Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 09:05 - 21/5/2019
  • 790 utenti online
  • 25184 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PROVINCIA
Delegazione comunale e regionale in visita all'Hospice di Spicchio, la struttura dedicata ai malati oncologici

16/9/2014 - 15:45

E’ diventato più grande e ancora più funzionale, per meglio rispondere ai bisogni clinici ed assistenziali, ma anche psicologici, sociali e spirituali dei malati oncologici e dei loro familiari, l’Hospice “La Limonaia” di Spicchio, la struttura della AUSL3, situata nel Comune di Lamporecchio, che è stata oggetto di una consistente ristrutturazione delle sue aree interne.
 
Accompagnata dal direttore generale Roberto Abati, dal responsabile della zona distretto e direttore della società della salute della Valdinievole Claudio Bartolini e dall’ingegnere Fabrizio D’Arrigo, responsabile dell’area tecnica aziendale, la struttura ha ricevuto, in questi giorni, la visita di una delegazione comunale e regionale, che ha preso visione diretta degli interventi, realizzati con un importo complessivo di 1.800.000 euro.  
 
All’iniziativa, promossa dalla AUSL3, erano presenti il sindaco di Lamporecchio Alessio Torrigiani, insieme all’assessore alle politiche sociali e sanità Daniele Tronci, e il consigliere regionale Aldo Morell.

Al termine del sopralluogo i commenti sono stati positivi per il fatto che –hanno subito osservato- “gli ambienti sono stati addirittura triplicati e resi ancora più adatti ad accogliere ed ospitare la particolare tipologia dei malati ”.  
 
In particolare Morelli, (che da Sindaco di Lamporecchio aveva inaugurato la struttura) ha manifestato tutto il suo apprezzamento per il pieno recupero di una struttura che ha definito all’avanguardia ed unica a livello regionale per le sue peculiarità assistenziali e per la sua particolare collocazione paesaggistica (sorge sulle colline del Montalbano) che asseconda il ruolo e le finalità specifiche che deve perseguire.
 
 
Abati, nel corso della visita, oltre ad annunciare che i lavori si concluderanno entro la fine dell’anno, ai quali seguiranno le previste opere complementari, ha illustrato nel dettaglio il progetto. La struttura, un’importante opera con servizi assistenziali di riferimento per tutta l’azienda sanitaria, quando fu aperta nel 2009 riguardava solo il piano terra, con sei posti letto più due di day hospice, sala soggiorno e ambulatori; ora, dopo i previsti ampliamenti e le ristrutturazioni, tutto il fabbricato, che si sviluppa su circa mille metri quadrati, sarà utilizzabile, oltre che in orizzontale anche in verticale, su tre livelli complessivi collegati da un ascensore già istallato. Con  il recupero di altri due piani le camere sono diventate dodici, per un totale di quindici posti letto residenziali (di cui due di day hospice) e ulteriori dodici posti per gli accompagnatori che lo richiederanno: in tutte le camere, infatti, è stata prevista la possibilità di ospitare anche un accompagnatore.
Altri spazi sono stati destinati ad ambulatori, a sale soggiorno, a locali per il personale e di supporto, alla nuova camera mortuaria e agli uffici. L’intervento ha inoltre previsto l’eliminazione completa delle barriere architettoniche, gli impianti di climatizzazione, areazione, antincendio e centrale termica.
 
Il direttore generale ha inoltre sottolineato che con l’ampliamento della struttura sarà possibile allargare la residenzialità ad altre patologie croniche in fase di avanzata malattia (per esempio Sla).
 
“Abati ci ha garantito che l’Hospice sarà nuovamente funzionante dopo i necessari collaudi e quindi dalla prossima primavera –ha detto il Sindaco di Lamporecchio- e, con questa prospettiva, possiamo tranquillizzare le famiglie che in futuro disporranno di una struttura veramente di alta qualità, importante per i cittadini della nostra Provincia, oltre che  per gli aspetti di cura anche per il sostanziale supporto che offre ai familiari”.
 
L’Hospice di Spicchio, diretto dal dottor Luca Lavacchi, è un nodo della rete delle cure palliative integrate della AUSL3, che con un’equipè integrata (medici, specialisti, palliativisti, infermieri, psicoterapeuti, fisioterapisti, psicologi,…) che garantisce ai malati, ma anche ai loro parenti,  ogni tipo di sostegno (da sanitario, a sociale, a psicologico, ecc…).
Durante i lavori all’Hospice, ai pazienti non è stata mai stata fatta mancare l’assistenza.  
 
“Abbiamo continuato a garantirla a casa dei malati  –ha fatto sapere Bartolini- ottimizzando gli interventi e anche quando l’Hospice sarà riaperto i due servizi continueranno a coesistere: l’assistenza domiciliare continuerà quindi ad essere assicurata come sempre nei casi in cui sarà valutata necessaria“.

Nella foto alcuni momenti della visita all'Hospice di Spicchio: da sx assessore salute e sanità lamporecchio Tronci, cons. regionale Morelli, dg Abati, direttore SDs Valdinievole Bartolini, Sindaco Lamporecchio Torrigiani, direttore cantiere fabio Palandri

Fonte: Asl3
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: