Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 18:06 - 25/6/2019
  • 596 utenti online
  • 27739 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Festa grande alla Chiti per una premio bello e meritato. La stagione master ha regalato ad Antonio Vannucci la qualificazione ai campionati del mondo master nella categoria over 60 fioretto.

SCHERMA

La portacolori della Chiti Scherma ha registrato due prestazioni gagliarde dove soprattutto ha mostrato evidenti progressi nel suo rendimento sul piano tecnico. La dimostrazione è proprio la grande semifinale disputata nella gara di spada

PODISMO

Oltre 600 podisti hanno dato vita alla trentatresima edizione della <<Stranotturna di Agliana>>,gara podistica in notturna di km 10 e ludico-motoria di km 6 e organizzata dalla Podistica Misericordia Aglianese, con il patrocinio dell'amministrazione comunale.

PODISMO

Stiamo per entrare nel mese della PISTOIA-ABETONE, gara-leggenda del podismo italiano (giunta alla 44^ edizione), al via Domenica 30 Giugno con la consueta partenza alle ore 7.30 dalla storica Piazza del Duomo di Pistoia ed arrivo alle celebri “Piramidi” della famosa stazione sciistica montana

ATLETA DELL'ANNO

Quest’anno il titolo principale è andato Giulia Gabbrielleschi, una nuotatrice già bronzo mondiale e argento europeo, attualmente convocata nella nazionale italiana per le qualificazioni al mondiale del prossimo luglio

MTB

I ciclisti della decima edizione saranno invitati a fermarsi ai ristori, situati in sette punti lungo i quattro percorsi Strada e uno Mountain Bike, per reintegrare i liquidi persi e assaggiare prodotti locali, ma non finisce qui...

SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

MUSICA

Al teatro Mascagni si esibiranno Daniele Donadelli e Michele Marini, Jimmy Villotti, Tchavolo Schmitt, Davide Riondino e Note Noire. Sabato pomeriggio al Maeba è in programma un corso di ballo swing

 
TEATRO

Terza edizione per il Pistoia TEATRO Festival: un ricco cartellone che animerà vari spazi, in giugno e luglio, con una vivace programmazione all'insegna dei diversi linguaggi artistici del nostro tempo, tra musica, teatro e danza.

STORIA

31 MAGGIO 2019 Presentazione del libro “O vivo morto dovrà ritornar, dovrà ritornar. Le vicissitudini di una comunità trentina nella Prima Guerra Mondiale” di  Gianfranco Molteni, Ore 17:30 – Pistoia, Libreria Lo Spazio, via dell’Ospizio 26-28

DIALOGHI SULL'UOMO

Vandana Shiva, fisica ed economista indiana, è tra i massimi esperti internazionali di ecologia sociale. Dirige la Research Foundation for Science, Technology, and Natural Resource Policy di Dehradun, in India.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PROVINCIA
Volti nuovi per un nuovo Pdl in vista del congresso provinciale

9/1/2012 - 13:41

Alessandro Capecchi, attuale coordinatore vicario provinciale del PdL, insieme a Samuele Campioni, coordinatore comunale PdL a Borgo a Buggiano, hanno comunicato, in vista degli imminenti congressi, di volersi candidare a guidare il partito di centro-destra nella provincia.

I due, rispettivamente 39 e 28 anni, hanno presentato anche 5 punti che saranno la spina dorsale del loro documento congressuale. Alla conferenza stampa erano presenti, oltre che molti simpatizzanti e curiosi, numerosi esponenti locali fra i quali il sindaco di Pescia Roberta Marchi, i consiglieri provinciali Bonacchi, Paci e Baldi, i consiglieri comunali di Pescia Pieraccini e Brandani, il consigliere di Marliana Chelucci, i consiglieri comunali di Pistoia Cipolla e Semplici, Luca Celli coordinatore provinciale Giovane Italia, Elena Maltagliati consigliera comunale Massa e Cozzile, Paolo Vivarelli consigliere comunale di San Marcello Pistoiese, Lorenzo Vignali consigliere comunale di Chiesina Uzzanese. Erano assenti i sindaci e i consiglieri di altri comuni montani perchè impegnati nei rispettivi consigli comunali per il varo delle funzioni associate imposte dalla legge regionale.

A seguito di questa uscita pubblica Roberta Marchi, sindaco di Pescia, Claudio Gaggini, sindaco di Piteglio, e Carluccio Ceccarelli, sindaco di Cutigliano, hanno dichiarato di appoggiare questo ticket per i congressi con un documento dalla quale possiamo estrarre questa dichiarazione:  "I sindaci della provincia di Pistoia iscritti al PdL preso atto della difficile situazione in cui versa il Paese e l'intero comparto delle autonomie ritengono che il maggior partito di centro-destra, nonchè seconda formazione politica regionale e provinciale, debba esprimere leadership adeguate a ogni livello. Ciò si pone in termini di assoluta necessità, nell'interesse generale, per affrontare con competenza ed energia la crisi e superare le vecchie logiche di apparato che tanto pesano nei giudizi dei cittadini sulla classe politica. Auspicano pertanto che il prossimo congresso consenta un ridisegno dei vertici locali coerente con l'ampio consenso ottenuto dall'elettorato e con l'imponente numero di iscrizioni registrato, e a tal fine ritengono di sostenere pubblicamente la dandidatura alla segreteria provinciale del PdL dell'avvocato Alessandro Capecchi, che insieme a Samuele Campioni, considerano in grado di affrontare nel migliore dei modi le sfide che il partito ha davanti a se".

Affinchè il processo che porta al congresso provinciale sia partecipato i candidati Capecchi-Campioni da questa settimana inizieranno a effettuare incontri in ogni comune per farsi conoscere e dialogare con gli iscritti al PdL.

Di seguito i 5 punti annunciati dai due candidati per la rinascita del PdL:

1- Nuovi volti per un nuovo partito. Il Popolo della Libertà deve, a livello locale, agire in coerenza con il ruolo che gli hanno attribuito gli elettori. Deve essere un partito aperto, veicolo di idee tra la comunità e le istituzioni, luogo di aggregazione e discussione, progettualità e partecipazione. Per farlo occorre creare una forte sinergia tra generazioni, che sappiano coesistere in un partito innovato dal punto di vista organizzativo e comunicativo. Spazio a internet, ai social network, ma anche presenza sulle piazze della Provincia a contatto diretto con i cittadini e le imprese, lo sport ed il mondo del volontariato, premiando chi si impegna ed ha consenso.

2- Formazione politica. Un Partito ha il compito centrale di formare classe dirigente. La selezione e la conseguente formazione costituiscono due momenti: il primo interno, per il quale pensiamo ad una scuola di formazione politica ed amministrativa, che si articoli su specifiche tematiche (urbanistica, bilancio, ambiente, welfare e volontariato, ecc), e rafforzi il confronto tra chi governa e chi è all’opposizione, per mutuare le scelte migliori nell’interesse dei cittadini; il secondo esterno, nelle istituzioni, con grande attenzione alle candidature, da individuare – per quelle monocratiche, laddove vi siano più candidati – anche tramite strumenti di democrazia. Strutturando dipartimenti tematici che dialoghino in modo continuativo e non episodico con le associazioni di categoria, i corpi intermedi della società, il mondo dello sport.

3- Partito attivo. Un partito con la forza e le ambizioni del PDL, secondo partito in regione e provincia, deve saper mobilitare i propri iscritti, dirigenti ed eletti ad ogni livello non solo per momenti ludici ma soprattutto politici; chi vuole partecipare deve avere le occasioni di farlo, confrontandosi sulla nostra storia, sull’Europa delle banche e sui destini dell’Italia, ma anche sulle prospettive politiche ed amministrative del proprio territorio. Il PDL deve essere strumento per la realizzazione degli interessi veri della comunità. A tal fine pensiamo di organizzare manifestazioni e incontri tematici (forum) insieme al movimento giovanile cui chiamare a confrontarsi cittadini, associazioni, imprese e sindacati, esperti autonomi e anche esponenti delle altre formazioni politiche. Un partito che dibatte, che è fonte di stimoli culturali e valoriali è un partito che ha già vinto.

4- Radicamento territoriale e congressi comunali. La strutturazione capillare in ogni territorio è quindi un obiettivo prioritario, per consentire una effettiva rappresentanza a tutti i nostri elettori ed una coordinata azione politica; nessun trapianto di dirigenti da altri comuni, gli eletti e i dirigenti devono avere un rapporto diretto con iscritti ed elettori. Nei comuni dove non è raggiunto il numero minimo di iscritti per celebrare i congressi comunali nessuna indicazione dall’alto ma nomine conseguenti alla consultazione della base.

5- Condivisione delle scelte. Infine, il PDL che abbiamo in mente non si dirige in modo estemporaneo; ogni momento di decisione riguardante ciascun territorio dovrà essere condiviso con i diretti interessati, aumentando la partecipazione interna con maggior frequenza di riunioni ad ogni livello ed un confronto più aperto con il movimento giovanile. Un Partito che si candida alla guida di una Provincia e dei suoi comuni, può farlo soltanto riuscendo a sintetizzare e comporre al suo interno consapevolezza dei problemi e delle relative soluzioni, e la competenza necessaria a conseguirle.

Fonte: Pdl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: