Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 16:05 - 20/5/2019
  • 718 utenti online
  • 21475 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PISTOIA
Una manifestazione a Villa di Baggio per protestare contro la chiusura degli uffici postali

7/3/2015 - 15:47

Comunicato stampa a cura del comitato di gestione del centro sociale "Il Meo" contro la chiusura degli uffici sociale: "Come annunciato agli organi di stampa e tv, oggi si tiene una pacifica manifestazione di protesta, con presidio davanti all’Ufficio Postale di Villa di Baggio, contro la decisione di Poste Italiane di Chiusura degli Uffici Postali.

 

Sono presenti le organizzazioni sindacali di Pistoia, che collaborano fattivamente con i Comitati dei cittadini costituiti su tutto il territorio provinciale, ed hanno già partecipato al altre iniziative promosse a Villa di Baggio.

 

Tra le varie iniziative promosse dai Comitati, Pro-Loco, Associazioni, c’è una RACCOLTA FIRME, che procede con buoni risultati, contro la decisione delll’A.D. di Poste Italiane Ing. CAIO di chiudere gli Uffici Postali, scelta che tiene conto soltanto dell’aspetto puramente economico e finanziario, in vista di una prossima vendita azionaria del pacchetto. Tale scelta non tiene conto affatto dell’aspetto sociale che il servizio postale ha garantito fino ad oggi nelle zone periferiche, collinari, montane, già penalizzate sotto molti aspetti sociali e finanziari. Le persone più penalizzate da questo taglio saranno sicuramente gli anziani , che oltre a dover subire un disagio fisico per lo spostamento in città, hanno fatto presente che per poter pagare un bollettino oltre al costo di € 1,30 per il servizio postale, dovranno spendere per spostarsi o farsi accompagnare, altri € 10,00 di benzina. Un aspetto non meno importante saranno le lunghe attese che tutti i cittadini (compresi i residenti in città) dovranno subire nei vari uffici, per poter svolgere i vari servizi negli uffici della città, perché il bravo amministratore di turno, si chiami tizio, CAIO o sempronio, si rifiuta di garantire il servizio universale . Sembra che l’azienda abbia imposto il silenzio a i Suoi dirigenti, che non rispondono alle comunicazioni, snobbano anche le convocazioni degli Amministratori Regionali, Provinciali, Comunali. Come naturale conseguenza della chiusura degli uffici, ed il trasferimento del personale ad altre filiali, non permetterà nuove assunzioni di giovani, in seguito ci sarà una riduzione drastica dell’organico, senza colpo fierire, già prevista come evidenziato sugli organi di stampa. Inoltre ormai già da alcuni anni, quando i cittadini si recano in vari uffici, subiscono dei disagi a causa delle scelte operate dagli amministratori per di ridurre le spese, computer lenti per problemi di rete, stampanti che si bloccano, minor personale impiegato agli sportelli. Anche i dipendenti di Poste Italiane, devono sopportare questi disagi, oltre a dover discutere con gli utenti, per problemi che non sono dovuti certo alle loro capacità. Talvolta gli stessi operatori operano in condizioni di lavoro veramente problematiche. Come già espresso nella precedente Assemblea che si è tenuta a Villa, a parere nostro, abbiamo l’impressione che anche la politica a tutti i livelli, non voglia affrontare in modo risolutivo il problema, i Sindaci devono battere i Pugni, Alzare la Voce, parlare con i cittadini, protestare con Il Governo Nazionale, il Presidente MATTEO RENZI non ha mai parlato di questo problema, forse perché Poste Italiane ha già messo in atto da tempo una forma di jobs act . Il Presidente Rossi, se così si deve chiamare, con la proposta di sostituire gli Uffici Postali con un pulmino due volte al mese, ha fatto drizzare i capelli… (per non usare altri termini) a tutti i cittadini, che non si sentono più rappresentati. E’ molto probabile visto che la posta in gioco è alta, in vista delle prossime elezioni regionali, forse non vuole scontrarsi con i poteri forti".

 

In allegato la lettera a Enrico Rossi.



 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: