Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 08:04 - 25/4/2018
  • 846 utenti online
  • 64723 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

L’ultima prova interregionale under 14 ha regalato molte soddisfazioni alla Chiti Scherma. La lunga maratona stagionale che ha portato gli atleti delle categorie più giovani a disputare ben tre prove nazionali, due interregionali e due regionali, si è conclusa sulle pedane di Arezzo

PODISMO

Domenica 15 aprile torna la kermesse sportiva  9° Trofeo CNA 10.000 City Run, la gara podistica competitiva (10 km) e ludico motoria (5 km) organizzata da CNA PENSIONATI TOSCANA CENTRO, Uisp e Associazione Silvano Fedi

ATLETICA CARIPIL

Sono nove le medaglie conquistate dalla società pistoiese ai Toscani Indoor Junior, Under16 e Under14. Spicca Alessio Geri che vince il titolo e poi piazza la seconda misura stagionale italiana dell’anno nel salto in alto con 1.86m fra gli Under16

CHITI SCHERMA

Grande e doppia soddisfazione per la Chiti Scherma che dal prossimo 16 aprile vedrà due suoi atleti convocasti per i campionati europei under 23, in programma a Yerevan, in Armenia

PODISMO

La “Silvano Fedi” continua impeterrita a mietere successi nelle gare podistiche, arrivando a quota 65 nei primi tre mesi d’attività

ATLETICA PISTOIA

Il titolo continentale arriva nella staffetta azzurra 4x200 ai Campionati Europei master indoor. A medaglia anche Renzo Romano (argento), Paola Paolicchi e Carlo Canaccini (bronzo)

ATLETICA CARIPIL

E’ iniziato nel migliore dei modi il 2018 per la società biancoverde: Giulia Cutini e Luca Mangani hanno centrato le finali degli Assoluti Italiani Indoor nella categoria “Promesse” nei 100 ostacoli e nelle prove multiple

PINOCCHIO SUGLI SCI

E' stata l’Austria a conquistare il Pinocchio d’Oro e il “Trofeo Giancarlo Guidi” come miglior nazione 2018. Pinocchio d’Argento e di Bronzo sono andati agli azzurri dei Team Italia A

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città, magari fotografandoli a loro volta

MOSTRA FOTOGRAFICA

Ventinove immagini, quasi tutte notturne, frutto del nuovo lavoro del fotografo Marco Delogu, accompagnate da ventidue studi e un video, colgono l'Asinara nella sua identità più profonda, offrendoci la bellezza di una natura perlopiù selvaggia e incontaminata

MOSTRA D'ARTE

La mostra, curata da Giovanna e Mimma Massone della Galleria d’arte “Gli Angeli” di Bergamo, accoglie trenta opere del grande pittore e scultore italiano, amico di Marino Marini

ARTE

Il giorno venerdì 20 aprile alle ore 17,00 presso la Fondazione Conservatorio San Giovanni Battista, Corso Gramsci 37, viene presentato al pubblico il pannello n. 1 dell'opera MUNUS (2017) di Massimo Biagi

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città, magari fotografandoli a loro volta

ARTE

Gli studenti saranno a disposizione dei visitatori sia ad Aprile che a Maggio, secondo il seguente calendario

LETTERATURA

Venerdì 6 aprile 2018, alle ore 16.00 presso l’Auditorium Tiziano Terzani della Biblioteca San Giorgio di Pistoia si terrà un Omaggio a Leone Piccioni. La letteratura come conversione alla vita

PISTOIA MINIMAL
di Simone Magli

Per scoprire piccoli dettagli di Pistoia, dando un’indicazione sul luogo dello scatto, ma senza svelare più di tanto, nella speranza che nei lettori si alimenti la voglia di osservare, stupirsi, conoscere angoli preziosi della città, magari fotografandoli a loro volta

Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Una vasta prateria
campi e prati incolti
un ex soldato .....
EURO 63. 000, 00

Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre .....
Vendo o scambio a 18 km da Bologna (Medicina) appartamento mansardato .....
La mostra si terrà presso lo spazio ArtistikaMente in Largo .....
Cerchiamo su Pistoia n. 3 ragazze disposte a fare da modelle .....
Serravalle P.se
Pistoia
Serravalle P.se
Pistoia
Pistoia
Montale
Montale
Pistoia
none_o
WWF: "Sversamento di Via del Bollacchione, a quando un'agricoltura sostenibile?"1

10/4/2017 - 17:44

Il Comitato per il WWF di Pistoia e Prato ci scrive:

"Venerdì sera in Via Bollacchione un automezzo che trasportava liquidi per trattamenti fitosanitari si è scontrato con un altro autoveicolo e si è rovesciato provocando la fuoriuscita di un prodotto altamente inquinante che in poco tempo è penetrato nel terreno provocandone una profonda contaminazione.
A causa di tale incidente la popolazione della zona, per un raggio di circa 400 metri dal luogo dello scontro, sarà costretta per un lungo periodo a non utilizzare l'acqua dell'acquedotto e dei pozzi privati familiari.
La nostra Associazione, nell'esprimere solidarietà agli abitanti della zona per i gravi disagi che dovranno sopportare, è profondamente indignata sia dal comportamento dell'operatore agricolo, che non ha rispettato il Regolamento Comunale di Igiene che  non consente il transito nelle vie pubbliche di autobotti contenenti miscele fitosanitarie pronte per l'uso, sia per la latitanza  dell'Amministrazione Comunale. Sono anni infatti che comitati, associazioni, comuni cittadini portano all'attenzione della Giunta il rilevante impatto ambientale e sanitario dell'attività vivaistica e gli scarsi controlli effettuati su tutta la filiera, ma senza risposte.
Pur riconoscendo il valore economico dell'attività vivaistica, anche il WWF Pistoiese si sta battendo ormai da tempo affinchè vengano attivati tutti gli strumenti normativi a disposizione degli enti locali per una  conduzione in sicurezza ambientale e sanitaria di questa attività. E' ormai dal 2014 che la normativa nazionale (D.lgs 150/2012) impone un graduale passaggio alla difesa integrata ed all'utilizzo di mezzi biologici di controllo dei parassiti, ma nessun amministratore locale si è mai preoccupato di accelerarne l'entrata in vigore. Anzi a livello locale, ove l'impatto del vivaismo è ancora più avvertito dalla popolazione, si è accantonato ormai da anni l'unico strumento di concertazione con il quale si poteva avvviare una lenta ma progressiva modifica dei metodi di coltivazione vivaistica, l'Osservatorio sul Vivaismo. Per non parlare dei controlli, quasi inconsistenti si dice per carenza di personale. Ma anche su questo punto la latitanza degli enti locali, compresi i comuni è totale.

Dal 1^ gennaio 2016 infatti circa 40 Guardie Volontarie Ambientali Provinciali (comprese anche alcune Guardie della nostra Associazione), abilitate anche a questa tipologia di controlli, sono state poste in stand-by da una miope norma regionale. I comuni, compreso quello di Pistoia avrebbero potuto però servirsi della collaborazione di tali agenti, ma nessuno se ne è avvalso e non per questioni economiche poichè il misero rimborso spese di detti agenti sarebbe ampiamente compensato sia da eventuali sanzioni amministrative che, per gli interventi preventivi effettuati, da assenza di costi per  ripristini ambientali.

La nostra Associazione continuerà comunque a pungolare l'Amministrazione Comunale affinchè riprenda a breve una iniziativa sulla questione, anche se naturalmente, attesa la campagna elettorale in corso, la questione vivaismo sembra scomparsa dal dibattito politico-amministrativo da parte di tutti i partiti politici e candidati a Sindaco".                                                 

Fonte: Comunicato stampa
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/4/2017 - 8:56

AUTORE:
sante pollastri

abito da 40 anni tra i vivai vicino al luogo dove è avvenuto lo sversamento e sono 40 anni che i vivaisti fanno i loro porci comodi, l'unica cosa che è cambiata nel tempo è che prima a fare i trattamenti erano operai italiani e ora sono perlopiù albanesi o rumeni che appena parlano la nostra lingua...vi immaginate se sono a conoscenza delle regole sanitarie che riguardano i trattamenti fitosanitari o il trasporto di tali veleni...