Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 17:05 - 20/5/2019
  • 455 utenti online
  • 21475 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Resta comunque un 4° posto di tutto rispetto che lascia la compagine pistoiese ai vertici nazionali. E ora tocca alle ragazze, che a giugno a Palermo dovranno lottare per conquistare la salvezza in serie A/1.

BILIARDO

Si ritorna in Italia e più precisamente a Pistoia. Il palazzetto dello sport cittadino, il PalaCarrara, ospiterà i biliardi sui quali si disputeranno le fasi finali della rassegna Iridata, giunta alla sua 24° edizione

CALCIO

È con profonda amarezza che dobbiamo purtroppo prendere atto che il calcio a Pistoia sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia quasi centenaria: eppure siamo nella terza serie professionistica nazionale e, almeno finora, non abbiamo corso seri pericoli di retrocessione

BASKET

"Con i giocatori ho toccato spesso il tasto dell'amor proprio: la situazione è difficilissima, ma finire al meglio la stagione, anche sul piano individuale, può per ognuno di loro essere importante anche per il futuro. Proverò a far sì che i ragazzi prendano questo aspetto di natura personale per mettere insieme una buona prova di squadra"

ATLETICA

I migliori lanciatori over 35 d'Italia si sono dati appuntamento al campo scuola il 27 e 28 aprile scorsi. Pistoia sede di fiducia della FIDAL 

BASKET

Anche se virtualmente poi dovremo aspettare i risultati di domenica, non sono abituato a buttare la palla in tribuna: mi sembra evidente che per la situazione in cui siamo, per la classifica e per i numeri, domani è la nostra ultima chance

BASKET

In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l'aspetto emotivo: "E' una delle cose che ci sono mancate contro Torino -spiega Moretti- dal momento che per non aver saputo controllare i nervi abbiamo regalato ai nostri avversari tre possessi e sette tiri liberi"

BASKET

Finisce 81-78 al termine di una gara combattutissima: Pistoia, condannata anche dagli episodi, vede allontanarsi la salvezza.

Fernando Aramburu ai Dialoghi sull'Uomo

La difficoltà di convivere, l’odio, la vendetta sono da sempre temi centrali della letteratura di tutti i tempi. Lo sono anche del romanzo Patria e dei racconti di Dopo le fiamme di Fernando Aramburu, uno degli scrittori più amati degli ultimi anni

ARTE

Domenica 12 maggio dalle ore 17, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra di disegni di Alessandro Sarteschi, "Imprendibile orizzonte".

TEATRO

Asciutto e sincero, empatico e semplice, costruito con l'amichevole supervisione de Gli Omini, Passo dopo arriva in Segheria, con una chitarra, una voce e un pianoforte

POESIA

Venerdì 10 maggio SassiScritti organizza a Pistoia Le cose illuminate una passeggiata poetica e musicale per ricordare Sergio Salabelle che, attraverso la libreria Les Bouquinistes ha costruito un centro di cultura e aggregazione importante per la città

STORIA

25 APRILE 2019 Festa di Liberazione, omaggio alla Resistenza Ore 11 - Piazza della Resistenza – Pistoia - Cerimonia al monumento ai caduti. Ore 12 – Piazza del Duomo – Pistoia - Concerto Bande. Organizzata da CUDIR Pistoia.

MOSTRA

Proseguirà nel Battistero di San Giovanni in Corte fino a domenica 2 giugno 2019 (apertura tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18) l'esposizione del Crocifisso di Jorio Vivarelli, insieme alle fotografie di Aurelio Amendola

TEATRO

La compagnia de Gli Omini lancia gli ultimi appuntamenti che completeranno la micro-stagione di spettacoli cominciata a gennaio 2019 in Segheria, lo spazio pistoiese in zona Sant’Agostino

MOSTRA

Venerdì 12 aprile alle ore 18 la Fondazione Marino Marini di Pistoia inaugura la personale della fotografa cinese Gao Yuan. La mostra rimarrà aperta fino al 16 giugno e propone laboratori per bambini condotti dalla stessa Yuan

Non ho bisogno di te, ho voglia di te. vita mia
Non .....
Mai sarebbe andata,
ma in qualche modo
lasciai .....
Dal libro
"PER MIA FORTUNA, AMANDO, MI SONO ROVINATO .....
Il consenso delle stelle

Esiste una favola vera
dove .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Il mio amico francesco Nesci, reduce da un ischemia nel 2017, .....
Pescia, centro storico, 3° piano.
Tre vani e ½ di mq. 60 .....
Randstad Italia Spa

Ricerca

per ALIA Servizi Ambientali .....
PISTOIA
Il Comune boccia le nuove tariffe sull'acqua e chiede la ripublicizzazione del servizio idrico8

8/6/2013 - 15:33

PISTOIA

Il Comune di Pistoia ha ribadito il suo voto contrario al Metodo tariffario transitorio e ha chiesto la garanzia dell’erogazione delle risorse necessarie per gli investimenti previsti nel Piano di Ambito Vigente.

 
Giovedì mattina l’amministrazione comunale ha infatti partecipato all’assemblea dell’Autorità idrica toscana, che aveva all’ordine del giorno la ratifica della delibera della Conferenza territoriale del Medio Valdarno, in merito alla definizione della componente di costo necessaria a garantire i livelli di investimenti stabiliti dal Piano di Ambito relativamente al territorio gestito da Publiacqua.
 
L’assemblea, alla quale ha partecipato per il Comune di Pistoia il vicesindaco Daniela Belliti, ha preso atto della deliberazione adottata all’unanimità dalla Conferenza territoriale del Medio Valdarno dello scorso 10 maggio e ha dunque ribadito le motivazioni del voto contrario al Metodo Tariffario Transitorio.
 
Con la stessa delibera si invita, così come previsto dall’atto approvato dalla Conferenza territoriale del Medio Valdarno, l’Autorità per l’energia elettrica ed il gas a superare le criticità di questo stesso metodo, tra le quali l’assenza di ogni riferimento ai costi standard del servizio.
 
L’assemblea ha infine deliberato di proporre all’Assemblea dell’Autorità Idrica Toscana la definizione dell’ammontare della componente di costo corrispondente al Finanziamento Nuovi Investimenti prevista dal Metodo Tariffario Transitorio nella misura di 19 milioni di euro per il 2012 e 34 milioni per il 2013 come risorse finanziarie necessarie a garantire gli investimenti del Piano di Ambito vigente, in relazione al territorio gestito da Publiacqua.
 
In quella sede, il vicesindaco Belliti ha sostenuto che non si debba ritenere chiusa la fase della definizione del Metodo Tariffario Transitorio e che l’autorità idrica toscana debba assumere un’iniziativa forte nei confronti dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas affinché tenga conto delle diffuse critiche venute dai territori alla sua proposta. “È giunto il tempo – ha ribadito il vicesindaco Belliti - che in Toscana si apra un lavoro concreto verso la ripubblicizzazione del servizio idrico”.
 
L’Amministrazione comunale e il sindaco Samuele Bertinelli intendono, in questa direzione, continuare a dare il proprio coerente e determinante contributo.
 
Nei prossimi giorni il Consiglio Direttivo dell’AIT si riunirà per dare seguito a queste iniziative.

Fonte: Comunicato Stampa
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/6/2013 - 12:15

AUTORE:
massimiliano

beh è il problema delle parole scritte,o si leggono male o sono travisate,riguardo alla calma io ne ho sia per me che anche per gli altri,riguardo al punto nel vivo,non la comprendo,ma se si chiarisce meglio le sarei grato.Io non sopporto l'ipocrisia e soprattutto non sopporto chi esce fuori per far rumore,solo per il gusto di farlo,a dire il vero dell'assessore Lombardi si era sempre sentito poco,fino a che non è stata rimossa dall'incarico,da lì uno scatenarsi di elucubrazioni di massa(o più spesso di "opposizione"),che poco o nulla hanno a che vedere con le realtà dei fatti,per quelli che saranno i passi del sindaco non sono certo io che posso garantire,ma una domanda:lei poteva garantire per quelli dell'assessore Lombardi?infondo lei non ha fatto che aderire ad un tavolo per la discussione del problema idrico,un tavolo che se non erro non è chiuso,anzi mi pare di ricordare che ci sarà e al posto della Lombardi ci sarà l'assessore Tuci,poi mi creda spesso c'è la volontà,ma non sempre i fatti corrispondono pienamente,potrei però aggiungere qualcosa:riguardo a parole il MOVIMENTO 5 STELLE SA SOLO USARE QUELLE(di fatti ne è totalmente sprovvisto),il PDL ancora + ridicolo(un partito che ci voleva imporre il NUCLEARE si inorridisce per il TERMOELETTRICO!se non è ipocrisia questa...) e riguardo a SEL potrei dire che si dovrebbe chiamare SE, nel senso che è il partito dei se e dei ma....

12/6/2013 - 22:41

AUTORE:
francesco

Si calmi Massimiliano. E' partito in quarta per giustificazioni non richieste. Qualcuno è stato punto nel vivo?
Comunque aspettiamo quello che farà il sindaco. La volontà non si misura a parole (e per ora lui si è impegnato solo in quelle).

11/6/2013 - 11:12

AUTORE:
massimiliano

forse mi spiegherò male o forse lei vuol leggere da un libro tutto suo....ma dove sta scritto che la LOMBARDI è stata licenziata per l'acqua?Dove?queste sono ilazioni di SEL,ma nei fatti non c'entra proprio niente,come la giunta stessa ha affermato.io anche ho votato centrosinistra e continuo a rinverdirle il fatto che se non era per Bertinelli la signora Lombardi non era assessore indi....per dirla tutta non la capisco,insomma il sindaco doveva giocoforza tenere un assessore che non ha fiducia nella stessa giunta,solo perchè lo stesso assessore si occupava dell'acqua,INCARICO A LEI AFFIDATOLE DALLO STESSO SINDACO,forse si sta leggendo troppo Dan Brown....saluti

10/6/2013 - 20:15

AUTORE:
francesco

Se vogliamo far finta di non vedere, possiamo anche farlo. Chi - come il sottoscritto - ha votato il centrosinistra avendo riposto fiducia anche nella persona del Bertinelli, certamente è rimasto spiazza to da questa scelta. Lei Massimiliano confonde le dichiarazioni di principio (che non costano niente e spesso sono innocue) con le azioni. Le azioni della Lombardi sono state quelle di cercare di convincere la maggioranza dei comuni dell'ato3 sulle posizioni del comune di pistoia. Ci è talmente riuscita che tutti hanno votato contro e qualcuno se l'è legata al dito. Poi è evidente che le dichiarazioni ufficiali sono altre.
Ma pensa davvero che se la volontà del sindaco fosse quella espressa a parole avrebbe poi licenziato chi ha messo le gambe alle semplici intenzioni?
Poi personalmente voglio credere che le cose possano proseguire come prima. Ma non nascondo le preoccupazioni.

10/6/2013 - 14:06

AUTORE:
massimiliano

beh scusatemi se insisto:ma di quale lavoro della Lombardi si parla?Andiamo per gradi:la Lombardi assessore l'ha fatta il Bertinelli,altrimenti di lei non se ne parlava nemmeno,inoltre è doveroso ribadire che sia Bertinelli che Belliti si erano spesi parecchio a favore della ripubblicizzazione dell'acqua,riguardo al Bertinelli lo aveva fatto sia in preelezione, sia dopo e se la vogliamo dir tutta,se c'è uno che si è speso in tal senso è il nostro sindaco il quale ha dato alla signora Lombardi la possibilità di perorare una causa che in PRIMIS era sua,insomma per dirla tutta:tu sei lì per l'acqua pubblica,perchè sono io in prima persona che la voglio pubblica,non è nemmeno difficile da comprendere,ma se si tiene volutamente le fette di prosciutto sugli occhi beh....senza polemica,ma le chiacchiere stanno a zero di fronte ai fatti!

9/6/2013 - 14:42

AUTORE:
francesco

E' chiaro a tutti che la Lombardi con il lavoro svolto ha messo l'amministrazione comunale su una strada obbligata (per fortuna di tutta la comunità). Se la Belliti avesse votato in senso contrario a quanto fatto dalla Lombardi avrebbe segnato un clamoroso autogol in un momento in cui tutti gli occhi sono puntati sulle azioni della giunta. A massimiliano si può rispondere che quasi tutti i sindaci del PD si sono espressi a favore della ripubblicizzazione dell'acqua, salvo poi comportarsi diversamente quando si trattava di prendere decisioni vincolanti. Se poi il voto di giovedì sia dovuto a buona fede o a semplice calcolo di "ragion di stato" lo vedremo in futuro. Per adesso è legittimo dubitare.

9/6/2013 - 11:08

AUTORE:
Marta L

I criticoni, fra cui la sottoscritta, dicono che quella della Belliti e un atto dovuto. Non era possibile fare diversamente dopo tutto il laoro fatto dalla Lombardi, l'unico assessore che ci capiva qualcosa sull'argomento. Vedremo adesso se alle parole seguiranno i fatti. Purtroppo siamo abituati al contrario. Quello che non quadra è perché - se la reale intenzione del sindaco è di procedere verso la ripubblicizzazione dell'acqua - abbia licenziato proprio la Lombardi, cioè l'unica che autonomamente era in grado, per capacità personali oltre che per volontà politica, di portare avanti la cosa.

8/6/2013 - 15:35

AUTORE:
massimiliano

dopo le immotivate critiche di maschilismo ad un sindaco che aveva nominato ben 4 assessori donna,erano arrivate le immotivate critiche sulla possibile ingerenza nell'esubero dell'assessore Lombardi,di fattori determinati dalla ripubblicizzazione dell'acqua,ma lor signori dovevano ricordare che sia Bertinelli che Belliti si erano spesi a favore di detta ripubblicizzazione,ancor prima che gli assessori entrassero in fase embrionale,ma si sa che è facile scagliare sassi,molto meno lo è costruire case.Speriamo che questa azione zittisca certe opposizioni(di cui adesso fa parte anche sel)buone solo a far chiacchiere(per quello il 5 stelle non lo batte nessuno....).