Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 16:05 - 20/5/2019
  • 643 utenti online
  • 21475 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
QUARRATA
Confartigianato all'attacco: "Acconciatori pistoiesi sotto i colpi di concorrenza sleale e lavoro sommerso"

7/5/2014 - 18:49

QUARRATA

Nei giorni scorsi sulle cronache locali si è parlato dell'apertura di un negozio di acconciatura a Quarrata, gestito da un imprenditore cinese. La notizia ha suscitato tutta una serie di commenti: da chi si è scagliato contro le tariffe degli acconciatori locali, considerate troppo alte, a chi ha accolto con entusiasmo questa opportunità. Sul tema, interviene Hugo Morrone, presidente Acconciatori di Confartigianato Pistoia.

“Dobbiamo prenderne seriamente atto – dice Morrone -, ma è anche vero che i prezzi applicati da questo collega cinese sono forse fin troppo bassi. Qui non si parla di commercio ma di servizi alla persona, non si parla di acquistare un oggetto proveniente dalla Cina o prodotto nei laboratori locali da cinesi e rivenduto a basso prezzo. Nel caso specifico, l’attività di acconciatura, ma anche di estetica, è un servizio alla persona e penso che oggi ogni cittadino sia consapevole di quanto costa, manodopera compresa, mantenere in vita una azienda rispettando tutte quelle regole che la normativa vigente ci impone. Dal contesto igienico-sanitario, al rispetto delle norme sulla sicurezza sui posti di lavoro, senza contare i costi reali di affitto, luce, gas, rifiuti ecc. ecc. E' naturale che questi fatti creino malumore negli altri imprenditori, perché per noi è impossibile sostenere tariffe così basse”.

Non solo, Morrone entra anche nel merito di quella nuova attività quarratina.

“Con non poca sorpresa – spiega il presidente degli Acconciatori - ha aperto i battenti in quattro giorni presentando la Scia il 24 aprile scorso per aprire l'attività lunedì 28 aprile, attuando un orario che va dalla domenica alla domenica, sempre aperto, con orario 8,30/20,30. Vorrei sottolineare che il Comune di Prato in accordo con le associazioni di categoria ha stabilito la chiusura obbligatoria, la domenica e nei giorni festivi infrasettimanali, delle attività di acconciatura ed estetica, mentre il Comune di Quarrata ha sposato in pieno le indicazioni previste dai decreti Bersani del 2007 e Monti del 2012 che hanno liberalizzato gli orari di apertura e chiusura ed ha eliminato l'obbligo di chiusura infrasettimanale, domenicale e festiva. Personalmente ho sempre lottato contro questo tipo di libertà, ma la normativa è ben diversa e va democraticamente rispettata anche se alcuni Comuni tutt'oggi si comportano diversamente”.

I costi. Da una indagine nazionale, si rileva che nel 2013 hanno chiuso i battenti circa diecimila esercizi. 

“E’ bene sottolineare -  spiega Morrone - che nel 2007 le attività erano circa 105.000, oggi siamo circa 69.000. Oltre il 35% di parrucchieri e barbieri sono stati costretti a chiudere e non tutti sono andati in pensione. Una gran parte di questi, purtroppo, opera nel sommerso svolgendo attività completamente in nero, raggiungendo in molte zone il 50% del sommerso. Questi sono dati importanti che devono far riflettere anche coloro che oggi applaudono a queste basse tariffe". 

Un recente indagine (svolta dal Centro studi di cosmetica Italia) ha rilevato che ben 21 milioni di persone in Italia non si rivolgono al professionista; di conseguenza il 35% della popolazione si rivolge a soggetti che operano in nero e con prezzi concorrenziali.  

"Per questo - dice Morrone - il malumore generale della categoria per una situazione che sta colpendo il territorio quarratino, è reale e la protesta nei confronti di un operatore è giustificata, perché, che pur essendo in regola, applica tariffe da 'lavoro nero'. Rivolgendo un messaggio ai cittadini, mi preme sottolineare un tema fondamentale che è la salute: per evitare effetti veramente dannosi alla salute dei clienti, i professionisti dell’acconciatura, devono disporre non solo di prodotti certificati e testati ma anche conoscere tutte le informazioni sia del prodotto - in particolare i componenti chimici -, sia del cliente a cui proponiamo il trattamento o il servizio. Non solo, l'utilizzo di queste sostanze chimiche è sempre accompagnato e supportato da corsi di aggiornamento e di specializzazione che purtroppo chi applica tariffe basse e operatori in nero non segue, mettendo così a rischio la salute di chi, pur risparmiando sul servizio, potrebbe affrontare, in seguito, problemi epidemiologici e patologie lunghe e fastidiose. Sono in aumento, infatti, patologie che vanno dal semplice prurito e arrossamento, a situazioni ben più gravi. Ognuno è giusto che scelga liberamente a chi rivolgersi, ma dietro i prezzi bassi si nasconde spesso una 'catena' che presenta non poche criticità”.

Fonte: Confartigianato Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: