardo al futuro fra gare, crescita del gruppo e progetti nelle scuole

MTB

A partire dal 1 febbraio, tutti gli appassionati della bicicletta, della montagna e del buon cibo locale sono invitati ad iscriversi online alla GF PISSEI EDITA PUCINSKAITE e approfittare della quota speciale fissata a soli 12 euro per chi lo farà entro il 17 maggio.

MARATONA

Si apre il sipario sulla 43esima edizione dell'affascinante corsa in salita in programma domenica 24 giugno. Tante come sempre le iniziative collaterali, già aperte le adesioni al concorso letterario "La corsa in parole"  

ATLETICA PISTOIA

La premiazione durante il tradizionale pranzo sociale al quale hanno partecipato il sindaco Tomasi, gli assessori Magni e Sabella e la delegata Coni Gariboldi. L'impegno della società per contribuire alla rinascita del Campo Scuola

SCHERMA

Le medaglie d’oro sono state una questione di...famiglia, visto che i titoli regionali se li sono aggiudicati Anna e Giacomo Bernini, rispettivamente nella categoria bambine (2007) e ragazzi (2005)

MTB

La nona edizione della Granfondo Pissei Edita Pucinskaite  in programma il 17 Giugno, ha una nuova immagine.  A realizzarla Vanessa Falasca, studentessa della 3 I del Liceo Artistico P. Petrocchi: la sua armoniosa opera è stata la più votata al concorso di pittura, promosso dall’Avis Bike Pistoia

FESTIVAL DEL GIALLO

Interviste agli autori, concorsi letterari, progetti interdisciplinari e trasferte al liceo Forteguerri: gli studenti pistoiesi protagonisti della manifestazione culturale

ECONOMIA
di Pietro Gramaglia

Qual è adesso la situazione dell’economia globale, in particolare in Europa e nello specifico in Italia? Nel 2008 il numero dei Paesi con un pil negativo, cioè in recessione erano 94, secondo una proiezione del Sole 24 ore nel 2018 saranno solo 6

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città, magari fotografandoli a loro volta

ARTE

La Fondazione Banca Alta Toscana, in collaborazione con la Banca AltaToscana, propone, anche per l’anno 2018, un ricco calendario di visite guidate gratuite, per favorire la diffusione della conoscenzadel patrimonio culturale e artistico del nostro territorio

MUSICA

Appuntamento imperdibile per gli appassionati di musica classica, il concerto offrirà anche ai non intenditori l’occasione di vedere all’opera un vero prodigio del pianoforte, un’autentica leggenda vivente.

PREMIO CEPPO

I tre libri vincitori del Ceppo Selezione Racconto e in gara per la finale del Ceppo Racconto sono: I difetti fondamentali di RICCI; La guerra dei murazzi di REMMERT; Mastica e sputa di ROVEREDO

LIBRI

Ci sono voci che non hanno tempo e che attraversano le epoche: la voce di Sergio Endrigo è una di queste. Ho avuto il piacere e l'onore di parlare di Sergio Endrigo con la sua unica figlia, Claudia. Il suo tributo d'amore al padre è il libro che ha scritto per Feltrinelli

LIBRI

Per non rinunciare alla buona cucina basta ingegnarsi, come ci insegna Luca Vivarelli in “Le ricette al tempo della BCE”, un libro di ricette che sarebbe più corretto chiamare manuale di sopravvivenza

Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Una vasta prateria
campi e prati incolti
un ex soldato .....
Vorrei segnalare un disservizio sul portale internet ASL Pistoia. .....
Per importante evento Wella cerchiamo su Pistoia e provincia .....
Vendo 1 bancale di pellet di abete di produzione locale (in sacchetti .....
Giovedì 30 Marzo 2017 ore 21 presso Caffetteria Il Moderno ad .....
none_o
Arrestato boss mafioso latitante: deve scontare ergastolo per omicidio aggravato1

14/4/2017 - 11:45

La polizia di Stato ha tratto in arresto Concetto Bonaccorsi (classe 1961), inteso “u carateddu”, pregiudicato, latitante, irreperibile dal settembre 2016 – recluso presso il penitenziario di Secondigliano (NA), dopo avere beneficiato di un permesso premio di 3 giorni, non vi faceva rientro - colpito da ordine di esecuzione emesso dalla procura generale della Repubblica presso la Corte d’appello di Milano dovendo espiare la pena dell’ergastolo per il reato di omicidio aggravato, associazione per delinquere di stampo mafioso ed associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

Le indagini condotte da personale della squadra mobile di Catania in collaborazione con la squadra mobile di Pistoia, hanno consentito di rintracciare Bonaccorsi in un appartamento di una villa ubicata in località Massa e Cozzile, ove è stato arrestato.

Bonaccorsi è lo storico capo bastone dell’omonima famiglia, intesa “Carateddi”, dell’organizzazione Cappello-Bonaccorsi, e vanta un curriculum criminale di assoluto valore, annoverando pregiudizi penali per associazione per delinquere di stampo mafioso, omicidi, distruzione di cadavere, reati in materia di stupefacenti ed armi, reati contro il patrimonio (rapine) ed altro. I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso la sala riunioni della questura di Catania.
 
Nel 1991 Bonaccorsi venne arrestato dai carabinieri a Torino (dove si era trasferito) subito dopo aver pronunciato il fatidico "sì" ed essersi sposato. Ai militari aveva chiesto di poter concludere la cerimonia di nozze, prima che scattasse l'arresto e fosse portato in carcere.

Nell'allegato Pdf il comunicato della questura.


Fonte: Squadra Mobile
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/4/2017 - 17:25

AUTORE:
Addiopizzo Catania Onlus

Nel complimentarci con la Squadra Mobile di Catania per la cattura del boss dei "carateddi" Concetto Bonaccorsi, non possiamo non rilevare come nella lotta alla mafia siamo di fronte alla ennesima dimostrazione della inadeguatezza dell’attuale sistema normativo. Riteniamo, infatti, che la pretesa rieducazione dei mafiosi sia solo il frutto di una visione miope e ipocrita di una classe politica pronta a complimentarsi per i successi delle forze dell’ordine ma che nulla fa per evitare che i mafiosi continuino a godere di sconti e benefici. E’ da un anno che abbiamo depositato alla Camera e al Senato una proposta di modifica normativa per evitare che ciò accada senza che nessuno degli esponenti politici locali, accogliendo il nostro invito, abbia trovato anche solo il tempo per voler discutere seriamente del problema della certezza della pena, un problema che, evidentemente, riguarda solo la gente comune e non chi ha responsabilità politiche. A costoro chiediamo se ritengono giusto che siano i cittadini a dover pagare le migliaia di euro spesi per catturare chi, invece di scontare l'ergastolo, si trovava tranquillamente in permesso premio impegnato a fare un barbecue, se ritengono giusto che si riducano del 50% i fondi destinati alle intercettazioni, strumento di fondamentale importanza nella lotta alla mafia. Ai cittadini chiediamo semplicemente di far sentire la loro voce e firmare la petizione sulla certezza della pena https://goo.gl/z5LTk3 per sostenere la proposta depositata alla Camera e al Senato.